fbpx

Il Ministro degli Interni tedesco vuole sterminare il termine eSport

L'ennesimo scontro tra istituzioni e videogiochi

Il Ministro degli Interni tedesco vuole sterminare il termine eSport

Probabilmente il nome Peter Beuth non vi dirà nulla, ma non preoccupatevi: è perfettamente normale, salvo non siate interessati alla geopolitica. Beuth è infatti il Ministro degli Interni dell’attuale governo tedesco e oggi ne parliamo perché ha dichiarato di voler abolire (anzi, sterminare) il termine eSport.

Beuth ha rilasciato una dichiarazione a Golem, magazine tedesco che si occupa di tecnologia, dichiarando che (secondo il suo punto di vista) la parola eSport non ha nulla a vedere con il significato di… sport. Una dichiarazione forte a cui ne è seguita un’altra, che riguardava i suoi figli: non vorrebbe infatti vederli davanti ad una console, ma in palestra oppure su un campo sportivo.

Le dichiarazioni del ministro Beuth sono sicuramente forti e sono anche i segnali dei tempi che cambiano. Il fenomeno dell’eSport, tuttavia, non accenna minimamente a fermarsi e diventa anche un fenomeno mainstream (come dimostrano le ultime coperture mediatiche), dunque probabilmente è solo questione di tempo prima che queste nuove abitudini vengano comprese e (ovviamente) accettate.


Fonte

Mi definisco amante dell'industria dei videogiochi. Adoro ogni sfaccettatura di questo mondo e ho deciso di farne, in qualche modo, il mio lavoro. Quando non scrivo (e non gioco, ovviamente) mi diletto tra la chitarra, il calcetto e le serie TV.

Lost Password