Alessandra Borgonovo

Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console.

Thymesia – Recensione

L’influenza di From Software, in grande e in piccolo, continua a essere presente in molti action-RPG. L’ultimo caso con cui siamo venuti a contatto è Thymesia (già acquistabile sullo shop online di GameStop), sviluppato dallo studio taiwanese OverBorder Studio, titolo che aveva già catturato la nostra attenzione su Twitter, dove capita più spesso di avere alcune anticipazioni sullo sta...[Read More]

Crusader Kings III – Recensione PC & PS5

Sintetizzare Crusader Kings III non è facile e dipende soprattutto dal vostro background di giocatori: se dovessimo rivolgerci a degli appassionati (o in generale conoscitori) del genere che tuttavia non hanno giocato a nessuno dei precedenti capitoli, il secondo in particolare, allora non possiamo far altro che consigliarlo caldamente. Si tratta di un’esperienza strategica e gestionale incr...[Read More]

Martha is Dead – Recensione

Non è facile parlare di Martha is Dead. Non lo è perché, pur essendo un videogioco narrativo come tanti altri mi è capitato di recensire, allo stesso tempo non lo è: la delicatezza dei temi trattati, l’intimità e la profondità che ne fanno da colonne portanti non è possibile circoscriverle nelle logiche di una recensione – che per rispetto nei confronti del lettore deve soltanto sfiora...[Read More]

Sifu – Recensione

Sifu è un gioco molto particolare: un attimo prima ti cattura con il minimalismo del suo design e la cura nelle animazioni dei personaggi, dandoti un piccolo “Calbot” sulla nuca per esortarti ad andare avanti. Quello successivo ti sta prendendo brutalmente a schiaffi mentre tu ancora cerchi di capire dove sono la destra e la sinistra. Non fa sconti, il nuovo gioco di Sloclap, domandand...[Read More]

Martha is Dead – Anteprima

Sul tragico sfondo storico della Seconda Guerra Mondiale, al quale sono contrapposti i bellissimi scorci toscani, la vita di Giulia è pronta a cambiare per sempre: realtà e superstizione si fondono al punto tale da non saper più distinguere l’una dall’altra, mentre una storia locale sembra essere ben più di una semplice storia. Dopo l’acclamato The Town of Light, un thriller psic...[Read More]

Ikai – Anteprima

Ad avermi colpito anzitutto di Ikai, l’horror in prima persona che sancisce l’esordio dello studio di sviluppo Endflame, non è stata tanto l’idea di metterci nei panni di una sacerdotessa in lotta contro entità demoniache con il fine di esorcizzarle; già Kuon, in tempi non sospetti di una From Software ben lontana dal concetto di soulslike, sfruttava l’idea di esorcisti com...[Read More]

Roccat Torch – Recensione

Unire stile e funzionalità non è semplice, a maggior ragione quando lo strumento che si vuole utilizzare è prettamente in ottica streaming e vuole mostrarsi gradevole a chi guarda. È questo il caso del Roccat Torch, un microfono che qualora aveste bisogno di rinnovare il vostro set up farebbe indubbiamente la sua figura – che siate streamer, gamer o entrambi. Il microfono Roccat Torch è sul ...[Read More]

Voice of Cards: The Isle Dragon Roars – Recensione

Voice of Cards: The Isle Dragon Roars non è il vostro amichevole gioco di carte di quartiere. Di fatto, non è nemmeno un gioco di carte. Eppure sono lì da vedere, no? Perché non dovrebbe esserlo? Perché altrimenti non sarebbe un gioco di Yoko Taro, director assieme a Maasa Mimura di questa piccola (rispetto agli standard cui ci ha abituato) ma molto gradevole avventura fantasy medievale che si dis...[Read More]

Dungeon Encounters – Recensione

Non vi mentiremo. Dungeon Encounters è un gioco molto impegnativo. Un’esperienza marcatamente hardcore che mette alla prova persino i giocatori più navigati, sebbene a volte sia per l’ingiustizia di fondo che caratterizza la sua struttura che non per un vero e proprio sistema complesso e difficilmente padroneggiabile. Anzi, in realtà è un gioco dalle basi estremamente semplici, che spo...[Read More]

The Dark Pictures Anthology: House of Ashes – Recensione

Continua il nostro percorso lungo la strada dell’horror tracciata da Supermassive Games, autori di Until Dawn, che con The Dark Pictures Anthology hanno dato il via a una serie di racconti dell’orrore che hanno come filo conduttore i diversi modi in cui la paura può essere veicolata e raccontata. Dopo le inquietanti atmosfere della nave fantasma di Man of Medan e il fanatismo della cac...[Read More]

Con Death Stranding: Director’s Cut, Hideo Kojima mi ha trascinato ancora una volta nel suo personale vortice

Giocai la prima volta a Death Stranding pre lancio ma, contrariamente a quanto verrebbe da pensare, non lo feci per recensirlo. Mi fu assegnata la stesura delle guide, un destino forse peggiore dell’avere la responsabilità di giocare l’ultima fatica di Hideo Kojima per analizzarla criticamente. Provate ad immaginare il mondo post apocalittico di Death Stranding, il suo gameplay che non...[Read More]

In Sound Mind – Recensione

In Sound Mind è un gioco bizzarro. Un horror psicologico che non si prende troppo sul serio ma al contempo cerca, soprattutto all’inizio, di fare leva sull’ansia con qualche situazione ben congegnata: mai abbastanza, purtroppo, per convincere fino in fondo. Nondimeno è un’esperienza piacevole, con un finale aperto che lascia spazio per un probabile seguito e una riproposizione de...[Read More]

Lost Password