Bandai Namco annuncia My Tamagotchi Forever per iOS e Android

Tamagotchi is back!

Tamagotchi

Tutto ebbe inizio nel 1977, quando ancora si usavano le cabine telefoniche e i cellulari erano riservati a esercito e miliardari (ed avevano comunque le dimensioni di cabine telefoniche). Allora il Tamagotchi era un concentrato di tecnologia, un dispositivo tascabile con una piccola creatura che cresceva e si evolveva a seconda di come veniva trattato: dovevi dargli da mangiare, pulirlo, curarlo quando si ammalava, giocare con lui e spegnere la luce quando andava a dormire.

A 20 anni dal suo primo rilascio le cabine telefoniche sono state abbandonate, ora chiunque dagli 8 ai 70 anni ha uno smartphone in tasca e lo usa per mandare messaggi istantanei, tenere aggiornati i profili social, giocare e, pensate, qualcuno ancora li usa per telefonare alle volte. Ebbene è giunto il momento anche per la piccola creatura Bandai di evolversi ed è pronta a farlo trasformandosi in un app: My Tamagotchi Forever. Questa manterrà le funzioni base, con qualche aggiunta come Tamatown, una cittadina dove potrete fare amicizia con altri Tamagotchi. Ovviamente anche la grafica sarà modificata per adeguarsi ai tempi e sarà possibile personalizzare il proprio cucciolo con vari costumi, comprare decorazioni per la città e sbloccare nuove cibarie per avere un menu sempre vario.

My Tamagotchi Forever arriverà su iOS e Android nel 2018, nel frattempo potete registrarvi sul sito ufficiale per avere la possibilità di ispirare un nuovo personaggio Tamagotchi che verrà inserito nel gioco. In bocca al lupo!


Cresciuta con un fratello più grande di 7 anni, le console sono state il suo pane quotidiano fin dalla nascita. Dopo l’uscita della PlayStation si è buttata sui j-rpg, ma nel suo cuore rimane indelebile il ricordo del riccio supersonico targato Sega.

Lost Password