Microsoft Flight Simulator, ecco come è stato ricostruito l’intero mondo nel gioco

Un risultato impressionante

Annunciato nel corso dell’E3 2019, Microsoft Flight Simulator è stato accolto calorosamente dagli appassionati della serie che ne sentivano la mancanza da ormai troppo tempo.

Nonostante in questi mesi non ci siano stati particolari novità ora invece il team sembra intenzionato a dimostrare come il titolo voglia tornare in grande stile, e soprattutto segnare un nuovo standard per quanto riguarda il comparto tecnico.

Il diario degli sviluppatori pubblicato in queste ore si concentra infatti su una delle caratteristiche chiave del gioco, ovvero la ricostruzione precisa dell’intero mondo reale.

Avete capito bene, e un risultato del genere come spiegato nel filmato è stato possibile sfruttando la tecnologia cloud di Azure sia per le scansioni del pianeta sia per la ricostruzione nel gioco, infatti la quantità di dati richiesta è talmente alta che non sarebbe fisicamente possibile inserirla su disco.

Mentre giochiamo quindi ci sarà una sorta di streaming dei dati che comunicheranno con il cloud di Azure, anche se naturalmente ci saranno differenze di qualità a seconda della velocità di connessione.

Sarà possibile anche solo selezionare determinate regioni e scaricare i relativi dati così da poter poi giocare anche offline, e nel corso del video vengono mostrati anche esempi pratici delle differenze.

Sfruttando al massimo la tecnologia del gioco il risultato è veramente impressionante, e consigliamo la visione anche se non siete interessati al gioco ma solo per scoprire come è stato possibile raggiungere certi obiettivi.

Potete vedere il video qui sopra, e vi ricordiamo che Microsoft Flight Simulator sarà disponbile nel 2020.


Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password