fbpx
Red Dead Redemption 2 – Caccia dei Tesori: Via del Veleno | Guida

Red Dead Redemption 2

PC PS4 Xbox One
Acquista Ora
9.7

Superbo

9.4

ia Utenti

Red Dead Redemption 2 – Caccia dei Tesori: Via del Veleno | Guida

Un tesoro... velenoso...

Red Dead Redemption 2 – Caccia dei Tesori: Via del Veleno | Guida

Red Dead Redemption 2 è un giocone, ed è così realistico che se andate troppo veloce a cavallo dopo aver mangiato un panettone vi verrà voglia di andare al bagno. Dopo averlo spolpato per decine di ore in fase di recensione e avervi offerto una serie di consigli su come affrontare al meglio l’avventura, è tempo di un’altra caccia al tesoro.

Se non avete ancora vissuto l’ebrezza di una caccia al tesoro, vi invito a dare uno sguardo alle nostre guide dedicate: dal tesoro di Otis Miller al Tesoro rischioso, passando per il ben più semplice tesoro della banda di Jack Hall.

A proposito: avete già letto la nostra guida per completare tutte le richieste dei Compagni dell’accampamento? Dai, non fatevi pregare.

La caccia al tesoro in Red Dead Redemption 2 è un’attività piuttosto redditizia, e si sblocca a partire dal Capitolo 2. La mappa però è enorme, e il vostro senso dell’orientamento probabilmente non sufficientemente sviluppato: ma non temete, ci penso io a darvi una mano.

La mappa della Via del Veleno è sicuramente la più complessa di tutte: è segreta, non vi è infatti alcun riferimento nel gioco che possa condurvi ad essa.

Se non, ovviamente, la fortuna o questa guida. Preparatevi a un lungo viaggio e armatevi di pazienza. La ricompensa? Ben quattro lingotti d’oro.

Mappa della via del Veleno 1

La prima mappa è nascosta alla periferia del Lago Cairn, appena a sud est di Colter. La troverete nella baita dei due cacciatori, in una cassetta di sicurezza. Uno di essi vi chiederà anche aiuto, ma starà a voi decidere se darlo o meno. Una volta ottenuta, la via del veleno si aprirà ufficialmente.

Mappa della via del Veleno 2

La seconda location ci porterà verso lo Scarlett Meadows, ad ovest del torrente Ringneck. Se prestate un po’ di attenzione all’ambiente circostante, noterete una formazione rocciosa che ricorda un volto umano. Rispetto alla roccia a forma di volto, opposto alla collina c’è un albero tagliato e in decomposizione che nasconde al suo interno la mappa successiva.

Mappa della via del Veleno 3

La terza location ci indirizzerà nelle vicinanze, verso il Tumulo del serpende, un punto di interesse poco a sud ovest di Van Horn. Esaminate il tumulo nella “testa” del serpente per trovare l’ultima mappa.

Tesoro della via del Veleno

Per trovare la location dov’è nascosto il tesoro, dirigetevi verso l’Elysian Pool a nord ovest di Van Horn. Camminate attraverso la cascata (nuotate, in realtà) per accedere alla caverna. Prestate molta attenzione perché la grotta è buia: equipaggiate la lanterna e dopo aver superato il corridoio scendete sul sentiero ripido alla vostra destra.

Scesi in fondo alla pendenza, dovrete attraversare un una galleria stretta e bassa nella parete. Accovacciatevi e raggiunto il bivio, andate a destra. Qui c’è un piccolo accampamento da saccheggiare se vorrete, altrimenti proseguite fino a raggiungere una sala più grande.

Nella sala voltatevi a sinistra per guardarvi intorno: dovrete saltare sulla piattaforma più in basso dinanzi a voi. E’ un bel salto, quindi calcolate bene gli spazi e prendete una buona rincorsa per evitare di cadere nell’abisso. Una volta fatto il salto, scendete lunga la pendenza nella parte opposta.

Dalla pozza guardate a sinistra, potrete arrampicarvi e trovare il tesoro in una piccola alcova. Per ritornare indietro, risalite la pendenza. Arrampicatevi sulla sporgenza a destra e poi più in alto. Ritornerete al bivio, accovacciatevi e dalla piccola galleria tornate all’uscita.

Congratulazioni! Avete completato la via del Veleno.


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2018 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Inizia la sua carriera videoludica con un Game Boy e una cartuccia di Wario Land. Da allora non ha più smesso, e continua a perdere decimi all'occhio destro giocando a The Legend of Zelda e a qualsiasi titolo stuzzichi il suo (finissimo, a detta di molti) palato da videogiocatore. Quando non gioca si dedica al perfezionamento della sua imitazione di Joe Bastianich, senza disdegnare la compagnia di un buon film.

Lost Password