Pokémon GO – Guida: Prima di cominciare…

Pokémon GO

Mobile
Prenota il Pokémon GO Plus
7.8

Media Utente

Pokémon GO – Guida: Prima di cominciare…

Quello che dovete sapere, e qualcosa di più ...

Pokémon GO – Guida: Prima di cominciare…

Dai, ammettetelo, anche voi state giocando a Pokémon GO. Per quanto facciate finta di nulla e prendiate in giro il vostro nugolo di amichetti, impazziti come delle quindicenni ad un concerto dei Jonas Brothers per il nuovo titolo targato Nintendo, anche voi siete tra quelli che vagano per chilometri e chilometri con il cellulare stretto tra le mani, pregando ardentemente che la batteria resista quel tanto per catturare un’altra creatura o, almeno, per arrivare in prossimità del tanto agognato PokéStop. Sì, stiamo parlando con voi, che la sera scendete in strada senza staccare gli occhi di dosso dallo schermo del telefono e via, non si va a dormire se prima non catturo almeno un Rattata o uno Psyduck…

A ben vedere, Pokémon GO rappresenta un’applicazione rivoluzionaria nel contesto del gaming mobile. Quanti sono i “giochi da cellulare” che, per procedere, vi obbligano ad alzarvi dal vostro comodo divano, ad infilarvi un paio di scarpe da ginnastica e a camminare in lungo e in largo nel vostro giardino, nella piazza del paese, dovunque vi troviate purché il GPS del vostro dispositivo funzioni come si deve? Ve lo diciamo noi, nessuno. Dall’unione dell’enorme talento di Niantic, sviluppatore dell’arcinoto Ingress, e dal fascino ventennale delle celeberrime creaturine di casa Nintendo nasce dunque Pokémon GO, un titolo “casual” nella forma ma, fidatevi, molto più impegnativo nella sostanza. Il perché è semplice: chi si ferma, è perduto. Volete diventare il più celebre allenatore di Pokémon al mondo? Benissimo, vi servono Pokémon, tanti Pokémon. E c’è solo un modo per rimpolpare il proprio Pokédex: mettersi le gambe in spalla, studiare un pizzico di geografia e pregare nella buona sorte, che magari ci assista con una caccia fortunata.

Pokemon-GO

Prima che vi abbandoniate alla disperazione dopo l’ennesima battuta infruttuosa, tuttavia, noi di GameSoul veniamo in vostro soccorso con un ricchissimo set di Guide rivolte a Pokémon GO, che andranno progressivamente a coprire tutti gli aspetti più importanti del gioco, qualche segreto interessante e, soprattutto, qualche tecnica – leale, non vi preoccupate – per salire rapidamente di posto nella classifica degli allenatori. Fatene buon uso, ci raccomandiamo, anche se prima di darsi alla pazza gioia della caccia è meglio se vi fermate un paio di minuti per leggere quanto segue: almeno saprete già da ora alla dannazione verso cui andrete incontro a braccia aperte. Noi vi abbiamo avvisato.

consigli_1

Batteria, batteria, batteria.
Un consiglio spassionato: caricate al massimo la batteria del vostro dispositivo. Anche se è il telefono più recente dell’universo, anche se avete un generatore a pedali per alimentarlo o possedete una fabbrica di power-bank. Non che Pokémon GO sia scarsamente ottimizzata o sia incline al “drain” facile (al contrario, esiste pure la modalità Risparmio Batteria nel menu Opzioni, con risultati tutto tranne che trascurabili), ma il GPS che va a tutt’andare proprio leggero non è. Poi potete sempre affidarvi alla buona sorte ma ehi, se il telefono vi muore nel mezzo di una cattura non venite a lamentarvi da noi.

consigli_1

A spasso!
Partiamo da una doverosa premessa: in macchina non funziona. A meno di consumare la frizione e procedere ad una velocità inferiore dei 15km/h, difficilmente riuscirete a trovare grandi quantità di Pokémon sfrecciando come Valentino Rossi e affidando la vostra carriera alla bontà del GPS. Uno, perché Nintendo ha a cuore la vostra salute e non vuole avervi sulla coscienza qualora la vostra auto catturasse “fisicamente” un Pokémon dentro un fosso e due, perché rischiereste di superare il vostro obiettivo di un trecento metri almeno prima ancora di accorgervi della vibrazione del telefono nella vostra tasca. Prendetela così: un po’ di attività fisica non ha mai ammazzato nessuno

pokémon-go-hub-gamesoul-3

consigli_1

C’è un mondo enorme da vedere
In Pokemon GO, non l’aveste ancora capito, ci sarà molto da camminare. Questo perché i vari Pokémon non saranno gettati “casualmente” nel giardino di casa vostra, ma piuttosto verranno dislocati secondo un preciso fattore geografico – ovviamente combinato all’immancabile dose di casualità. Tradotto dal matematichese, se vi troverete in prossimità del mare, di un lago o di un fiume famoso avrete enormi possibilità di incontrare un Pokémon d’acqua; in mezzo ad un bosco, invece, sarà più facile incontrare creature d’erba o Pokémon alati. Lo stesso ciclo giorno/notte altera pesantemente la presenza di una determinata tipologia di Pokémon rispetto ad un’altra: avete mai visto un pipistrello a mezzogiorno? Neanche Nintendo, quindi tocca agire di conseguenza. Risultato, sarà necessario muoversi in relazione alla tipologia di Pokémon cercato, sia in termini di luogo (mare, montagna, Deserto del Sahara) sia di orario.

consigli_1

Visita al Bel Paese
Ne parliamo nella sezione dedicata ai PokéStop, ma è bene ricordare che in presenza di luoghi turistici, punti di interesse o zone più o meno famose del luogo in cui vi trovare, la possibilità di fare incetta di sfere Poké e di altri oggetti utili è elevata. Seppur il vostro focus rimane la collezione di Pokémon definitiva, non dimenticatevi di far visita a questi posticini: che trovarsi senza sfere nel bel mezzo di una cattura è una di quelle esperienze che ci auguriamo non dobbiate mai sperimentare.

Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2016 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Creative Commons: Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia Game content and materials copyright ©2015 by Nintendo All rights reserved.

Bello, simpatico, intelligente e super esperto di videogiochi, ha sviluppato un'incredibile capacità nello scrivere cazzate.. Gioca ai giochini elettronici dall'86 e ci scrive a riguardo dal 2006 o giù di lì.. Ma non fateglielo notare, che poi si monta la testa..

Lost Password