Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser – Recensione

Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser – Recensione
Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser – Recensione

Il titolo che ha visto muovere i passi di Mario e Luigi nel genere RPG fa il suo grande ritorno in un classico rinnovato. I baffuti fratelli Nintendo partono per un incredibile avventura insieme a Bowser al fine di recuperare la voce sottratta alla Principessa Peach.

Data di Uscita:Genere:PEGI:Sviluppatore:Editore:

Nel corso degli anni abbiamo assistito ad un vero e proprio level-up del baffutissimo (ex) idraulico di nome Mario, risultando indelebile in ogni singola pagina della storia videoludica di qualsiasi appassionato di videogiochi. Circa 14 anni fa Mario, in compagnia del suo “coraggiosissimo” fratello Luigi, ha tentato di presentarsi agli appassionati con una nuova formula fantasy in un, passateci il termine, gioco di ruolo per Game Boy Advance che ha fatto davvero faville e che ad oggi è considerato da molti il miglior RPG del meraviglioso binomio dalla salopette blu.

Mamma Nintendo, proprio per permettere agli appassionati o semplicemente ai più giovani di indossare le vesti del duo tanto amato, ha pensato di riproporre il gioco in una nuova veste grafica per le console della famiglia Nintendo 3DS, pur mantenendo inalterato il fascino dei primi anni duemila. Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser vi farà addentrare nuovamente nel Regno di Fagiolandia facendovi momentaneamente dimenticare il Regno dei Funghi. Ma come avrete scoperto dal titolo stesso, questo remake include una modalità che permette di vivere la storia dalla prospettiva dei sottoposti, al fine di ritrovare “sua malignità” Bowser.

Tanta carne sul fuoco dunque, a noi non resta che scoprire quanto siano gustose le pietanze sotto i “baffi” di Mario & Luigi.

L’ambasciatrice del Regno di Fagiolandia, l’amatissima Lady Cecia, in segno di alleanza e amicizia fa dono alla Principessa Peach di un misterioso regalo. All’apertura però si nasconde una brutta sorpresa: un particolare accessorio ruba la voce a Peach trasformandola da un suono incantevole ad un frastuono poco gradevole. Dietro i panni di Cecia si cela in realtà l’astutissima Strega Ghignarda (eh sì, si burla davvero dei suoi avversari) che, una volta impossessatasi della soave voce, si dirige nuovamente nel Regno di Fagiolandia.

Il Regno dei Funghi è a soqquadro, e un Toad alla velocità della luce non esita ad interrompere la routine quotidiana dei fratelli baffuti che, dopo essersi recati al castello per capire cosa sia successo, incontrano Bowser. L’antagonista per eccellenza di Mario, rifiutandosi di rapire la Principessa Peach in quello stato (furbo lui, non vuole mica vedere radere al suolo la sua dimora da urla incontrollate) offre il suo aiuto al buffo duo. Da questo momento in poi partirà la prima e autentica avventura del Fantasy RPG di Mario & Luigi che, come scopriremo, riesce a mantenere inalterato il fascino dell’originale valorizzando quello che di buono abbiamo già visto sul Game Boy Advance.

Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser vi mette di fronte ad un vero e proprio gioco di ruolo vecchia scuola a turni, in cui ogni singola mossa è fondamentale al fine di abbattere gli avversari nel minor tempo possibile. Il sistema di gioco fondamentalmente è molto semplice così come l’apprendimento delle tecniche: Mario e Luigi dovranno scontrarsi contro i temibili e bizzarri “esseri” di Fagiolandia lasciando a voi il compito di decidere la strategia più consona all’annientamento degli incauti avversari. Oltre agli attacchi base ritornano gli speciali Attacchi Fratelli, che verranno insegnati ai vostri eroi nel corso dell’avventura: non solo vi permettono di combinare delle mosse super devastanti, ma anche, come scoprirete, di superare determinati mini giochi e luoghi inaccessibili. Queste speciali mosse di combattimento risultano determinanti in battaglia, soprattutto nelle Boss Battle, consentendovi di chiudere il match nel minor tempo possibile. Ben presto i fratelli inizieranno a padroneggiarle e, udite udite, a migliorarle per infliggere sonore mazzate ai particolari ed indisponenti tizi che ce la metteranno tutta per impedirvi di recuperare la voce della principessa tanto amata. Ma ricordate di tenere sempre in considerazione il tempismo: per effettuare ogni singolo attacco o schivata è importantissimo premere i tasti al momento giusto, in questo modo la vostra offensiva e controffensiva si possono rivelare determinanti, oppure in caso contrario, prenderete talmente tanti “sganassoni” da farvi vedere le stelle. Nel caso in cui non vi sentiste così coraggiosi nell’evitare una tecnica devastante, potrete optare (e qui viene richiamato in causa una “chicca” di gameplay da Paper Jam Bros) per la parata d’emergenza: in sostanza premendo semplicemente il tasto “X” Mario e Luigi si proteggeranno riducendo il danno.

Mario & Luigi: Superstar Saga riesce a mantenere inalterato il fascino del titolo originale

Anche se la miglior difesa è l’attacco, non dimenticate di prendervi cura dei vostri amici, facendo scorte di funghi, ricostituenti, sciroppi e nocciole che andranno a rinvigorire lo stato di salute. Come in ogni gioco di ruolo che si rispetti anche in Superstar Saga è presente un sistema di livellamento del personaggio che va a migliorare tutti gli aspetti: dalla velocità all’attacco, dai Punti Fratelli (utili al fine di utilizzare le mosse speciali, che potremo paragonare ai punti magia) ai Punti Baffi (che andranno ad aumentare la fortuna nei colpi critici). È consigliabile “fare a pugni” con tanti villain su scenario poiché l’aumento delle statistiche è assai importante al fine del proseguimento dell’avventura, soprattutto nei faccia a faccia con i boss d’area che sicuramente non ve la manderanno a dire e potrebbero far di voi delle polpettine. Le abilità possono essere incrementate anche da diversi accessori e nuovi capi di abbigliamento (non illudetevi, potrete indossare solo la divisa da idraulico) che danno dei bonus non indifferenti prima dello scontro. E se voleste ottenere ulteriori vantaggi? Avete presente quelle simpatiche statuine Nintendo di nome Amiibo? Bene, posizionando il personaggio sulla vostra console oppure tramite il lettore NFC potrete sbloccare il timbro corrispondente che vi farà dono di un oggetto unico equipaggiabile.

Mario & Luigi: Superstar Saga, come dicevamo, lascia inalterato il fascino di un tempo, riuscendo addirittura ad innalzarsi come l’esperienza più completa, grazie al miglioramento non solo al livello meramente grafico ma anche di gameplay: a differenza della prima iterazione in questa versione per Nintendo 3DS Mario e Luigi possono padroneggiare le tecniche nello stesso modo di Dream Team e Paper Jam (ad esempio il martello può essere caricato per arrecare maggior danno e gli avversari possono essere schiacciati da un doppio salto tempestivo).
I miglioramenti sono evidenti sin dal primo avvio, e se avete qualche anno di esperienza videoludica non potrete fare a meno di prendere appunto di tutte le differenze tra il “nuovo” e il “vecchio”. Rispetto agli altri capitoli già visti su Nintendo 3DS in Superstar Saga assistiamo ad una storyline molto più scorrevole, riuscendo a regalare la giusta esperienza senza allungare troppo le vicende narrate, ed offrendo quelle 25 ore di divertimento puro, anche se qualcuno potrebbe trovare frustranti e ripetitivi i continui combattimenti. Questo gioco è decisamente adatto anche a chi ha poco tempo, in quanto è stato introdotto il salvataggio rapido; e viene incontro a coloro che non hanno particolare dimestichezza con il genere RPG, permettendo di impostare la modalità facile negli scontri. Gli enigmi non sono molto ostici e le tecniche combinate tra fratelli, per superare diversi ostacoli, sono intercambiabili attraverso la pressione di un tasto o semplicemente tramite lo schermo inferiore.

