E3-2021-top-e-flop-immagine-in-evidenza-gamesoul
News 25 Giu 2021

E3 2021, highlights e delusioni dello show più atteso dell’anno

L’E3 2021, pur esclusivamente in formato digitale, è stato uno show di tutto rispetto che ha saputo rinvigorire il nostro spirito di instancabili videogiocatori. Le novità presentate sono state tante e, nonostante qualche inevitabile delusione, il livello medio dello spettacolo è stato sicuramente alto, con un mucchio di giochi annunciati e promettenti produzioni pronte ad irrompere sul mercato nei mesi e negli anni a venire.

Nonostante i già numerosi articoli e news dedicate all’evento, ci tenevamo comunque a compilare una sorta di bilancio globale e definitivo di questo E3 2021 a mente fredda, elencando cinque highlights e cinque cocenti delusioni legate alla fiera videoludica più attesa dell’anno.

Se lo desiderate, potremo discutere insieme dei vostri personali top e flop dello show di quest’anno nei commenti all’articolo o direttamente nel nostro attivissimo gruppo FB.

E3-2021-logo-gamesoul


1 TOP – Microsoft e Bethesda

La conferenza del duo Microsoft-Bethesda ha certamente illuminato il palcoscenico dell’E3 2021 con fuochi d’artificio e colpi di scena che hanno allietato ed ingolosito soprattutto chi ha già sottoscritto un abbonamento a Xbox Game Pass (se ancora non lo avete fatto, fatevi un giro sullo shop online di GameStopZing), servizio che presto si arricchirà ulteriormente di buona parte dei giochi mostrati proprio durante la conferenza. Dal piccolo ma promettente Replaced, al già attesissimo Starfield, passando per Redfall e Forza Horizon 5, di carne sul fuoco ne è stata messa più che a sufficienza.


2 TOP – Metroid Dread

Chi si aspettava novità su Metroid Prime 4 è certamente rimasto deluso, ma i fan della saga Nintendo sono stati comunque accontentati con l’interessantissimo Metroid Dread, capitolo bidimensionale nel gameplay, ma con grafica 3D, che dovrebbe tirare le fila dell’intreccio narrativo legato a Samus Aran iniziato con il primissimo capitolo del brand e non ancora conclusosi del tutto.

Più di un semplice antipasto insomma, quanto un acquisto già obbligato per i fan dell’IP che, speriamo, possano presto trovarsi tra le mani un titolo che rappresenti un ulteriore step evolutivo per il genere dei Metroidvania.


3 TOP – Elden Ring

Dopo averlo sognato per mesi e mesi, finalmente all’E3 2021 abbiamo potuto ammirare Elden Ring in tutto il suo grottesco splendore. Il progetto di From Software, nato e cresciuto grazie alla collaborazione di George R. R. Martin, ideatore di Game of Thrones, si è finalmente mostrato grazie ad un lungo trailer incentrato sull’ambientazione dell’avventura e sul gameplay che la caratterizzerà.

Questo primo contatto, per quanto poco indicativo sulla qualità e sulle caratteristiche del prodotto finale, ha comunque elettrizzato qualsiasi amante dei Soulslike, tanto più che Elden Ring potrebbe rappresentare in qualche modo la summa di tutti i giochi dello stesso genere sviluppati negli ultimi anni da From Software.


4 TOP – Mario + Rabbids: Sparks of Hope

A sorpresa, durante l’E3 2021 è stato annunciato il sequel di uno dei giochi più apprezzati e disponibili per Nintendo Switch. Mario + Rabbids: Sparks of Hope è già attesissimo non solo dai fan dell’idraulico più famoso del mondo, ma anche dagli amanti degli strategici, desiderosi di riscoprire e riassaporare il profondissimo gameplay che caratterizza la saga.

Certo, non possiamo negare che l’inserimento del gioco nella nostra classifica dei top 5 dell’E3 2021 sia incentivato anche da un qual certo patriottismo, visto il coinvolgimento nel progetto di Ubisoft Milan, ma parliamo comunque di un piccolo capolavoro già annunciato.


