Star Wars: Squadron

Star Wars: Squadrons

PC PS4 Xbox One
Acquista Ora

Star Wars: Squadrons, le personalizzazioni potranno essere disattivate

Star Wars: Squadron

Star Wars: Squadrons vuole puntare a diventare il gioco perfetto per tutti coloro che amano l’idea di potersi sedere nella cabina di pilotaggio di un TIE Fighter o di un caccia X-Wing. Per rendere più completa l’esperienza, lo sviluppatore Motive ha pensato di aggiungere diversi gradi di personalizzazione al proprio veicolo spaziale. 

In una recente intervista, il direttore creativo del gioco Ian S. Frazier ha spiegato che il gioco permetterà diverse opzioni di personalizzazione per moltissime cose, tra le quali: gestione della potenza in volo, l’HUD, elementi cosmetici dentro e fuori il caccia.

Parlando di queste ultime customizzazioni, Frazier ha affermato che è sicuro che molti fan vorranno che le navi e i caccia abbiano l’aspetto che hanno nei film, senza altri fronzoli. Quindi il team di sviluppo ha pensato di introdurre la possibilità di disattivare la visibilità degli elementi cosmetici.

Alcuni giocatori non vorranno vedere nulla di tutto ciò. Non importa quanto sia plausibile, vorranno solo vedere esattamente quello che abbiamo visto nei film, né più né meno, e noi lo capiamo perfettamente. E così abbiamo inserito un’opzione per nascondere gli elementi cosmetici di tutti gli altri giocatori. Quindi, se attivata, questa opzione farà sparire tutti gli elementi cosmetici dalla partita. Se vorrete mettere una striscia colorata o qualsiasi altra cosa sul tuo TIE Fighter potrete comunque farlo, ma quello di tutti gli altri sembrerà semplicemente un normale TIE Fighter.

L’interfaccia utente invece permetterà di seguire tutte le informazioni necessarie per volare al meglio, ma potrà essere disattivata se il giocatore deciderà di utilizzare esclusivamente la strumentazione della nave, per un maggiore realismo e un pizzico di immersività in più.

Quando inizierà la storia chiederemo al giocatore se desidera l’esperienza standard – che ci aspettiamo scelga la maggior parte dei giocatori – o la modalità hardcore, che elimina le interfacce utente che aiutano a localizzare il veicolo nello spazio, costringendo il giocatore ad affidarsi interamente alle letture [della strumentazione] nell’abitacolo.

Frazier ha anche parlato di meccaniche più avanzate nel gioco. Ad esempio, esiste il sistema di gestione dell’energia, che richiederà al giocatore di decidere come utilizzare la potenza a disposizione, scegliendo se dare priorità al motore, agli scudi e alle armi della nave.

Se premo un pulsante, darò energia immediatamente a un determinato sistema. I giocatori più esperti potrebbero trasformare questa feature in una gestione avanzata dell’alimentazione e gestire così individualmente i cambi di potenza da un sistema all’altro. Ma questa non è l’esperienza che offriamo al nuovo utente medio.

Star Wars: Squadrons è ora disponibile per il pre-ordine e approderà nei negozi il prossimo 2 ottobre al prezzo di 40,98 euro su PlayStation 4, Xbox One, Pc tramite Origin, Steam e Epic Games Store (tutto con supporto cross-play). Inoltre, tutti coloro che preordineranno il gioco a questo link riceveranno delle personalizzazioni aggiuntive per i loro piloti: il set “Asso dell’Impero” con le colorazioni gialle (che ricordano il barone Fel) e quello “Recluta della Nuova Repubblica” a tema turchese. I bonus sono fino a esaurimento scorte, perciò affrettatevi!


Fonte

Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password