fbpx

I nuovi studi di Microsoft non sono obbligati a darsi al multiplayer

Libertà è la parola d'ordine

microsoft

Come già sapete, Microsoft ha acquisito diversi studi first party. L’annuncio è arrivato durante l’E3 2018 e tra questi spiccano sicuramente Compulsion Games e Ninja Theory (autori rispettivamente di We Happy Few e Hellblade: Senua’s Sacrifice).

Come dichiarato da Matt Booty, Head of di Microsoft Studios, le due nuove acquisizioni più The Initiative (studio aperto da zero in quel di Santa Monica) non saranno obbligati a darsi al multiplayer. Potranno, se vorranno, creare esperienze di gioco orientate solamente al single player.

Se Ninja Theory e Compulsion decidono di creare giochi simili ad Hellblade o We Happy Few, giochi prettamente single player, se The Iniziative decide di lavorare ad un gioco che non ha il multiplayer, va bene. Vogliamo che i team creino quello che sentono sia giusto.

Piena libertà creativa agli studi dunque, come già ribadito da Phil Spencer durante l’E3 2018. E chissà se con tutta questa libertà, anche Microsoft non riesca a tirare fuori dal cilindro un gioco di qualità decisamente alta come, ad esempio, God of War. Solo il tempo potrà ovviamente rispondere a questa domanda.


Fonte

Mi definisco amante dell'industria dei videogiochi. Adoro ogni sfaccettatura di questo mondo e ho deciso di farne, in qualche modo, il mio lavoro. Quando non scrivo (e non gioco, ovviamente) mi diletto tra la chitarra, il calcetto e le serie TV.

Lost Password