fbpx

Creative Sound BlasterX H6 – Recensione

Il ritorno di Sound Blaster?

Creative Sound BlasterX H6 – Recensione
Creative Sound BlasterX H6 – Recensione

Creative Sound BlasterX H6

Produttore:Prezzo:Modello:

C’è stato un tempo nel quale Creative era sinonimo di massima qualità per quanto riguarda l’audio su PC. Le sue schede Sound Blaster hanno fatto la storia, e non c’era giocatore che non volesse (o non avesse) uno dei chip audio progettati dall’azienda di Singapore. Ultimamente però i giocatori si sono fatti molto più esigenti, diventando innanzitutto più eclettici (giocando su più piattaforme) mentre la concorrenza si faceva man mano sempre più agguerrita e competitiva. Così Creative ha perso un po’ il suo posto sotto i riflettori, mentre in tutto il mondo spuntavano nuovi brand dedicati al gaming più o meno professionale dedicati alla produzione di diversi tipi di periferiche, headset completi.

Oggi Creative ha deciso di riprendersi un po’ di quella fetta di mercato che è stata costretta a dividersi con altri produttori negli ultimi anni. Come? Con l’arrivo delle cuffie Sound BlasterX H6 (qui il sito ufficiale), un headset pensato per offrirvi uno dei migliori rapporti qualità/prezzo nel panorama dell’audio gaming odierno. Queste nuove cuffie si prefiggono l’ambizioso obiettivo di essere utilizzate su qualunque piattaforma di gioco voi abbiate: in pratica, le Sound BlasterX H6 offrono compatibilità completa con PC, Xbox One, PS4 e persino Nintendo Switch. Non solo; Creative ha creato un headset davvero notevole, dotato di drivers al neodimio da 52mm, in grado di simulare l’effetto stereo 7.1 ad un prezzo davvero competitivo.

Creative Sound Blasterx H6

Le H6 si presentano con un package minimale e sobrio, in puro stile creative: all’interno della confezione sono presenti, oltre alle cuffie, il cavo micro USB per la connessione al PC e il jack da 3,5mm per la connessione con PS4, Xbox One e Switch. Inoltre devo far notare che il microfono si può “sganciare” dalle cuffie, in modo da poterlo togliere di mezzo nel caso vogliate passare un po’ di tempo a guardare un film, ascoltare musica o semplicemente giocare senza la componente multigiocatore. Al tatto le Sound Blasterx H6 restituiscono una sensazione di solidità e qualità sorprendente per la loro fascia di prezzo: vi ricordiamo che questo headset è venduto a 79,99 euro, un prezzo davvero allettante per tutte le feature che queste cuffie offrono. I materiali, quasi tutti plastici, sono alternati da due bande d’acciaio regolabili per trovare la posizione migliore dei padiglioni sovrauricolari e impreziositi da inserti in ecopelle che danno un aspetto “premium” all’headset. I padiglioni sono invece rivestiti in tessuto e danno una piacevole sensazione di avvolgimento e isolamento dai rumori esterni senza scaldare eccessivamente l’orecchio. Tenete comunque conto che questi padiglioni sono progettati per permettere ai suoni esterni di arrivare all’utente, quindi non ci sarà mai un totale isolamento acustico.

Sui padiglioni è presente l’immancabile logo Sound BlasterX, il quale è circondato da due luci a LED che possono cambiare colore a seconda delle nostre preferenze o a seconda del gioco che decideremo di utilizzare, ma di questo parleremo poco più avanti. Direttamente dall’headset è possibile ad esempio regolare il volume dell’audio e mutare il microfono; tutti i comandi sono posizionati sul lato sinistro della cuffia, in modo da non farvi mai alzare la mano dal mouse (in caso siate destrorsi e in caso siate giocatori pc, ovviamente). Una volta collegate le cuffie al PC sarà possibile scaricare la suite ufficiale dal sito Creative per godere dell’esperienza migliore come pensata dal costruttore. Dal software sarà possibile modificare l’illuminazione RGB dei padiglioni scegliendo colori ed effetti diversi (breathing, pulse ecc) oltre che utilizzare uno dei tanti preset audio offerti da Creative per una miriade di giochi già disponibili, da The Witcher III di CD Projekt RED all’immancabile Fortnite di Epic.

