Tekken 7 – Prova GamesWeek 16

Tekken 7

Best Fighting Game - gamescom 2016
PC PS4 Xbox One
Prenota Ora

Tekken 7 – Prova GamesWeek 16

Per quello che abbiamo da dire, non servono le parole...

Tekken 7 – Prova GamesWeek 16

Milano – Tra i possessori di console marchiate Sony provenienti dalle varie generazioni, pochissimi sicuramente saranno quelli che ancora non conoscono la serie Tekken, che ben presto sarà sul mercato con il suo settimo capitolo.
Per quei pochi che ancora non sanno chi sono Jin Kazama o Leo Wu Long, ci permettiamo di ricordare che Tekken 7 è un classico picchiaduro in 3D uno contro uno, al cui interno svariati combattenti si scontrano per perseguire una propria causa o motivazione, che non solo è parte integrante della trama, ma che è mossa da elementi aulici come il dovere, la vendetta o l’onore.
In particolare in questo capitolo, i fari saranno puntati sull’epilogo della saga della storica famiglia dei Mishima, il cui membro simbolo, Heihachi, dovrà vedersela con un losco ed inquietante tipaccio che risponde al nome di Akuma, combattente guest star di altissimo rango proveniente della serie Street Fighter, e che qui si scopre avere un qualche ruolo nella storia che avvolge il segreto dei Mishima, ovvero il potere o la maledizione di famiglia che Heihachi cerca di nascondere praticamente da sempre.
Il roster del titolo consta di ben 33 partecipanti. Presenta chiaramente dei graditi ritorni affiancandoli a delle interessanti novità, ivi inclusi la guest star di cui vi abbiano accennato poco fa e nuovi combattenti che sono qui al loro esordio. Tra le sue fila, troveremo anche Kazumi, moglie di Heihachi e quindi madre di Kazuya, potremo conoscere Claudio Serafino, combattente italiano che fa parte di un’organizzazione che cerca di eliminare completamente il gene del Diavolo, e potremo anche dare uno sguardo anche ad una nuova versione del nostro robot preferito, ovvero Jack-7.

tekken-7-3

tekken-7-4
tekken-7-5
tekken-7-6
tekken-7-7
tekken-7-10

Durante la GamesWeek non abbiamo avuto modo di provare lo Story Mode, ma soltanto la modalità Versus, completando degli amichevoli scontri con alcuni astanti della fiera. Era da un bel un po’ che le nostre dita non si muovevano sul pad per dare vita agli attacchi fulminei di Hwoarang, ma tutto sommato qualcosina ce la siamo ricordata. I colpi e le combo dei vecchi personaggi delle versioni precedenti di Tekken qui presenti sono chiaramente un pochino cambiati, e perciò è stato necessario rivedere un po’ la nostra tecnica di attacco, ma alla fine, bene o male, non ci possiamo lamentare del risultato.
Ammettiamo però che la fase di caricamento presente tra uno scontro e l’altro ha richiesto una tempistica leggermente eccessiva, e questo anche se si è scelto di fare un semplice rematch, conservando quindi sia i lottatori selezionati che lo stage in cui si aveva appena combattuto. Per il resto però, il titolo lo abbiamo trovato parecchio buono, con una buona reattività ai comandi e con un input-lag quasi assente. Il nuovo Tekken si rivela essere inoltre piuttosto solido, gradevole alla vista e con un livello grafico decisamente apprezzabile.
L’unica pecca visibile forse è quella legata ad alcune movenze dei personaggi, che in alcuni momenti fanno trasparire un fastidioso senso di legnosità. Sappiamo comunque che quella che abbiamo provato non è ovviamente una versione finale, e siamo certi e confidenti che una volta arrivato sugli scaffali (si spera) non troveremo tracce di questa problematica nel titolo.

solido, gradevole alla vista e con un livello grafico decisamente apprezzabile

Per quello che riguarda le novità legate al gameplay invece, possiamo dirvi che sono state introdotte alcune cosette molto interessanti, come per esempio lo stato di Rage, che adesso può essere incanalato nelle Rage Art e nei Rage Drive, che aiuteranno ad infliggere più danno agli avversari, oppure le Power Crush, che permetteranno di ignorare i colpi subiti durante particolari mosse. Anche a livello ambientale ci sono delle novità, ed infatti gli incontri potranno godere di condizioni del tempo variabili e di ambientazioni distruttibili. Infine, nel titolo non mancherà la possibilità di customizzare l’aspetto dei nostri giocatori, e sarà disponibile un sistema di loot che provvederà a “regalare” ai giocatori nuovi accessori per la personalizzazione.
Insomma, manca ancora un po’ all’uscita di Tekken 7, ma qui da GameSoul stiamo già preparando bibite e stuzzichini in vista delle nottate che passeremo a sfidarci a suon di cazzotti. Secondo voi, chi della redazione ne uscirà vincitore?

https://www.youtube.com/watch?v=hIZpwynuC5E

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]
Fin da piccolo ho sempre amato le storie, che fossero raccontate da un libro, un fumetto, un cartone, un film, o soprattutto da un videogioco. Alcune le ho solo viste, altre le ho sentite così mie da avere l'impressione di averle vissute, ed altre ancora le ho addirittura scritte. Forse sono un pazzo o un sognatore, o tutte e due le cose. Ma continuerò a sognare ed a vivere avventure, per poter dire un giorno "fammi rubare Capitano, un'avventura dove io son l'eroe che combatte accanto a te".

Lost Password