Minecraft Dungeons si apre al cross-play a novembre, update e DLC previsti per dicembre

Il viaggio dell'Eroe non è ancora giunto al termine

Minecraft Dungeons immagine in evidenza

Se ancora vi state perdendo, e divertendo, nei cubettosi labirinti di Minecraft Dungeons ma lamentate l’assenza di una caratteristica fondamentale come il cross-play, Mojang ha finalmente la soluzione che cercavate: tra autunno e inverno il gioco riceverà infatti non solo il tanto atteso cross-play ma anche un corposo update e un nuovo DLC con cui estendere l’esperienza di gioco.

Nel corso dell’evento Minecraft Live, in sostituzione quest’anno del Minecon e che ha portato ottime notizie anche per il Minecraft standard grazie al Cave & Cliffs update, Minecraft Dungeons si è ritagliato il proprio spazio preparandosi a una carrellata di contenuti.

Si comincia da novembre con l’aggiornamento gratuito che introduce il cross-play tra Xbox, PC, PS4 e Nintendo Switch, con multiplayer cross-platform e possibile trasferimento dei progressi tra le piattaforme.

Dicembre vedrà invece il debutto di un nuovo Season Pass con l’arrivo del DLC Howling Peaks, che potra con sé la nuova ambientazione montana da esplorare, nuove missioni, dungeon ma soprattutto un inedito boss, il Tempest Golem.

Sempre nello stesso periodo è atteso un update gratuito che introduce l’Apocalypse Plus: si tratta di una nuova modalità di gioco che incrementa la sfida di Minecraft Dungeons, superando il massimo livello attuale. Verranno dunque altri venti nuovi livelli di difficoltà, si aumenterà il level cap dei giocatori e saranno introdotti ulteriori oggetti e incantesimi.

Insomma, il lavoro da fare nei prossimi mesi non mancherà. Sarete tra questi coraggiosi avventurieri?

Minecraft Dungeons è disponibile per PS4, Xbox One, Switch e PC. A questo link potete acquistare l’Edizione Eroe, che comprende alcuni oggetti cosmetici ed i due DLC Jungle Awakens e Creeping Winter. Se invece possedete già la versione base del gioco potete acquistare l’Hero Pass o direttamente i DLC a parte sugli store digitali.




Fonte


Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Lost Password