Dark Souls 3 – Guida alle aree II

Dark Souls 3 – Guida alle aree II

Mentre continuiamo ad esplorare ogni anfratto possibile, eccovi la seconda parte della guida alle aree, che si propone di esaminare ogni zona descrivendo i problemi, le risorse da impiegare e il bottino migliore per verificare di volta in volta che abbiate esplorato il più possibile. Buon girovagare, ed attenti, “la morte” è dietro l’angolo.

Insediamento di Non Morti

Area molto vasta che presenta gruppi numerosi di nemici dotati di molta forza fisica ma per fortuna relativamente fragili. Altri mostri più robusti e pericolosi sono spesso isolati e gestibili ma ripulire l’area richiede pazienza. Una volta sbloccati tutti i falò il lavoro diventa molto più semplice poiché abbastanza frequenti e posizionati in modo da poter fare un’area complicata alla volta.

Falò

settlement1

Sono presenti quattro falò.
Il primo all’ingresso dell’area.
Il secondo è situato in bella vista poco oltre il cancello sollevato da dove sono usciti i cani.
Il terzo è situato all’uscita delle fogne, oltre il ponte sulla sinistra. Alternativamente potete raggiungerlo attraversando il villaggio fino al primo Hollow armato di sega, sulla destra.
Il quarto è posizionato al di sotto dell’area con gli Hollow armati di bombe, sul sentiero sottostante a destra dove è situato un patibolo.
Il quinto appare dopo aver ucciso il boss dell’area.

div

Alleati

Yoel di Londor: All’inizio, scendete le scale e uccidete i tre cani. Sulla sinistra ci sono vari pellegrini radunati, si trova tra questi.
Corynx della Grande Palude: Intrappolato in una gabbia in cima all’edificio con tre Hollow armati di bombe, facilmente raggiungibile dal quarto Falò.
Irina di Carim: Nelle fogne, in un passaggio accessibile con la Chiave della Tomba.
Cavaliere Sacro Hodrick: Nel sottosuolo, nell’area dove si affronta il boss. Per raggiungerlo vedi come ottenere l’oggetto Patto dei Creatori di Tumuli.
Erygon di Carim: Poco prima della torre appena dopo il ponte presidiato da due Hollow armati di urne.
Siegward di Catarina: Nella torre direttamente di fianco a Erygon.
Ludleth, Lord del Tizzone: Appare al Santuario dopo aver sconfitto il boss dell’area, siede su uno dei troni.

div

 Nemici

settlement4

Hollow: Variante agreste, armati di magli, forconi, falci e coltellacci. Hanno poca vita ma provocano danno ingenti, specie se in gruppo.
Ladro: Piccoli nani dotati di movimenti rapidi, possono essere equipaggiati con un coltello o delle cerbottane. Relativamente deboli, bastano pochi colpi per ucciderli.
Cane Hollow: Nessuna variante.
Evangelista: Donnoni armati di libro e mazza ferrata, hanno una discreta quantità di vita e alternano la forza fisica ad incantesimi che inseguono il bersaglio. Sensibili al backstab, parare i loro attacchi non debilita troppo la stamina.
Gabbia: Hollow imprigionati in bizzarre prigioni, si confondono con altri inoffensivi. Potete usare il puntamento automatico per riconoscerle. Provocano poco danno ma fanno perdere facilmente l’equilibrio.
Taglialegna: Hollow abbastanza grandi, armati di una lega. Possiede una sostanziosa barra vitale e i loro attacchi sono molto potenti. Cercate di andare alle loro spalle ma non colpite più di due volte poiché possono contrattaccare molto rapidamente. Una variante regge un’urna e può lanciarla se siete distanti.
Lucertola di Cristallo: Versione inoffensiva. Una è presente nella gola sottostante la torre dove si incontra Siegward, raggiungibile dalla cancello chiuso delle fogne. L’altra si trova nei pressi del quarto falò, su delle rocce poco dopo l’edificio con due Hollow che lanciano bombe.
Ratto: Presenti nelle fogne, alcuni giganti. Tanto deboli quanto fastidiosi, possono avvelenare.
Cavaliere Sacro Hodrick: Un’invasore in piena regola, appare nei pressi del terzo falò. Altri nemici possono colpirlo per cui potete abusare di tale strategia per indebolirlo. Armato di spadone a due mani, è abbastanza difficile sconfiggerlo.
Gigante: Uno solo presente, praticamente innocuo ma è di grande aiuto incontrarlo per interrompere la pioggia di dardi sul cimitero, che voi lo uccidiate o no. Se diventa vostro amico vi darà un valido supporto in altre zone. NON utilizzate il giovane ramo bianco che vi regala o tornerà ostile, potete riconoscerlo dalla sua descrizione.
Cavaliere della Valle Boreale: Uno solo presente, usa una spada e il suo set di attacchi è pressocché identico al boss Valdt.

