LEGO Marvel Super Heroes 2

  • data-di-uscita17/11/2017
  • pegi7
  • genereAzione/Platform
  • sviluppatoreTraveller's Tales
  • editoreWarner Bros. Interactive Entertainment
  • Piattaforma PC PS4 Switch Xbox One

Los Angeles – Traveller’s Tales è uno studio che ha trovato la sua identità nel creare giochi basati sui mattoncini danesi più famosi del mondo. Siamo oramai abituati a vedere almeno un titolo LEGO fare capolino ogni anno nelle nostre librerie videoludiche, e sicuramente Marvel Super Heroes 2 non farà eccezione. La nuova avventura è un seguito diretto di LEGO Marvel Super Heroes, titolo del 2013 che ha saputo divertire un pubblico vastissimo. Il sequel vuole essere ancora più ambizioso, e per ottenere questo risultato è stato chiamato un esperto del calibro di Kurt Busiek, fumettista veterano, che ha contribuito alla creazione di una storia originale che coinvolge il multiverso Marvel e che trascinerà i giocatori in enormi battaglie cosmiche che attraverseranno diversi luoghi iconici tratti dall’universo Marvel. Il nuovo hub principale è infatti costituito dal fulcro di questo caos cosmico, una avveniristica città che prende il nome di Chronopolis.

Il nuovo cattivone è un sinistro figuro che prende il nome di Kang il Conquistatore, un essere subdolo in grado di viaggiare nel tempo e portare vecchie e nuove minacce nel nostro mondo. Dovremo quindi affrontare battaglie nell’Antico Egitto, nel Far West, nella New York City del 2099 e in altri scenari Marvel ben noti ai fan del multiverso dei fumetti.

lego marvel super heroes 2

La demo da noi provata è iniziata a bordo della Milano, storica nave dei Guardiani della Galassia,  chiamata così in onore dell’attrice Alyssa Milano, la cotta adolescenziale di Peter Quill. La nostra avventura parte sulle note di Come and get your Love di Redborne, la stessa identica canzone che è presente nei titoli di coda del primo film dedicato a Star Lord e compagnia. Come al solito è lo humor tipico dei titoli LEGO a farla da padrone: la Milano è piena di piccole chicche ed easter egg in grado di strappare più di un sorriso ad ogni giocatore amante dei fumetti e dei film Marvel (se premete cerchio, Peter Quill indosserà le cuffie e danzerà come nei primissimi minuti del primo film dei Guardiani della Galassia).

Anche il gameplay è ormai rodato e familiare a tutti coloro che conoscono i giochi di Traveller’s Tales:  l’esplorazione è al centro dell’esperienza proposta, che ci metterà nei panni dei nostri eroi in versione mattoncini per risolvere qualche puzzle, combattere in frequenti scene d’azione frenetica e raccogliere più gettoni colorati possibili. I Guardiani sono ben caratterizzati, con voci e movenze che ricordano molto da vicino le controparti cinematografiche apparse di recente nei film di James Gunn. Ogni minifigure ha nuovamente tratti distintivi e capacità proprie, da utilizzare  nel giusto modo. Le skill dei personaggi sono infatti necessarie per proseguire nell’avventura: Star Lord può volare e lanciare bombe anti-gravità, Gamora è letale con la spada, Rocket Racoon è agile ed armato fino ai denti e Drax ha dalla sua una forza smisurata.

Come al solito è lo humor tipico dei titoli LEGO a farla da padrone

Nonostante sia fantastico muoversi, saltare e sparare assieme ai guardiani della Galassia, ci troviamo però di fronte all’ennesimo gioco LEGO che non presenta sostanziali novità rispetto ad altri titoli anche recenti creati dallo stesso studio. Traveller’s Tale ha creato una formula vincente e facilmente accessibile, questo è vero, ma non ci dispiacerebbe vedere lo studio londinese cercare di osare un po’ di più per portare i giochi basati sui mattoncini danesi ad uno step evolutivo successivo. Anche perché con LEGO Dimensions in giro ed i vari spin off su LEGO Batman, LEGO Star Wars e via dicendo è sempre più difficile diversificare l’offerta e far comprendere al grande pubblico la necessità di acquistare un nuovo titolo LEGO.

Tecnicamente inoltre, il titolo non sembra in gran forma: abbiamo notato sporadici cali di framerate e qualche problema con la sincronizzazione dell’audio di gioco. Non sono problemi irrisolvibili, sia chiaro, e siamo sicuri che Traveller’s Tales riuscirà a sistemarli entro l’uscita del gioco, fissata per il prossimo 14 novembre.

In ConclusionE3

Traveller’s Tales ci propone una nuova avventura nel colorato e variopinto universo Marvel, con tantissimi personaggi sbloccabili in una storia unica e ben realizzata. Se siete interessati ai giochi LEGO, questa nuova iterazione del franchise farà sicuramente per voi: ambientazioni ottimamente ricostruite, esperienza “cinematografica” garantita e tanti, ma proprio tanti easter egg conditi dal tipico humor LEGO. Se siete in attesa di una fantomatica rivoluzione nel gameplay e nei contenuti, rimarrete sicuramente delusi: TT Games sta percorrendo una strada sicura, già conosciuta ed apprezzata da migliaia di appassionati in tutto il mondo. Attenderemo di saperne di più sui supereroi Marvel, sperando che lo studio londinese si decida prima o poi di proporci un set LEGO nuovo invece che l’ennesima riedizione di quelli più conosciuti ed amati.