Mario + Rabbids Sparks of Hope è il seguito ufficiale del gioco di Ubisoft Milano

Mario + Rabbids Sparks of Hope

Switch
Acquista Ora

Mario + Rabbids Sparks of Hope è il seguito ufficiale del gioco di Ubisoft Milano

Pubblicata, forse per una svista, la pagina ufficiale del gioco

Mario + Rabbids Sparks of Hope è il seguito ufficiale del gioco di Ubisoft Milano

Del tutto inaspettatamente, e immaginiamo per un errore, è stato svelato Mario + Rabbids Sparks of Hope, seguito dell’acclamato strategico a turni sviluppato da Ubisoft Milano. Considerando che questa sera si terrà la conferenza Ubisoft (potete seguirla assieme a noi sul canale Twitch), è piuttosto chiaro che il gioco avrebbe dovuto essere presentato lì: questo non significa che non lo vedremo, ovvio, dispiace solo di vedersi la sorpresa rovinata per una svista – niente leaker questa volta.

Sul sito Nintendo.com possiamo dare un primo sguardo al gioco, che riprende le riuscitissime basi del predecessore e le evolve, ispirando a Super Mario Galaxy. Sempre nella stessa pagina si legge che Mario + Rabbids Sparks of Hope è previsto per il 2022.

Fai squadra con Mario, Luigi, la principessa Peach, Rabbid Peach, Rabbid Luigi e i loro amici in un viaggio galattico per sconfiggere un’entità malvagia e salvare i tuoi compagni Spark. Esplora i pianeti di tutta la galassia e scopri segreti misteriosi e missioni avvincenti! Così recita la descrizione di un gioco che, non lo dubitiamo, promette le titolari scintille.

Di seguito, le principali caratteristiche del gioco:

  • Costruisci la tua squadra dei sogni scegliendo tre eroi da un eclettico roster di nove.
  • Sconfiggi nuovi boss, insieme ad alcuni nemici familiari, in tutta la galassia.
  • Salva le adorabili Scintille, che forniscono poteri unici e utilissimi in battaglia.
  • Scatena le abilità dei tuoi eroi ma sii strategico mentre lanci i nemici, compi salti di squadra e ti nascondi dietro le coperture.

Cosa ne pensate di questo graditissimo, seppur sfortunato, annuncio in anteprima?


Banner E3 2021

Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console.

Lost Password