Creative ha creato un headset davvero notevole

Abbiamo provato immediatamente le cuffie con alcuni titoli PC, PS4 e persino Nintendo Switch. Ovviamente l’headset di Creative rende di più su PC, dove grazie al software BlasterX Acoustic Engine è possibile utilizzare appieno l’esperienza pensata dai ragazzi di Singapore. Ho testato le Sound BlasterX H6 con Star Wars Battlefront II e Battlefield 1 per constatare l’efficacia del surround 7.1: il risultato è stato abbastanza soddisfacente, e nonostante qualche prevedibile imprecisione, le BlasterX H6 si sono difese più che bene, restituendo un feedback di posizionamento più che accettabile. Tutto un’altro pianeta invece la riproduzione dei media: qua si vede la vera esperienza che Creative ha accumulato dal 1981 ad oggi, perché le Sound BlasterX H6 danno davvero il meglio nell’ascolto musicale e nella riproduzione di video. Il suono di questo headset e pulito e molto cristallino, specie se si considera il range di prezzo delle cuffie. Inoltre le cuffie restiuiscono all’utilizzatore ottimi alti, ottimi medi e buone frequenze basse. Insomma, Creative ci ha regalato una piccola sorpresa.

Le cose cambiano lievemente quando passiamo all’utilizzo su console: su PS4 la qualità del suono ovviamente non va a perdersi, ma alcune feature delle Sound BlasterX H6 vengono meno (come il surround): abbiamo provato le cuffie con Red Dead Redemption II, Marvel’s Spider-Man e Dragon Ball Fighterz. In tutti e tre i casi l’audio è stato riprodotto più che fedelmente, con una menzione di merito per la resa delle cuffie in Red Dead Redemption II: la perfezione del comparto acustico di Rockstar ha veramente portato al massimo le Sound BlasterX H6, restituendo un’esperienza davvero degna di essere ascoltata. Per completezza ho voluto giocare anche a Pokémon Let’s Go e a Bayonetta 2 su Nintendo Switch, in modo da testare la resa di questo headset anche sull’ammiraglia Nintendo. Il risultato è in linea con quanto visto su PlayStation 4, un’esperienza più che buona che non arriva però ad eguagliare le prestazioni su PC.

Creative Sound BlasterX H6Creative Sound BlasterX H6Creative Sound BlasterX H6

Conclusioni

Creative Sound BlasterX H6 è un headset davvero completo. Compatibili con pressoché tutte le fonti esistenti (PS4, Xbox One, PC e Switch), queste cuffie offrono una resa davvero sorprendente per la fascia di prezzo nella quale sono inserite. Il rapporto qualità/prezzo che Creative offre sulle Sound BlasterX H6 è praticamente ineguagliabile: le performance di questo headset sono più che buone sia nel gaming che sull’ascolto media o la visione di film e serie TV.

Certo, su PC le cuffie entry level di Creative rendono sicuramente meglio, grazie al software BlasterX Acoustic Engine che permette una personazzione delle luci LED e la scelta fra diversi preset audio per giocare. Il suono 7.1 non è molto preciso, ma ripeto, per 79,90 euro queste cuffie fanno il loro dovere e anche di più, offrendo prestazioni davvero sopra le righe, oltre che a fare una bella figura sulla scrivania di qualsiasi giocatore.

Good

  • Rapporto qualità prezzo eccezionale
  • Grande versatilità, compatibile praticamente con tutto
  • Ottima resa di alti, medi e bassi

Bad

  • Il microfono non può essere sollevato ma solo staccato
  • Il surround 7.1 non è molto preciso
8.3

Imperdibile

Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password