Mario e Luigi: Supertar Saga + Scagnozzi di Bowser è una meraviglia per gli occhi e un piacere da giocare. Il mondo di gioco è stato completamente migliorato e non si tratta di un semplice lavoro di sostituzione delle texture, ma di un miglioramento completo e rinnovato di ogni singolo scenario, che gli appassionati dell’originale noteranno sicuramente. Nel gioco del Game Boy Advance, ad esempio, i personaggi avevano un aspetto molto più Super Deformed e le movenze erano limitate, sicuramente dovuto anche alla tecnologia di quei tempi. In questa nuova versione invece i dettagli sono straordinari, dalla corsa di Mario alle facce spaventate: insomma, ogni singola caratteristica è stata valorizzata al fine di regalare la migliore esperienza possibile. L’audio è stato ripulito e adattato alle console della famiglia Nintendo 3DS: il titolo del 2003 aveva un sonoro a 6 canali stereo che già allora risultava molto innovativo per accompagnare le vicende narrate. Il lavoro di ristrutturazione anche sotto questo punto di vista è stato impeccabile: a volte da giocatori non riusciamo a renderci fino in fondo conto di quanto lavoro ci sia dietro ogni piccolo singolo miglioramento e quindi, tanto di cappello dinnanzi ad operazioni di questo tipo.

Ma dove fa breccia il gioco è proprio nelle piccole cose, in tutte quelle citazioni che onestamente mancavano negli ultimi RPG dedicati agli idraulici in salopette. È stato davvero meraviglioso rincontrare il geniale Professor Strambic: per chi non lo sapesse questo scienziato è colui che ha aiutato Luigi a ritrovare Mario nella villa di Luigi’s Mansion (titolo storico del GameCube). In Superstar Saga sarà il proprietario di una caffetteria molto particolare in cui si preparano niente poco di meno che prelibati infusi di… fagioli. E chi dovrà fornirgli la materia prima? Ma ovviamente voi “baffuti” eroi che dovrete girare in lungo e in largo per tutta Fagiolandia alla ricerca di legumi interrati. Una volta fatta una scorta esigua di “borlotti” potrete preparare delle “ottime delizie” che il Professor Strambic gusterà con piacere ricompensandovi con tanti accessori vantaggiosi (schhh, noi non abbiamo detto nulla, ma ci saranno citazioni anche di altre produzioni videoludiche in questo Bar).

Un’opera senza tempo

Dove risiede la vera e propria novità di Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser? Proprio nella seconda parte del titolo: una vera e propria modalità storia parallela basata sulle stravaganti quanto iconiche avventure (e ci piacerebbe dire per la prima volta) dei “temibili” sgherri di sua “perfidia” Bowser. Cosa è successo? Mentre i fratelli Mario si stavano dirigendo verso il Regno di Fagiolandia a bordo del Tartaplano di Bowser, sono stati catapultati via a seguito di un’esplosione. Nello schianto non si sono dispersi solo loro ma anche i vari Koopa, Goomba, Tipi Timidi e altri “tirapiedi” (non facciamoci sentire altrimenti saranno guai!). La vostra avventura inizia negli stravaganti panni di un Goomba che, in un modo o nell’altro, cercherà di ricomporre l’armata e di ritrovare il capo disperso: vi attende una straordinaria odissea in compagnia dei villain tanto amati/odiati. Per “addolcire la pillola” e rendere tutto molto semplice, ovviamente si fa per dire, il nostro “amatissimo” Sogghigno (il fedele servitore della Strega Ghignarda) prende il controllo dei vari scagnozzi e dei Bowserotti, i luogotenenti per eccellenza di sua “spregevolezza” Bowser.

