Perché rigiocare Infamous: Second Son su PS4 Pro

Deslon e Fetch come non li avete mai visti

Perché rigiocare Infamous: Second Son su PS4 Pro

Anche Infamous: Second Son e Infamous: First Light rientrano nel lungo elenco di titoli compatibili con l’ormai prossima PlayStation 4 Pro e, come ciascuno di essi, anche loro potranno godere di particolari miglioramenti. Jason Connell ci dice quali sono i motivi per cui varrebbe la pena rigiocare i due titoli su una PS4 Pro, in un post su PlayStation Blog che vi riportiamo qui sotto:

Chiunque abbia giocato entrambi i titoli conosce la loro spettacolarità visiva, perciò quando abbiamo iniziato a lavorare su PS4 Pro sapevamo con certezza che i titoli Infamous sarebbero stati perfetti per l’HDR e la risoluzione 4K: una sicurezza che trova le sue radici negli effetti particellari introdotti per la prima volta in Infamous: Second Son con Deslin ed evolutisi poi nello stile rapido e letale dei poteri al neon di Fetch in Infamous: First Light. Le potenzialità di PS4 Pro li rendono ancora migliori ma dei motivi per cui questi giochi sono da riprendere in mano voglio citarne tre.

Prima di tutto l’HDR. Il nostro focus durante la creazione di Second Son era la riflessione di un realismo che avrebbe immerso a fondo i giocatori nelle piovose strade di Seattle e abbiamo lavorato a fondo affinché cielo, sole e fonti di luce fossero davvero reali. Per quale motivo allora è così importante l’HDR, vi starete chiedendo? Naturalmente perché porterà questi livelli di luminosità più in alto, garantendo un contrasto mai visto prima nei nostri giochi; inoltre, se la vostra TV sarà compatibile con l’HDR, le migliorie saranno visibili anche su una PS4 standard.

Il secondo punto di forza sta nei piccoli dettagli. Entrambi i giochi condividono una realtà ricca di tanti particolari che vogliono essere notati e con l’incremento di risoluzione di PS4 Pro sarà possibile, specialmente per quanto riguarda i riflessi su ogni superficie bagnata di Seattle. In più verranno risolti alcuni problemi di aliasing.

La terza e ultima ragione è non solo la migliore ma la più semplice: i poteri di entrambi i protagonisti risultano spettacolari, persino io ho potuto notare con 4K e HDR dettagli di cui nemmeno conoscevo l’esistenza. Un’esplosione di effetti particellari che ha impressionato me per primo e potrete ammirare in tutta calma grazie al photo-mode che abbiamo inserito, permettendovi così di mettere in pausa mentre sfruttate i vostri poteri. Un consiglio: provate con la bomba al neon di Fetch.

L’orgoglio in quanto sviluppatore di vedere tornare una propria creazione a nuova vita è leggibile e comprensibile nelle parole di Jason Connell. Gli screen stessi, catturati in 4K, dimostrano come pur non garantendo ancora alcuna natività in tale risoluzione, la PlayStation 4 Pro si dimostri comuque valida per chi ha intenzione di regalarsela fra pochi giorni. E voi siete fra questi? Siete sicuri di conoscere le differenze tra PS4 e PS4 Pro? Cosa pensate dei “nuovi” Infamous?


Fonte

Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Lost Password