div

Bottino rilevante

tumuli

Patto dei Creatori di Tumuli: Dovete prenderlo PRIMA di uccidere il boss dell’area. Dal rogo dove sono radunati molti Hollow andate a destra verso un ponte di legno, attraversatelo e rompete le casse sulla destra per rivelare una strettoia da percorrere. Risalite la collina fino a trovare una scala a ridosso di un edificio, salite e sull’altro lato parlate con un Hollow intrappolato in una gabbia al livello del suolo. Procedete quindi a cercare l’Hollow gigante nei paraggi che trasporta una gabbia, entratevi e parlate con Hodrick per ottenerlo.
Osso di Loretta: Addosso a un cadavere penzolante sul balcone dell’edificio di fronte al rogo con vari Hollow radunati. Colpite il cadavere e recuperate l’oggetto al piano inferiore.
Frammento Estus: Nei pressi del rogo sopracitato, presidiato da un’evangelista.
Scudo rotondo Caduceo: Nei pressi della zona con gli Hollow armati di bombe, su un cadavere vicino al muro riverso sulla collina.
Partizan: Su un cadavere nei pressi di Corynx.
Frusta: Su un cadavere in una casa a sinistra del percorso che porta al terzo falò.
Patto dei Guerrieri del sole: In una specie di cucina raggiungibile da un foro sul pavimento in un’abitazione raggiungibile percorrendo la strada a sinistra del rogo con la folla di Hollow.
Anello Presa di Fuoco: Nell’area con i tre Hollow che lanciano granate, alle spalle dello strumenti di tortura sul patibolo percorrendo un lungo percorso sulle tegole di legno.
Caestus: Nelle fogne, raggiungibili da una caverna sulla via opposta a quella che conduce al boss.
Ceneri di Mortician: Nel cimitero soggetto al lancio di giavellotti.
Chiave della Tomba: Date le ceneri di Mortician all’ancella del Santuario. Aprono una strada all’interno delle fogne.
Set del chierico: Nel cimitero soggetto alla pioggia di giavellotti.
Scudo blu di legno: Nel cimitero soggetto alla pioggia di giavellotti.
Scheggia di ossa di Non Morto: Nel cimitero soggetto alla pioggia di giavellotti, su una piattaforma a destra.
Falce: Nell’edificio vicino al cimitero dove piovono giavellotti.
Alabarda dalla punta rossa: Nel passaggio delle fogne apribile con la Chiave della Tomba.
Anello del Falco: Dal boss dell’area, scendete la strada e andate oltre il ponte a sinistra, dove ci sono due Hollow che reggono delle urne. In fondo al percorso troverete un ascensore con un doppio livello, prendete quello verso l’alto e uccidete il gigante qui presente per ottenerlo.

