fbpx
PUBG Mobile: richiesto il ban del gioco dall’India, “è peggio della droga”

PlayerUnknown’s Battlegrounds

PC Xbox One
Acquista Ora

PUBG Mobile: richiesto il ban del gioco dall’India, “è peggio della droga”

Un problema sempre più serio

PUBG Mobile: richiesto il ban del gioco dall’India, “è peggio della droga”

Il fenomeno dei Battle Royale è sempre più esteso, ma con il crescere della popolarità aumentano anche i casi in cui la moderazione viene messa da parte sfociando in veri e propri disturbi.

In America ad esempio ci sono delle cliniche di disintossicazione da Fortnite, mentre dall’altra parte del mondo il problema sembra essere PUBG Mobile, titolo che recentemente ha raggiunto un numero di utenti da record.

In India infatti le associazioni per gli studenti nelle regioni di Jammu e Kashmir hanno richiesto al governo il ban totale del gioco, poiché i risultati degli alunni sono calati drasticamente a causa del tempo speso sul telefono invece che sui libri, tanto da definirlo “peggiore della droga“.

Queste le parole del presidente dell’associazione Raqif Makhdoomi:

Il gioco dovrebbe essere bandito immediatamente dopo gli scarsi risultati emersi dagli alunni delle classi decima e dodicesima ma non abbiamo visto ancora alcuna azione in questo senso.

La dipendenza da questo gioco è diventata ancora più preoccupante della dipendenza dalla drogs, vediamo i ragazzi impegnati sui loro smartphone per 24 ore al giorno, giocando al gioco senza fare nient’altro. Richiediamo all’amministrazione del governo un ban immediato del gioco.

Vedremo se il governo indiano prenderà davvero in considerazione la richiesta, nel frattempo fateci sapere se siete favorevoli ad una soluzione così drastica o se il problema andrebbe risolto in un altro modo.


Fonte

Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password