Rebuilding Notre Dame, un documentario in VR sulla cattedrale prima e dopo l’incendio

Per non dimenticare

Il 15 aprile 2019 come sappiamo bene la cattedrale di Notre Dame è stata quasi distrutta da un terribile incendio.

Un dramma che ha sconvolto il mondo considerato il patrimonio storico e artistico che rappresenta, e abbiamo visto come anche i videogiocatori nel loro piccolo abbiano voluto omaggiare il monumento.

In queste ore su Oculus Store è disponibile Rebuilding Notre Dame, un documentario in realtà virtuale realizzato da TARGO decisamente interessante se siete curiosi sull’argomento.

Il documentario infatti offre sia una ricostruzione dei fatti di quel tragico giorno, ma soprattutto ci permette di “visitare” la cattedrale in prima persona sia prima dell’incendio che allo stato attuale, e grazie all’immersione della VR è possibile rendersi conto maggiormente degli effetti dell’incendio.

Victor Agulhon, Producer & Co-Founder di TARGO, ha commentato:

Questo documentario vuole mostrare in che modo la Cattedrale verrà riportata in vita. Mettendo in luce il contrasto tra la bellezza incontaminata della Cattedrale prima dell’incendio e i danni che ne sono conseguiti, gli spettatori possono rendersi conto del duro compito che attende tutti quanti.

Il documentario inoltre include le interviste ai quattro “protagonisti” del passato e futuro della cattedrale:

  • Patrick Chauvet, Rettore Arciprete di Notre Dame;
  • General Jean-Louis Georgelin, nominato dal Presidente Macron alla guida dell’organo pubblico incaricato del restauro di Notre-Dame;
  • Anne Hidalgo, Sindaco di Parigi;
  • Jean-Michel Leniaud, storico specializzato in storia dell’arte e Presidente della “Società degli amici di Notre Dame”.

Qui sopra potete vedere un trailer per avere un’idea più chiara di cosa vi aspetta, nel frattempo se volete visitare la Cattedrale in maniera alternativa potete sempre scalarla in Assassin’s Creed Unity.


Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password