settlement2
Siegbrau: Dono di Siegward di Catarina. Dopo averlo incontrato all’ascensore mobile, se tornate nell’area si troverà situato in un intermezzo della torre salendo, abbandonate l’ascensore a mezz’aria verso una piattaforma, potrete sentirlo il suo “Mmh…” come indizio. Dal balcone qui presente potrete notare un Demone del Fuoco al piano sottostante, ingaggiate battaglia con il mostro per ottenere la bevanda dopo il combattimento.
Anello di Flynn: Nell’area dove combattete il Demone di Fuoco, sul tetto dell’edificio pieno di mostri ingabbiati.
Anello di Cloranthy: Da dove è situato l’Anello di Flynn, procedete a destra su una piattaforma di legno sottostante. Da qui potete saltare verso la balconata della torre di fronte voi, raggiungete la base e distruggete le casse per trovarlo.
Set di Myrrah: Di fianco all’Anello di Cloranthy.
Spada di Irithyll: Nelle mani di un cavaliere della Valle Boreale, situato alla base della torre dove incontrate Siegward.
Scudo di legno del dio della guerra: Dopo aver sconfitto il boss, nella voragine che si è creata.
Fornace della Trasposizione: Dopo aver sconfitto il boss dell’area.

div

Boss: Granbosco, la foresta maledetta

La prima parte si svolge sulla superficie, in un’area molto vasta.  Sebbene avere una gran quantità di spazio sia molto utile per lo scontro, ne dovreste fare a malapena uso della metà. Il boss viene aiutato da alcuni Hollow con poca vita ma abbastanza fastidiosi nel danneggiarvi e interrompere gli attacchi. Il lato positivo è che il boss almeno può danneggiarli mentre cerca di colpirvi.
Granbosco è invulnerabile a qualsiasi colpo eccetto che per le sue sacche bianche simili a pustole, che se esplose dopo un certo numero di danni toglieranno una buona quantità di barra vitale al nemico. Tali pustole si trovano in vari punti: l’interno coscia, il braccio destro, il piede sinistro e la schiena. Il posto migliore per colpire è sull’inguine poiché è un bersaglio quasi sempre esposto e vulnerabile, al contrario degli altri punti dove è necessario che Granbosco assuma una posizione particolare.

greatwood

Poiché nella prima parte dello scontro i suoi discepoli restano inermi ad adorarlo, potete approfittarne per sfoltire la folla prima che si sollevi. Altri Hollow torneranno a rimpiazzare i compagni deceduti dopo alcuni secondi ma guadegnerete abbastanza respiro per danneggiare il boss.

La sua sequenza di attacchi è piuttosto lenta seppur in grado di infliggere molti danni. Oltre a schiacciare il terreno con le mani o i piedi può ruotare il proprio corpo spazzando via ogni cosa incontri. E’ sconsigliato mettere troppa distanza tra voi e Granbosco in questa fase poiché potrebbe provocare una carica molto difficile da evitare vista la mole del corpo.
Molto spesso cercherà di scrollarsi di dosso la vostra presenza sollevandosi in aria per poi precipitare, rilasciando una pozza di liquido corrossivo che provoca lievi danni nel tempo. L’altra abilità con cui potrebbe cercare di allontanarvi è una pioggia di semi esplosivi.

La seconda fase vedrà l’eliminazione degli Hollow a seguito del crollo del pavimento, evento provocato quando scende circa al 70% di vita. Di solito far esplodere le pustole sull’inguine è sufficiente a raggiungere questa fase. Tale evento vi toglierà davanti anche gli Hollow, permettendevo di ripetere la solita strategia contro Granbosco in tutta comodità. L’unica aggiunta è una mano ausiliaria che spunta dallo stomaco ma a parte gli attacchi mediocri che effettua, è sostanzialmente solo un bersaglio ulteriore per ridurre la vita del mostro.

greatwood2

La strategia generale, valida per qualsiasi fase, è quella di girargli intorno e aspettare il momento buono per una carica dopo aver effettuato una qualsiasi mossa. Se doveste avere un tempismo sbagliato c’è un’alta probabilità che veniate puniti pesantemente. Girategli quindi intorno e aspettate che assuma la posizione adatta prima di colpirlo. Non siate avidi: due-tre colpi bastano per progredire nello scontro, tenendo a mente che alcune parti come la schiena sono raggiungibili solo se impugnate con due mani l’arma. Parare con lo scudo è troppo proibitivo visto che porterà praticamente a zero la vostra stamina.







Ispirato dalla vita reale, diventa appassionato di Survival Horror fin dalla tenera età ma non disdegna il genere Stealth e qualsiasi meccanica possa stimolare l'istinto strategico di gestire risorse limitate in un ambiente ostile.

Lost Password