News 05 Lug 2024

SPYxANYA: Operation Memories, dall’anime al videogioco – Speciale

Acquista

Il primo videogioco dedicato a SPYxFAMILY esordisce su console e PC, portando la stessa (o quasi) ironia della controparte animata.

SPYxANYA è il primo progetto videoludico dedicato a quella bizzarra famiglia nata dalla brillante mente di Tatsuya Endo, talentuoso mangaka che ha dato i natali a SPYxFAMILY, la spy comedy che sta conquistando un numero sempre crescente di consensi (merito anche dall’adattamento anime prodotto da Wit Studio e CloverWorks, ve ne abbiamo parlato anche qui).

Quando mi sono trovato al cospetto di SPYxANYA, non ho potuto fare a meno di sorridere, un’espressione tuttavia piacevole pensando di vivere le avventure di questa “strampalata famiglia” nei panni della star per eccellenza, la telepate Anya. Eh già, Anya ha questo straordinario potere di ascoltare i pensieri di tutte le persone che la circondano, ovviamente un segreto che cela gelosamente soprattutto in questo periodo di fragile rapporto tra Westalis e Ostania.

Una famiglia nata come una missione, un matrimonio di copertura in cui “moglie” e “marito” si tengono rispettivamente all’oscuro e nessuno oserebbe minimamente pensare al ruolo che ricoprono nella società: Yor è un’assassina per conto della Garden (di filo-ostaniana) mentre Loid è un agente dei servizi segreti di Westalis.

Ma dietro queste identità, stanno emergendo delle formidabili sinergie all’interno della famiglia Forger. Sinergie che vengono messe in evidenza anche dal videogioco sviluppato da Groove Box Japan e pubblicato da Bandai Namco.

Qualcuno potrebbe anche chiedersi: che tipo d’esperienza ci si può aspettare da un gioco dedicato a SPYxFAMILY? Un titolo stealth? Un videogioco alla Hitman? No, assolutamente. Vivremo negli occhi dell’innocente Anya (ci si crede davvero?) in un vero e proprio Exciting Outing Adventure, un genere di cui, onestamente, non ho mai sentito parlare. Ma poco importa, SPYxANYA: Operation Memories è un’avventura in cui si potrà vivere in prima persona il mondo “colorato” (per usare un eufemismo) di SPYxFAMILY.

L’obiettivo? Oh, è molto semplice: Anya avrà un compito da svolgere, ovvero creare un diario fotografico caratterizzato da ricordi incredibili e “passeggite” (sì, non è un errore, Anya chiama così le passeggiate) al parco per catturare momenti incredibili e interagire con oggetti “Super fico!”. Ve l’avevo detto, vivere nei panni della piccola di casa Forger ci farà immergere in tutta la sua spontaneità, quindi è più che scontato che questa avventura si rivolga maggiormente a un pubblico più giovanile o amante della serie: non che noi più grandicelli non possiamo coglierne la vera essenza.

Insomma, vi dicevo, in questo diario Anya potrà collezionare tanti ricordi durante la settimana e nei week-end recandosi in tantissimi posti (come spiaggia, parco o museo) alla ricerca della fotografia perfetta, costellata anche da numerosi gadget con cui interagire. Si tratta di un’esperienza molto spensierata, in cui potremo parlare con i compagni di scuola all’Eden College, acquistare nuovi abiti per i protagonisti (sì, anche per il cane Bond), e addirittura andare a far la nanna a fine giornata.

Ogni foto scattata, sia a scuola che durante le varie attività, verrà aggiunta ai “ricordi divertenti”: questo vuol dire che collezioneremo uno svariato numero di immagini ispiratissime alla serie animata, tra cui anche le buffe facce di Anya che l’hanno resa la regina della serie.

SPYxANYA: Operation Memories è un videogioco molto guidato, che non riporta in auge il conflitto o i rapporti in essere della serie, ma approfondisce e richiama quello che abbiamo visto soprattutto nella prima serie dell’anime. E tutto questo è molto divertente, anche perché molti degli aspetti più esilaranti potranno essere giocati attraverso dei minigiochi (19 per la precisione) che mi hanno tutto sommato divertito.

Potrei citarvi “In cucina con Yor”, un divertente passatempo in cui dovremo tagliare tutte le verdure per preparare la cena: Anya lancerà in aria gli ortaggi e Yor dovrà affettarli come un’abile maestra di “Fruit Ninja” (chiaramente c’è una forte ispirazione). Bisogna indovinare il punto esatto per effettuare un taglio Elegant, ottenendo così un punteggio più alto.

Tra queste simpatiche attività non mancano quelle dedicate a Loid come spia, in cui dovrà prendere le opere d’arte, scambiarle con dei falsi e scappare entro il tempo limite. Ovviamente non dovremo aspettarci un minigioco elaborato e con tante caratteristiche peculiari, però tutto sommato risulta simpatico e intrattiene il giusto. Non mancano il Dodgeball, oppure diventare Thorn Princess sconfiggendo tutti i nemici entro il tempo limite.

Ovviamente SPYxANYA: Operation Memories è un videogioco indirizzato ai fan più accaniti dell’opera di Tatsuya Endo, che potranno ritrovare non solo tutto il fascino e la spontaneità della piccola Anya, ma anche un’esperienza leggera e tutto sommato in linea con l’anime. Non è esente da difetti, le meccaniche sono molto ripetitive e fondamentalmente l’obiettivo del gioco è quello di fare delle fotografie e vivere momenti dolcissimi con la famiglia Forger.

L’idea di realizzare un videogioco di SPYxFAMILY con questa formula non l’ho ritenuta sbagliata, anzi: il gioco si sofferma su momenti di quotidianità e relax, traendo gli aspetti più teneri ed esilaranti di questa “famiglia per convenienza” che potrebbe anche essere una delle più perfette che io abbia mai visto nell’universo degli anime.

SPYxANYA: Operation Memories è già disponibile per PC (Steam), PS5, PS4 e Nintendo Switch. Potete anche recuperare la versione scatolata direttamente qui: ce la farà Anya a completare il suo album fotografico?

Vi ricordo infine che le prime due stagioni di SPYxFAMILY sono disponibili su Crunchyroll anche doppiate in italiano. Trovate le ricariche online sempre sullo shop ufficiale da GameStop.

Acquista ora su Gamestop.it