Le 10 cose che già sappiamo su PlayStation 5

PlayStation 5

Le 10 cose che già sappiamo su PlayStation 5

Tutto quello che dovete sapere dalle conferme ufficiali.

Le 10 cose che già sappiamo su PlayStation 5

PlayStation 5 è finalmente ufficiale, con la conferma di Sony, la quale è arrivata proprio qualche ora fa. Finalmente la prossima ammiraglia della casa di Tokyo sta uscendo dal fumo delle speculazioni, diventando ogni giorno sempre più concreta a vicina.

Abbiamo deciso quindi di metterci di buona lena e raccogliere tutte le informazioni ufficiali rilasciate finora in un unico articolo, in modo da comprendere meglio quello che PlayStation 5 offrirà per tutti i giocatori. Siete pronti?

 

1 IL NOME UFFICIALE

Lo sappiamo, questa sembra una cosa banale, ma vi assicuriamo che non lo è affatto: molte console hanno abbandonato da tempo la numerazione classica, preferendo invece nomi specifici che rimandino, anche se più o meno vagamente, alle funzioni offerte dal dispositivo (Nintendo Switch, Scarlett, ecc). Dopotutto Sony non ha creato PSP 2 ma PlayStation Vita, pertanto il nome PlayStation 5 poteva non essere quello definitivo. Fortunatamente la casa di Tokyo ha deciso di continuare la tradizione e affiancare il quinto numero alla sua console ammiraglia!

 

2 IL PERIODO DI USCITA

Sony ha recentemente svelato il periodo di lancio della sua nuova PlayStation 5, che è fissato per la stagione natalizia del 2020. La scelta non è affatto casuale e va a contrapporsi con quella della prossima generazione di Xbox, che stando a quanto dichiarato da Microsoft avrà proprio lo stesso periodo di uscita di PlayStation 5. Insomma, la prossima stagione natalizia si prospetta ricca di novità per tutti i videogiocatori.

 

3 IL DUALSHOCK 5

Qua le novità si fanno ancora più interesanti. Sony ha sviluppato una tecnologia che si basa sul feedback tattile (come l’haptic feedback di Apple) che andrà a sostituire l’obsoleta vibrazione classica (il “rumble” per intederci) presente nei controller da anni. Grazie a questa tecnologia tattile potremo avere una diversa gamma di sensazioni e di feedback, e saremo in grado di riconoscere dal tatto l’impatto di un’auto su di un muro o un contrasto su un campo di calcio.

Inoltre arriveranno i “trigger adattivi” nel DualShock 5, incorporati nei pulsanti trigger posteriori L2 e R2, grazie ai quali gli sviluppatori potranno programmare la resistenza offerta dai grilletti del controller. In questo modo avremo sensazioni e feedback differenti se decidessimo, ad esempio, di sparare un colpo di fucile o accelerare con un’auto nel fango. Il nuovo DualShock utilizzerà un cavo di ricarica USB-C e peserà un po’ di più del modello precedente, complice anche una batteria maggiorata.

 

 

4 IL NUOVO SSD

L’SSD di PlayStation 5 sarà un vero e proprio game-changer che andrà a migliorare incredibilmente l’esperienza di gioco. Questo componente riduce drammaticamente i tempi di caricamento, aumentando quindi la velocità di lettura e scrittura ed eliminando di fatto le barriere con le quali gli sviluppatori dovevano fare i conti nella creazione dei loro titoli.

Niente più porte che si aprono lentamente o stratagemmi per rallentare la velocità del personaggio a schermo, ma un accesso veloce e stabile a tutti i file che servono al gioco. Fu proprio Mark Cerny a dimostrare con Marvel’s Spider-Man queste capacità, con i tempi di caricamento che passano da 15 a 0,8 secondi, oltre alla telecamera che si muove molto più velocemente seguendo la velocità (ora senza limiti) di Peter. Il nuovo SSD utilizzerà una connessione PCIe 4.0.

