yorha assalto a Pearl Harbor
News 12 Feb 2024

Manganalisi di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor 1 – J-Pop

YoRHa: Assalto a Pearl Harbor è il manga prequel ufficiale di NieR: Automata, il videogioco che ha lasciato un’impronta indelebile nei cuori dei/delle fan dell’animazione giapponese. Con il suo stile visivo che richiama i tratti distintivi dei manga e degli anime, insieme a una trama coinvolgente e avvincente scritta da Yoko Taro (uno dei game designer più eccentrici e acclamati del Sol Levante), NieR: Automata è diventato un vero e proprio capolavoro acclamato da critica e utenti.

Ora, grazie a YoRHa: Assalto a Pearl Harbor, i fan e le fan hanno l’opportunità di approfondire ulteriormente l’universo di NieR attraverso le pagine di un nuovo manga. Questa serie, scritta da Yoko Taro e illustrata da Megumu Soramichi, offre una narrativa apparentemente articolata e ricca di dettagli, permettendo ai lettori e alle lettrici di immergersi completamente nella complessa trama e nell’universo ricco di significati e simbolismi creato da Yoko Taro. Con YoRHa: Assalto a Pearl Harbor, ci si può aspettare di vivere un’esperienza appassionante direttamente collegata con la trama principale di NieR Automata, in grado di catturare l’attenzione e l’immaginazione di chiunque sia affascinato dal mondo post apocalittico giocato in prima persona su console e PC.

YoRHa Assalto a Pearl Harbor


Dettagli tecnici

Prodotto: YoRHa: Assalto a Pearl Harbor 1
Editore: J-Pop
Edizione: Brossurato con sovracopertina
Autore:
Yoko Taro, Megumu Soramichi
Volumi:
1/?
Pagine: 192
Formato: 12,4 cm x 18 cm
Data d’uscita: 30 gennaio 2024
Prezzo ufficiale: 6,90 €

La Manganalisi di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor 1 è stata realizzata grazie al gentile supporto di J-Pop.


Analisi ed impressioni

Nel manga di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor, siamo catapultati in un futuro distopico, dove ciò che rimane della razza umana è in guerra con una minaccia aliena che ha preso il possesso del pianeta. Gli umani sono stati esiliati dalla Terra e combattono utilizzando androidi dall’aspetto umanoide, sempre efficienti e perfetti. Fu nell’anno 5012 che la minaccia delle biomacchine iniziò la guerra più distruttiva e lunga che la Terra abbia mai visto, e quegli eventi da allora sono diventati così remoti da essere paragonabili a una leggenda, raccontata agli androidi come una parte fondamentale della loro storia. Nel manga, incontriamo la protagonista Numero 2, che si trova improvvisamente a guidare una missione d’attacco con la sua squadra di androidi verso Pearl Harbor, nel Pacifico.

L’atmosfera cambia radicalmente quando Numero 2 e la sua squadra si trovano a fare i conti con una una sconvolgente scoperta: altre androidi, rimaste sulla Terra per molti decenni, emergono sulla Terra, come un eco del passato. Queste combattenti, lasciate alla deriva e abbandonate dal centro di comando nello spazio, appaiono nella vita di Numero 2 e del suo team come combattenti per la libertà, gettando un’ombra di dubbio e incertezza sulla missione che stanno seguendo.
La presenza di queste androidi abbandonate solleva interrogativi profondi sulle vere motivazioni del comando e sui segreti celati dietro alle operazioni militari sulla Terra. La squadra di Numero 2 si trova divisa tra la lealtà al loro dovere e il sospetto verso le autorità superiori, mentre l’insicurezza e la confusione cominciano a minare la loro determinazione. Questa svolta nella trama aggiunge uno strato di tensione e complessità alla storia, portando i personaggi ad affrontare non solo minacce esterne, ma anche i demoni interiori e i conflitti morali che emergono dall’oscurità del passato.

