starfield-immagine-in-evidenza-gamesoul
News 11 Set 2023

Starfield, come se la cava su Xbox Series S? – Speciale

Facciamo una grande premessa: in questa analisi non si andrà a guardare l’interezza di Starfield, l’ultima fatica di casa Bethesda che abbiamo recensito qui e potete acquistare da GameStop qui, bensì ci concentreremo sull’esperienza di gioco, la quality of life e il livello di prestazioni, in relazione ai limiti della console minore della famiglia Xbox Series (avete visto quanto è bella nella sua nuova veste Carbon Black?).

Potendo riassumere tutto in due parole, la scelta ricadrebbe su “piacevolmente” e “sorpreso“. Il confronto con la meglio equipaggiata Xbox Series X regge alla grande, complice il fatto che in entrambi i casi la versione console di Starfield ha gli fps stabilmente bloccati sui 30. Vero, Xbox Series S in rare occasioni soffre leggermente di piccoli cali di frame (scendendo per pochi istanti a 26/27 frame), ma in alcun modo ciò rovina l’esperienza di gioco. Sia nei combattimenti che nell’esplorazione e nel grinding, le prestazioni sono stabili e a un livello molto alto.

Prendiamo ad esempio i combattimenti, spaziali o ad armi da fuoco che siano. Per quanto siano ovviamente più graditi i 60 fps della versione PC, il confronto con Xbox Series S regge in maniera egregia. Gli scontri nello spazio non ne risentono per niente, complici le manovre lente e l’approccio più tattico. Uscendo dalla cabina di controllo, e imbracciando le armi, possiamo confermare che la console si comporta bene anche negli scontri a fuoco. Anche in questo caso di certo non si parla di combattimenti al massimo della frenesia, ma rimane comunque sorprendente come i 30 fps non risultino troppo fastidiosi.

Starfield series s

La vera sorpresa rimane il colpo d’occhio che non delude affatto. La risoluzione generale è mantenuta alta dalla tecnologia FSR2 di AMD, che porta i 900p in upscaling fino ai 1440p. Generalmente, anche sotto stress, la risoluzione non scende mai sotto i 1080p. Insomma, possiamo affermare che le prestazioni rimangono stabili e sicure anche durante la sessione di gioco più intensiva.

Considerate le capacità, paradossalmente Series S riesce a tirare fuori il meglio da Starfield proprio nelle città, dove solitamente dettagli e popolazione sono più elevati rispetto ai pianeti da esplorare, invece deserti e senza grandi costruzioni. Forse è la componente procedurale a mettere in difficoltà la console, che comunque reagisce bene, mantenendo un livello generale più che sufficiente. Le differenze si notano parecchio per quanto riguarda gli elementi naturali. Per esempio, il fogliame è molto semplicistico, e l’effetto visivo dell’acqua lascia molto a desiderare, ma tutto sommato, visto che è unicamente presente in laghetti dei parchi delle grosse città, rimane un dettaglio quantomeno trascurabile.

Starfield nave

Tutto sommato, promuoviamo a pieni voti l’esperienza di gioco, e consigliamo l’acquisto di Starfield anche ai giocatori muniti di Series S più indecisi. Non bisogna far altro che correre a recuperare il grande successo di casa Bethesda da GameStop a questo link!

Fateci sapere cosa ne pensate nel nostro gruppo Facebook ufficiale, a portata di click! E non dimenticate del nuovissimo GS Pro Club che potete trovare a questo link, che offre fino a 165€ da spendere a piacere tra food, intrattenimento e tempo libero, e la possibilità di ottenere l’accesso anticipato alle Console e Collectors più esclusive.


[wp-tiles post_type=’post’ posts_per_page=5 orderby=’date’ order=’DESC’]