Ma la domanda che vi starete facendo è: in cosa consiste questo “mini gioco”? È presto detto. Si tratta fondamentalmente di uno strategico in tempo reale con uno schema che ricorda lontanamente le regole della morra cinese. In sostanza il vostro obiettivo è quello di creare la squadra più adatta ad affrontare il tipo di battaglione che si ha di fronte di volta in volta: il team è capitanato da un minion che, oltre ad indossare una bandierina sul suo capoccione, si porta carico dell’arduo compito di guidare le varie truppe verso la vittoria. E non pensate che sia un’impresa facile: ogni scagnozzo possiede le sue particolari abilità, un crescente livello di forza e un gruppo di appartenenza tra Truppe Volanti, Truppe Mischia e Truppe Lancio. Ogni classe primeggia su una delle restanti due secondo questo schema: quelle di mischia sono più forti di quelle da lancio che a loro volta vengono temute da quelle volanti; queste ultime invece possono piombare in picchiata su quelle mischia.

Il sistema di gioco è diverso rispetto a quello della campagna principale e ve ne accorgerete prima di subito: una volta scelta la formazione da mandare in campo, il combattimento avviene in modo automatico, a parte le Azioni Capitano (per dei vantaggi in battaglia) e la pressione del tasto “A” quando vi viene richiesto a schermo, per potenziare l’attacco di un singolo personaggio. Insomma, parliamo di uno strategico in tempo reale che mette a dura prova le capacità gestionali e la prontezza di riflessi: la vita di un Goomba non è affatto facile, tutt’altro. Ma niente paura: qualora lo vogliate potrete acquistare i nuovi Amiibo di Goomba e Koopa, che faranno diventare il vostro capitano “dorato”, aumentando tutte le sue caratteristiche in gioco.

In Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser il rapporto tra i due fratelli è così forte e crescente che riuscirete a percepirlo in ogni momento: nella risoluzione di svariati enigmi, alla cooperazione nell’affrontare gli avversari e persino nelle piccole cose come finestre di dialogo. Insomma, i ragazzi di AlphaDream già qualche anno fa avevano confezionato un prodotto che riusciva ad intrattenere in modo esemplare, e con questa “nuova versione” sono riusciti a ritrasmettere nel migliore dei modi le forti emozioni rimaste inalterate nel tempo. Ovviamente ci sono alcuni punti sfavorevoli come le battaglie a volte un po’ troppo ridondanti, che alla lunga potrebbero stancare, oppure un sistema di livellamento scoraggiante per coloro che vogliono un’esperienza veloce ed immediata: parliamo comunque sempre di un GDR, in cui la dedizione e l’impegno sono determinanti.

Conclusioni

Cos’altro si poteva aggiungere ad un videogioco, che già più di 10 anni fa, ha rappresentato una vera e propria pietra miliare del genere RPG? All’apparenza nulla, eppure AlphaDream e Nintendo ci sono riusciti eccome, ridando nuova linfa ad un’opera senza tempo e proponendo un gameplay che, pur mantenendo quasi inalterate le caratteristiche originali, è stato rinfrescato e aggiornato ai titoli più recenti quali Paper Jam Bros e Dream Team Bros. Nonostante Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser non brilli in termini di trama, è in grado di intrattenere il giocatore come pochi altri sanno fare, grazie anche alla straordinaria vena umoristica e una difficoltà ben calibrata. L’aggiunta di Scagnozzi di Bowser ha confezionato un prodotto completo che offre un nuovo punto di vista alle vicende narrate grazie ad un minigioco strategico con protagonisti gli iconici sgherri di Bowser.

Definire Mario & Luigi: Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser una semplice remastered ci sembra errato, dato che gli sviluppatori, almeno da quello che abbiamo notato, hanno donato un pezzettino di cuore a questa ri-edizione per le console della famiglia Nintendo 3DS, permettendo ad ogni possessore della console, di passare diverse ore in perfetta spensieratezza (ri)vivendo quella che è stata, e che tutt’ora è, una delle migliori esperienze di Mario e Luigi.

Good

  • Freschezza nel gameplay e nella veste grafica
  • Vena umoristica “Super Stellare”
  • Adatto a tutti gli amanti del genere
  • Scagnozzi di Bowser è quella aggiunta che non guasta

Bad

  • Forse un po' ripetitivo al lungo andare
  • A volte combinare gli attacchi fratelli potrebbe risultare ostico
8.4

Imperdibile

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password

Sign Up