Minecraft: Story Mode – Episode 5: Order Up! – Recensione

Minecraft: Story Mode – Episode 5: Order Up! – Recensione

Continua la crescita di Minecraft: Story Mode

Contrariamente a quanto visto nei lavori marcati Telltale Games, la Story Mode di Minecraft non sembra aver avuto un ciclo vitale basato sui classici 5 episodi, bensì formato in multipli di 4, con questo Episodio 5 che vuole essere non solo una conclusione per la prima parte della storia, ma anche un trampolino di lancio per le prossime puntate.

Una volta delineato lo stile narrativo e grafico di Minecraft: Story Mode, è difficile che esso cambi durante il progredire della trama. Nonostante i vari episodi siano scritti e diretti da diverse persone dedicate al progetto, finalmente dopo qualche mese dall’uscita del primo si è arrivati a delineare la vera narrazione, basata sulla genesi eroica di Jesse e sulla seguente sua affermazione in qualità di salvatore del mondo.

L’Order of the Stone è ora riformato, con quattro nuovi membri che promettono di essere decisamente superiori ai precedenti, caduti in disgrazia o rimasti nei libri di storia in base alle scelte adottate precedentemente. È un nuovo inizio per il mondo di Minecraft, sempre e comunque nelle mani nostre e di Jesse.

Minecraft: Story Mode – Ep. 5 – Order Up!

Piattaforma: Xbox One, PS4, PC, Xbox 360, PS3, iOS, Android, Wii U, PS Vita

Genere: Avventura grafica

Sviluppatore: Telltale Games, Mojang

Publisher: Telltale Games

Giocatori: 1

Online: Assente

Lingua: Completamente in Inglese

Versione testata: Xbox One

La storia riprende non dove si era fermata con l’Episodio 4, ma parecchio tempo dopo, con Jesse e la sua squadra che ormai hanno raccolto vari successi e trofei grazie all’Order of the Stone. Nonostante l’inizio sia tanto improvviso e senza spiegazioni come per l’Episodio 1, questa volta i personaggi sono ben conosciuti, con un background definito e diversi elementi carismatici ormai rodati. Sorprendentemente, Ivor è diventato una sorta di consigliere per il nostro gruppo, una guida che porta Jesse e gli amici all’avventura tra posti sperduti e tesori da recuperare. Ivor è un graditissimo ritorno nell’azione di Minecraft: Story Mode, specialmente dopo gli avvenimenti dei primi 4 episodi.

Non è però solo lui a tornare tra le file dei personaggi, poiché anche Lukas, da esterno all’Order of the Stone, ci aspetta nel quartier generale del gruppo. Ma come ogni storia che si rispetti, bisogna anche avere qualcuno da temere o rivaleggiare: sono gli Ocelots, il vecchio gruppo di Lukas che ora si ribattezzano in Blaze Rods, sotto la guida di Aiden. Proprio lui sembra essere radicalmente cambiato, con un netto spostamento verso l’inimicizia e la creazione di un piano malvagio: non è niente di paragonabile alla Wither Storm, ma comunque contribuirà a dare quel pizzico di lotta bene/male a Minecraft, fattore mancato nel primo Episodio della storia.

Order Up è una sorpresa fino alla fine, specialmente per la sua longevità e per la trama che si apre e si chiude nello stesso Episodio

Ed è proprio nel momento in cui si viene a conoscenza di questa rinnovata rivalità, dove si pensa che Order Up sia semplicemente una piccola avventura post-trama, che ci viene proposta la vera storia dell’Episodio, basata su uno strano portale verso ciò che potrebbe essere una dimensione parallela oppure un luogo remoto dello stesso mondo di gioco. Una scoperta tale, senza addentrarsi in spoiler, apre parecchie possibilità per gli Episodi futuri, programmati fino al numero 8.

Order Up è una sorpresa fino alla fine, specialmente per la sua longevità e per la trama che si apre e si chiude nello stesso Episodio. Si tratta infatti di una storia interna ad una più grande, con accadimenti particolari che definiscono contemporaneamente uno scenario molto più vasto, in arrivo con le prossime puntate. Per completare l’Episodio sono state necessarie circa 2 ore e mezza, fattore che pone Order Up al primo posto tra le puntate già uscite.

