NieR Replicant, per gli sviluppatori il gioco è una “version up”

Più di una remaster ma non abbastanza da considerarsi remake

NieR Replicant, per gli sviluppatori il gioco è una “version up”

L’annuncio, in occasione del decimo anniversario della saga NieR, di NieR Replicant ha lasciato i fan dubbiosi in merito a cosa fosse esattamente questo progetto: una remaster o un remake? A chiarire la questione, o almeno a provarci, è Gematsu con un’intervista al team di sviluppo.

Secondo gli sviluppatori, NieR Replicant è più di una remaster ma non abbastanza da considerarsi un remake: perciò hanno utilizzato la dicitura “version up“. Il gioco manterrà infatti l’impostazione dell’originale ma in questa nuova versione sarà arricchito da elementi aggiuntivi inediti, tra cui la comparsa dei doppiatori di 2B e 9S di NieR: Automata che presteranno la voce a nuovi personaggi, e con il rifacimento di alcuni personaggi storici.

Le fasi action saranno infine gestite da Takahisa Taura, senior game designer di Platinum Games che ha lavorato su NieR: Automata e Astral Chain, segno che il livello qualitativo di NieR Replicant difficilmente può essere messo in discussione.

Fonte


Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Lost Password