E3 2016

Wolfenstein: New Colossus era nascosto nella conferenza Bethesda?

Un subdolo riferimento alla nuova avventura a B.J. Blazkowicz

the New colossus wolfenstein

La conferenza Bethesda è stata piena di sorprese ed interessanti rivelazioni, tuttavia un grande assente è stato il franchise di Wolfenstein, che dopo The New Order e The Old Blood non ha più fatto parlare di sé. Ma siamo sicuri che sia andata proprio così?

L’evento Bethesda è iniziato appunto con una “vecchia” schermata in stile DOS, che conteneva un elenco di directory chiamate Keen, Wolf3D, NEW_ORDER, Old_Blood, Doom, e così via. Si tratta sostanzialmente della intera libreria giochi che ha caratterizzato la storia di id Software. Tuttavia, subito dopo The New Order e The Old Blood appariva un altro, misterioso nome senza data di uscita: New_Colossus. Non è stato menzionato durante lo spettacolo, ma New Colossus è un sonetto nel 1883 ed è stato citato nientemeno che dal protagonista della serie B.J. Blazkowicz, durante il finale straziante di The New Order.

Si ergerà una donna potente con la torcia in mano,
la cui fiamma è un fulmine imprigionato, e avrà come
nome Madre degli Esuli. Il faro 
nella sua mano darà il benvenuto al mondo, i
suoi occhi miti scruteranno quel mare che giace fra due città.
Antiche terre, – ella dirà con labbra mute
– a voi la gran pompa! A me date
 i vostri stanchi, i vostri poveri.

 

Cosa ne pensate di questo screenshot? Bethesda ha davvero nascosto il nuovo Wolfenstein così subdolamente o si tratta semplicemente di uno scherzo? Rimanete su GameSoul per tutti i prossimi aggiornamenti da Los Angeles.

Fonte

e3 2016 news







Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password