5 TOP – Devolver Max Pass+

Nonostante la cocente assenza di Hotline Miami 3, Devolver Digital non ha deluso quanto a follia espressa ed impressa nel loro show legato all’E3. Il lungo ed ironico cortometraggio utilizzato come collante tra un annuncio e l’altro, è stato utile per fare la conoscenza di Devolver Max Pass+, un “servizio in abbonamento” gratuito che permette agli utenti di acquistare i giochi Devolver. Sì, avete capito bene: si tratta di una piattaforma totalmente inutile, ma la cui presentazione è comunque riuscita a strapparci un sorriso.


1 FLOP – Nintendo Switch Pro

Ad essere del tutto onesti, Nintendo un nuovo hardware lo ha mostrato durante il suo intervento all’E3 2021. Il Game & Watch: The Legend of Zelda (già preordinabile sul sito di GameStopZing) ha certamente scaldato i cuori dei nostalgici e messo in pericolo i risparmi dei collezionisti, ma è innegabile che ognuno di noi si aspettasse ben altro, ovvero almeno qualche accenno al sempre più chiacchierato Nintendo Switch Pro.

Un vero peccato non averne fatto la conoscenza in quest’occasione.


2 FLOP – Marvel’s Guardians of the Galaxy

A scanso di equivoci: Marvel’s Guardians of the Galaxy difficilmente sarà un brutto gioco. Ha carattere e sicuramente avrà fatto tesoro dagli errori commessi e dai limiti palesati da Marvel’s Avengers.

Eppure, è innegabile ci aspettassimo qualcosa di più da questo secondo gioco targato Square-Enix che tira in ballo gli eroi della Casa delle Idee. Al di là di un gameplay derivativo e poco coraggioso, ci ha lasciati con l’amaro in bocca quel comparto grafico che di next-gen ha davvero pochissimo. Per fortuna, il team di sviluppo ha ancora tempo per migliorare la propria creatura.


3 FLOP – Stanger of Paradise Final Fantasy Origin

Quando si parla di Final Fantasy tutti diventiamo più suscettibili e pronti a gridare allo scandalo. In passato sicuramente abbiamo esagerato, bollando come occasioni sprecate giochi assolutamente soddisfacenti e divertenti.

Ci auguriamo possa essere così anche con Stranger of Paradise Final Fantasy Origin, il cui primo contatto, tuttavia, ci ha enormemente delusi. Il gameplay ci è parso scimmiottare con poca convinzione quello di Dark Souls e soci (lo abbiamo scritto a chiare lettere nella nostra prova della demo), mentre a livello artistico soprattutto il design dei personaggi non ha certo convinto e allietato gli appassionati della prima ora del brand. Speriamo il progetto migliori con il tempo.


4 FLOP – Halo Infinite

Nonostante l’evidente passo in avanti in termini grafici rispetto al primo e deludente trailer di gameplay di diversi mesi addietro, nonostante un multiplayer che sembra scoppiettante al punto giusto, la breve presentazione del single player di Halo Infinite ci ha lasciato l’amaro in bocca.

Nulla da eccepire sulla drammaticità della scena, comprensibile dai fan di lungo corso della saga, ma ci saremmo aspettati qualcosa di più, anche solo per saggiare ancor meglio i passi avanti compiuti dal motore grafico.


5 FLOP – Capcom

Uno dei punti più bassi dall’E3 2021, duole dirlo, è stato toccato sicuramente dalla conferenza Capcom. Il publisher nipponico è certamente tra i più prolifici in questo periodo di relativa magra, ne è prova l’ottimo Resident Evil Village per esempio (se non lo avete ancora fatto recuperatelo subito!), ma era lecito aspettarsi qualcosina in più di una promessa di DLC futuri e una manciata di trailer di giochi certamente interessanti, ma sicuramente distanti anni luce dal concetto di Tripla A.


[wp-tiles post_type=’post’ posts_per_page=5 orderby=’date’ order=’DESC’]