 

5UN RYZEN 8 CORE AL CUORE DI PS5

Sotto la scocca della nuova PlayStation si cela un processore AMD Ryzen otto core costruito sulla nuova microarchitettura 7nm Zen 2 (contro la CPU Jaguar a 28nm di PS4). Esattamente come la console precedente, l’amata PlayStation 4, la CPU avrà un monochip a otto core ma il salto prestazionale sarebbe imparagonabile. Anche l’efficenza efficienza energetica migliorerà drasticamente.

amd ryzen core 5

 

6UNA GPU DI NUOVA GENERAZIONE

Anche il comparto video di PlayStation 5 sarà una vera svolta. Basata sul chipset RADEON Navi, la GPU di PlayStation 5 sarà una versione custom realizzata apposta per la console e godrà del supporto alla tecnologia ray tracing, una tecnica software che simula la rifrazione della luce e le sue interazioni negli ambienti in tre dimensioni (per capire di cosa parliamo, guardate il video sotto). Il chip AMD include anche un’unità personalizzata per l’audio 3D che dovrebbe andare a ridefinire ciò che il comparto audio è in grado di offrire all’interno dell’esperienza videoludica.

 

7 NIENTE “DIGITAL ONLY”

Ammettiamo che c’erano pochi dubbi a riguardo, ma è giusto ribadirlo: il supporto fisico non è affatto morto con PlayStation 4 e continuerà anche con la prossima generazione di console. Tutti i giochi fisici per PS5 utilizzeranno dei supporti ottici da ben 100 GB, che andranno inseriti in un’unità di lettura ottica che fungerà anche da lettore Blu-Ray 4K.

playstation 5

 

8 LA RETROCOMPATIBILITÀ

Una caratteristica che farà felice parecchi giocatori (e anche chi vi scrive, lo ammetto) è la presenza della retrocompatibilità nella prossima PlayStation. Essendo PS5 infatti derivata da PS4 condivide con la sua progenitrice alcune feature nell’architettura che consentirebbero così di utilizzare tutti i giochi PlayStation 4 anche sulla prossima ammiraglia di Sony. Ottimo!

playstation 5

 

9 LE INSTALLAZIONI PARZIALI

Le installazioni dei giochi su PlayStation 5 saranno obbligatorie (vista la differenza di velocità tra l’SSD e unità ottica) e cambieranno la nostra esperienza con l’archiviazione dei titoli. Sony vuole creare un approccio diverso, rendendo possibile un processo di installazione e rimozione più configurabile e flessibile rispetto al passato.

Invece di trattare i giochi come un unico e grosso blocco di dati,  PS5 darebbe la possibilità di installare, ad esempio, solo il comparto multiplayer di un gioco, lasciando la campagna single player fuori (o eliminarla una volta terminata), in modo da ottimizzare lo spazio di archiviazione e ridurre i tempi di download.

 

10 LA NUOVA USER INTERFACE

La schermata iniziale della PS4 ci aveva abituato a uno stile minimale e spesso poco pratico. Certo, possiamo vedere cosa combinano i nostri amici, ma solo se decidessimo di non lanciare un gioco perché in tal caso l’UI scomparirebbe. PlayStation 5 cambierà questa cosa, mostrando in tempo reale novità e attività dei nostri contatti, quali missioni potremo fare, quali ricompense ricevere, tutto visibile dall’interfaccia utente. Così potremo scegliere subito di fare quello che più ci piace.

 


Quando ne sapremo di più?

Okay, questa non è una dichiarazione ufficiale e rappresenta un’eccezione all’intento di questo speciale. Voglio subito dirvi che la nostra è una speculazione, ma è lecito pensare che intorno al periodo natalizio di quest’anno verranno svelate più informazioni sulla prossima console Sony. Perché?

Semplice, perché il 3 dicembre 2019 PlayStation compierà 25 anni, e siamo convinti che Sony non si lascerà scappare una data così importante per mostrare a tutti quello che si cela nel futuro di PlayStation. Ovviamente vi terremo informati, quindi continuate a seguirci!

playstation 5


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password