fbpx
Kingdom Hearts 3 – Come sconfiggere Inferno Nero | Guida

Kingdom Hearts III

PS4 Xbox One
Acquista Ora
9

Superbo

9.6

ia Utenti

Kingdom Hearts 3 – Come sconfiggere Inferno Nero | Guida

Il boss segreto

Kingdom Hearts 3 – Come sconfiggere Inferno Nero | Guida

Di boss segreti ne abbiamo visti tanti, forse troppi: dal Sephiroth di turno alla Volontà residua, Kingdom Hearts ci ha sempre proposto sfide extra impegnative e divertenti. Kingdom Hearts 3 non è da meno, e ci propone una sfida nuova ed inusuale. Un boss segreto tutto nuovo, slegato dalla narrazione e accessibile piuttosto facilmente.

Si tratta di Inferno Nero, un heartless piuttosto violento e pericoloso. Per affrontarlo vi basterà recarvi nel 14° Portale di Battaglia presente nel Cimitero dei Keyblade, come vi abbiamo mostrato nella guida dedicata!

Inferno Nero non è un boss impossibile, ma richiede il giusto approccio ed un po’ di pazienza per essere sconfitto e qualche accorgimento per l’equipaggiamento di Sora. Il nostro eroe dai capelli sbarazzini dovrà infatti affrontarlo da solo, senza l’aiuto di Pippo e Paperino.

Come si comporta Inferno Nero?

Inferno Nero è un boss che infligge danni prevalentemente fisici. Sarà quindi importante equipaggiare Sora con armature e anelli che potenzino i suoi attributi difensivi, evitando invece quelli elementali. Sono infatti piuttosto inutili, e non ci interessano particolarmente. Quando gli HP di Inferno Nero scendono considerevolmente, il cattivone attiverà dei potenziamenti permanenti per tutto lo scontro.

La prima è l’aura Viola, che aumenterà la velocità dei suoi attacchi ed i danni inflitti. Non solo: la sua combo avrà un attacco in più e il tempismo per pararli sarà differente. Durante la fase Viola è consigliabile parare e contrattaccare gli attacchi di spada. In questa fase dopo avervi lanciato in aria vi attaccherà immediatamente, per cui preparatevi a parare e schivare.

La seconda e ultima fase, quella Rossa, è ancora più difficile: aumentano i danni inflitti, la sua combo diventerà ancora più lunga e il tempismo richiesto per parare gli attacchi è decisamente esigente. In questo senso, è bene notare come i contrattacchi siano inefficaci in questa fase: Inferno Nero non riceverà alcun danno, e vista la difficoltà nel metterli a segno, vi suggerisco di passare direttamente alle schivate e agli attacchi normali.

Consigli utili

Sconfiggere Inferno Nero affidandosi esclusivamente a Energiga è sicuramente uno sbaglio: questo boss segreto picchia forte e in modo repentino, quindi il rischio di ritrovarvi in difficoltà mentre la barra dei PM si ricarica è molto alto. Equipaggiate nelle scorciatoie i vostri strumenti curativi: chi più ne ha, più ne metta!

Il Keyblade consigliato per questo scontro? Timone del destino, l’arma del mondo dei Caraibi. Le sue due trasformazioni aumentano la portata dei vostri attacchi e permettono di effettuare combo devastanti per tenere a bada Inferno Nero.

Un ultima dritta: Inferno Nero è un boss che attacca prevalentemente da terra; per arginare alcuni dei suoi attacchi più pericolosi, provate a restare in aria con l’abilità Glide il più tempo possibile.

Buona fortuna per lo scontro! Una volta sconfitto Inferno Nero otterrete il Rapporto Segreto 14 e un pezzo di equipaggiamento unico: la Crystal Regalia, uno dei migliori accessori del gioco. Non dimenticate di dare uno sguardo a tutte le nostre guide dedicate a Kingdom Hearts 3!


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2019 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Inizia la sua carriera videoludica con un Game Boy e una cartuccia di Wario Land. Da allora non ha più smesso, e continua a perdere decimi all'occhio destro giocando a The Legend of Zelda e a qualsiasi titolo stuzzichi il suo (finissimo, a detta di molti) palato da videogiocatore. Quando non gioca si dedica al perfezionamento della sua imitazione di Joe Bastianich, senza disdegnare la compagnia di un buon film.

Lost Password