werewolf the apocalypse

E3 2017

Werewolf: The Apocalypse – Intervista al game director Julien Desourteaux

Werewolf sarà il vero erede di Vampire Bloodlines?

werewolf the apocalypse

werewolf the apocalypseL’arrivo di Werewolf: The Apocalypse, nuovo titolo basato sull’universo creato da White Wolf Publishing, è stato una sorpresa sotto diversi punti di vista. Non solo perché si tratta della prima iterazione ispirata al leggendario gioco di ruolo “pen & paper” ambientato nel World of Darkness, ma perché potrebbe essere finalmente l’erede di Vampire the Masquerade: Bloodlines, gioco edito dal fu Troika Games e diventato cult negli ultimi 12 anni.

Per approfondire meglio la nostra conoscenza con i Garou di White Wolf, abbiamo intervistato Julien Desourteaux, già game director della serie Styx (Master of Shadows e Shards of Darkness) che ha voluto dissipare un po’ delle ombre che circondano il misterioso titolo in sviluppo presso Cyanide Studios.

Cosa significa per voi lavorare con un brand così storicamente amato e piano di fan in tutto il mondo?

Per me è un onore! Ho seguito per anni World of Darkness, ed ero un giocatore accanito del gioco di ruolo “carta e penna”. Tutti allo studio sono entusiasti di poter lavorare ed essere parte di questo grande progetto di White Wolf, che ci permetterà di attingere a tantissimo materiale come personaggi, storie e luoghi che potremo inserire nel nostro gioco. 

Un lupo mannaro è fiero, brutale e comunque è un mostro.

Molti giocatori amano Vampire: Bloodlines, il gioco di Troika Games è rimasto nel cuore di parecchie persone (me compreso). I vampiri saranno presenti nel vostro gioco? Magari come cattivi?

Sì, sicuramente. Non voglio rovinarvi la sorpresa, ora siamo ancora in fase di pre-produzione, ma lo posso confermare. Vogliamo davvero far sì che i giocatori scoprano il vero significato dell’essere un licantropo, come è successo con l’essere un vampiro in Bloodlines. Un lupo mannaro è fiero, brutale e comunque è un mostro. Ama moltissimo la natura, ma come farebbe un eco-terrorista, se vogliamo definirlo così.

Nel gioco di ruolo di Werewolf: The Apocalypse i lupi mannari possono assumere diverse forme. Quante ne potremo utilizzare nel vostro gioco?

Abbiamo selezionato quelle che funzionano meglio per la meccanica della Rabbia. Non voglio (di nuovo) spoilerare nulla, ma sarà sicuramente presente la forma Crinos. La Rabbia vi darà accesso a vari pro e contro, come una grande rigenerazione di salute e una grande forza, al costo di perdere però coscienza di sé e rischiare di attaccare anche gli alleati. Dominare la rabbia è un fattore fondamentale nel gioco, e le vostre decisioni avranno conseguenze.

werewolf: the apocalypse

Parlando dell’ambientazione del gioco, ci ritroveremo in una città o in una foresta?

Sarà ambientato in mezzo alla natura. Vogliamo che si veda l’invasione dell’uomo che letteralmente divora gli spazi naturali. Una fiction che è ai confini della realtà, ma comunque carica di messaggi politici e di temi decisamente molto attuali, come la presenza delle multinazionali ed il loro poco rispetto dell’ambiente.

Vogliamo davvero far sì che i giocatori scoprano il vero significato dell’essere un licantropo

Sarà ambientato nel passato o nei giorni nostri?

Gli avvenimenti narrati nel nostro gioco sono ambientati nelle notti recenti. Ci siamo ispirati al manuale di Werewolf: The Apocalypse del 20esimo anniversario.

Questo gioco sarà un primo passo in un universo più grande? Avremo un altro Vampire o magari un Mage o Hunters?

È ancora presto per dirlo. Ci saranno sicuramente alcune citazioni, collegamenti ad altre IP.

Parliamo un po’ del mondo di gioco. Quanto è vasto o profondo?

Vedremo il mondo reale ed il mondo spirituale. Sarà un’ambientazione open world, e potremo entrare in Penumbra (il mondo degli spiriti, n.d.r.) potrete parlare con spiriti, antichi alberi ed antenati. Così facendo potremo sbloccare anche una sorta di viaggio rapido spirituale. Ci saranno moltissime cose da fare, parecchie attività per il giocatore. Il nostro obiettivo è dare libertà di decisione per ogni situazione. Non esiste il giusto o sbagliato: interpreterete un mostro, quindi potrete decidere se abbracciare questa natura ferina o meno.

Qualche esempio?

Potrete andare in ira durante un dialogo, spaventando a morte (o peggio) il vostro interlocutore. Probabilmente manderete in fuga bande o avversari, ma così facendo dovrete trovare un altro modo per ottenere quello che desiderate.

werewolf the apocalypse

Siete ancora in fase di pre-produzione, ma c’è una remota finestra di uscita per Werewolf?

Non ancora, no. Adesso siamo ancora in una fase molto delicata, e dobbiamo ancora sistemare molto nella pre-produzione e nella creazione di concept. Anche se posso dire che l’engine di gioco sarà lo stesso di Styx (altro gioco in cui ricopriva il ruolo di game director ndr.).

Grazie per il tuo tempo, Julien!

Grazie a voi, è stato un piacere!

Werewolf: The Apocalypse è un gioco di ruolo open-world in sviluppo presso Cyanide Studios e pubblicato da Focus Home Interactive con la partnership di White Wolf Publishing. Rimanete su GameSoul per tutti i prossimi aggiornamenti.








Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password