YoRHa: Assalto a Pearl Harbor si presenta finora come una lettura scorrevole e accessibile, che tuttavia riesce a integrarsi efficacemente con l’universo narrativo e la lore già ben consolidati del gioco. Pur mantenendo un tono leggero e poco impegnativo, il manga offre un’opportunità per esplorare ulteriormente il mondo distopico e ricco di sfumature di NieR Automata, aggiungendo nuovi dettagli e approfondimenti alla trama esistente. Questo equilibrio tra leggerezza e coerenza con il materiale di origine suggerisce che il manga potrebbe evolversi in direzioni inaspettate e intriganti nei numeri successivi, portando il lettore o la lettrice a una nuova svolta del mondo di NieR.

È evidente che il manga, pur mantenendo fede allo spirito eccentrico e visionario di Yoko Taro, stia cercando di offrire una narrazione convincente e soddisfacente per i/le fan della serie. Pertanto, chiunque ami l’estro e la complessità dei mondi creati da Taro, e l’atmosfera unica di NieR Automata, troverà sicuramente nel manga di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor un’esperienza degna di nota e una lettura appassionante che promette di stupire e coinvolgere sempre di più con il passare dei numeri.


Uno sguardo all’edizione

YoRHa: Assalto a Pearl Harbor si presenta in un’edizione brossurata con sovracopertina. In questo volume troviamo quattro capitoli suddivisi in un corposo tankōbon da 192 pagine, tutte in bianco e nero (tranne la prima pagina che è cartonata a colori), stampate su classica carta resistente.

Il manga di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor si presenta con una copertina impeccabile, che cattura immediatamente l’attenzione degli appassionati e delle appassionate con il suo stile distintivo tipico di NieR. In primo piano, troviamo Numero 2, la protagonista principale, ritratta con maestria e dettagliate sfumature che richiamano fedelmente il character design del gioco originale.

La sua presenza in primo piano conferisce un’immediata focalizzazione sulle vicende che il manga si appresta a narrare, suggerendo già da subito il ruolo centrale che il personaggio avrà nella storia. I dettagli argentati sul retro, raffiguranti ingranaggi e meccanismi in colori argentati e metallizzati, sono un tocco di classe che richiama l’ambientazione tipica del mondo di NieR. Al di sotto della sovracopertina, troviamo un disegno di palazzi semidistrutti, il quale evoca in modo eloquente il paesaggio post-apocalittico e decadente tipico del mondo di inventato da Yoko Taro, anticipando il contesto in cui si svolgeranno le avventure delle protagoniste.

Leggi tutte le Manganalisi – Manga


Cosa ne pensa il Nerd-O-Meter?

Il manga di YoRHa: Assalto a Pearl Harbor 1 si presenta come un’opera che, pur rimanendo una lettura piuttosto facile e accessibile, riesce a integrarsi perfettamente con l’affascinante lore di NieR Automata. Devo ammetterlo, sono rimasto incantato subito dalla copertina, la quale cattura l’essenza visiva del gioco e una narrazione che si inserisce con coerenza nel mondo distopico e ricco di dettagli immaginato da Yoko Taro. Il manga offre un’esperienza discretamente interessante per gli appassionati e le appassionate della serie.

Pur lasciando intravedere la possibilità di una svolta più intrigante nei prossimi capitoli, il primo volume si dimostra già un prodotto valido e suggestivo, in grado di soddisfare le aspettative dei/delle fan di NieR e di attirare nuovi lettori o lettrici nel suo universo affascinante e ricco di mistero.

Con una combinazione di elementi visivi accattivanti, personaggi ben caratterizzati e una trama avvincente, YoRHa: Assalto a Pearl Harbor si conferma come un’aggiunta significativa al mondo dei manga basati sui videogiochi, offrendo un’esperienza di lettura appassionante e memorabile per tutti coloro che amano l’eccentricità unica di Yoko Taro e l’universo di NieR.

YoRHa: Assalto a Pearl Harbor 1 è attualmente disponibile nella vostra fumetteria di fiducia o sul sito ufficiale di J Pop.

E se la vostra passione per i manga e gli anime giapponesi è senza confini, perché non buttate un occhio a tutto il merchandise dedicato direttamente da GameStop?


Crunchyroll banner gamestop

[wp-tiles post_type=’post’ posts_per_page=5 orderby=’date’ order=’DESC’]