Longevità e solidità della trama compongono il vero punto forte dell’Episodio 5, che senza dubbio è per ora il migliore tra quelli usciti e fa ben sperare per il seguito. Tuttavia, il Season Pass iniziale finisce con questoEpisodio, quindi è necessario comprare le prossime puntate separatamente.

La forma dell’Episodio, sebbene sia stata allungata per dare spazio a più avvenimenti, è pur sempre quella in stileTelltale Games che gli sviluppatori hanno voluto dare a Minecraft: Story Mode sin dall’inizio. I dialoghi si fanno però più frequenti e diventano molto più elaborati, anche se si può notare un bug di sincronizzazione tra l’audio e i sottotitoli: a volte vengono mostrate linee di dialogo in ritardo, mentre in altre occasioni il testo è completamente diverso.

Comunque sia, il maggiore spazio dato dalla trama dilatata non è composto solo da dialoghi e decisioni varie, ma anche da momenti di puro gameplay, con un quantitativo maggiore di QTE che non solo può cambiare il progredire della storia, ma anche causare il game over nei momenti più inaspettati. Per coloro che dunque si aspettavano un maggiore coinvolgimento dei pollici oltre che del ragionamento, Order Up potrebbe essere un valido punto di svolta per il futuro.

Si scoprono inoltre altre sfumature del mondo di Minecraft, tra elementi finora inutilizzati, procedure classiche della modalità Sopravvivenza e blocchi che sono arrivati solo con gli ultimi aggiornamenti. Chi ha già preso in mano il gioco originale saprà sicuramente quali sono le scorciatoie del crafting e le proprietà dei materiali che ci vengono dati in mano.

Per coloro che si aspettavano un maggiore coinvolgimento dei pollici oltre che del ragionamento, Order Up potrebbe essere un valido punto di svolta per il futuro

Poco c’è da dire su grafica e suoni, che non cambiano di una virgola rispetto agli Episodi precedenti: indubbiamente la quantità di effetti luce di Order Up è maggiore, vista l’imponenza della struttura presso la quale prende luogo buona parte della trama. Minecraft: Story Mode è sempre gradevole alla vista perché ricorda vagamente i vari shaders ad alta definizione trovabili su internet ed applicabili al gioco originale, conferendo così il dono della vita a tutti i blocchi esistenti, tra giochi di luce, ombre, movimenti realistici della flora ed un feeling completamente diverso dal solito.

Resta da rivedere la sincronizzazione tra il doppiaggio e i sottotitoli, un problema che si potrebbe ignorare nel caso in cui la lingua scritta fosse italiana, ma che diventa molto evidente nel momento in cui audio e scritte inglesi spesso non coincidono, rendendo confusionari i dialoghi.

In conclusione…

L’inizio di Minecraft: Story Mode non aveva fatto ben sperare, ma la strada che Telltale Games ha preso sta dando ora i suoi frutti, con un coinvolgimento tale da incentivare la voglia di sapere cosa succederà nel prossimo Episodio. È strano che Order Up sia arrivato così tanto tempo dopo l’Episodio 4, molto vicino in termini di tempo a quelli precedenti.

Bisogna anche capire quale soluzione adotterà Telltale Games per i 3 episodi rimanenti, che non fanno parte del Season Pass originale. Il dubbio è dettato unicamente da esigenze economiche, poiché non è mai stato creato un pacchetto per soli 3 episodi: comunque sia, la voglia di continuare c’è e la conclusione dell’Episodio 5 lascia presupporre che ci sia ancora parecchio da scoprire riguardo il misterioso portale trovato da Jesse e compagni.

Voto: 8/10

Sta cercando da tempo di trasformare le sue passioni in un vero lavoro. A parte i videogiochi, ciò che sogna è essere regista/sceneggiatore di un film, visto l'amore per fotografia e video-editing. Nel frattempo fa vedere quanto è scarso su Twitch (http://www.twitch.tv/ch_marcellomark).

Lost Password