fbpx

Italian Video Game Awards 2019, ecco tutti i premi e vincitori

Chi avrà portato a casa una delle ambite statuette?

Italian Video Game Awards 2019, ecco tutti i premi e vincitori

Nella serata di ieri si sono tenuti gli Italian Video Game Awards 2019, appuntamento annuale organizzato da AESVI che premia con un “Oscar” i migliori titoli dello scorso anno sia italiani che internazionali.

L’evento si è svolto nella splendida location dell’Acquario Romano e ha visto anche diversi ospiti importanti come David Cage di Quantic Dream e Bryan Dechard, l’attore che ha prestato volto e voce a Connor in Detroit: Become Human (a proposito, vi ricordiamo che i giochi di Quantic Dream arriveranno presto su Epic Games Store).

Il premio più ambito “Game of The Year” è andato a Red Dead Redemption 2, mentre di parere diverso è stato il pubblico che ha avuto la possibilità di votare da casa assegnando il premio “People’s Choise” a God of War.

Di seguito la lista di tutte le categorie e vincitori.

– Best eSports Team: Samsung Morning Stars
– Best eSports Player: Riccardo “Reynor” Romiti
– eSports Game of the Year: Overwatch
– Innovation Award: Xbox Adaptive Controller
– Game Beyond Entertainment: Detroit: Become Human
– Best Art Direction: Red Dead Redemption 2
– Best Audio: Red Dead Redemption 2
– Best Game Design: God of War
– Best Family Game: Nintendo Labo
– Best Narrative: Detroit: Become Human
– Best Character: Bryan Dechart (Connor, Detroit: Become Human)
– Best Evolving Game: Fortnite
– Best Sport Game: Forza Horizon 4
– Best Mobile Game: Florence
– Best Indie Game: GRIS
– GamesIndustry’s Best Company: Milestone
– GamesIndustry’s Best Individual: Massimo Guarini
– Best Italian Debut Game: Bud Spencer & Terence Hill: Slaps & Beans
– Best Italian Game: Remothered: Tormented Fathers
– Special Award – Videogame without Borders: Antura and the Letters
– Best Selling Game: FIFA 19
– People’s Choice Awards: God of War
– Game of the Year: Red Dead Redemption 2


Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password