Injustice 2 – Anteprima gamescom 2016

Eroi e Criminali se le ridanno di santa ragione.

Injustice 2 – Anteprima gamescom 2016
Injustice 2 – Anteprima gamescom 2016

Colonia – Dove eravamo rimasti? Joker ha distrutto con una bomba nucleare la città di Metropolis e non pienamente soddisfatto ha drogato Superman facendolo cadere in preda a delle allucinazioni sotto le quali ha ucciso la moglie, Lois Layne, l’amico Jimmy Olsen e successivamente lo stesso Joker sotto lo sguardo incredulo di Batman. Questa serie di eventi ha generato due fazioni: I dittatori, capitanati da Superman, e gli Insorgenti guidati dal Cavaliere Oscuro. L’uomo d’acciaio sta sottomettendo completamente il mondo, e Batman chiederà l’aiuto al suo alter-ego di un’altra dimensione e allo stesso Kal-El di quella realtà non contagiato dalla furia omicida.

Injustice 2 ricalca le stesse orme del suo predecessore, sviluppato sempre da NetherRealm Studios (autori del pluripremiato Mortal Kombat), proseguendo gli eventi narrati in Injustice: God Among Us. Il mondo è nel disordine più totale e sarà ancora di più in subbuglio quando una nuova minaccia si farà avanti spostando l’attenzione di tutti i protagonisti della DC Comics. E’ piuttosto evidente come questo gioco sia ancora più “feroce”, d’altro canto si dice che “combattere ti faccia cambiare rendendoti sì più forte, ma anche estremamente brutale”.

Oltre al videogioco di Injustice 2 gli sviluppatori hanno confermato una serie a fumetti dedicata che dovrebbe essere lanciata in contemporanea nel 2017 (purtroppo ancora non abbiamo una data d’uscita ufficiale). Noi di GameSoul abbiamo avuto l’opportunità di provare direttamente per voi uno dei titoli più attesi indirizzato soprattutto agli appassionati dei supereroi (e non) della DC Comics.

injustice-2-anteprima-gamescom-2016-gamesoul-3

Il titolo completo vedrà i giocatori indossare i panni di 28 personaggi disponibili sin dal Day One. In questi mesi abbiamo avuto modo di fare la conoscenza di Super Girl, Wonder Woman e Blue Beetle, nella speranza di vederne presto di nuovi. Ed eccoci accontentati: sono stati presentati qui alla gamescom, direttamente dalla Suicide Squad, Deadshot e la sempre più “stravagante” Harley Quinn. Prima della nostra prova, il produttore associato di NetherRealm Studios, Erin Piepergedes, ci ha illustrato alcune delle caratteristiche peculiari di questo ambiziosissimo Injustice 2, prestando particolare attenzione sulla cura degli scenari e dei protagonisti e sulla gestione del Gear System (la personalizzazione del personaggio). Gli sviluppatori hanno già promesso che il titolo avrà un massiccio supporto di contenuti post lancio e tornei ufficiali (le premesse non potrebbero essere più rosee).

Nella nostra prova abbiamo potuto provare 9 personaggi selezionabili: Aquaman, Atrocidus, Batman, Superman, Gorilla Grodd, Super Girl, Blue Steel, Wonder Woman e Harley Quinn. Ogni eroe ha le sue statistiche base, visibili durante la selezione, e può livellare dopo un certo numero di combattimenti.

Sin dalle prime battute di gioco non possiamo che confermare come il gameplay e tutto il sistema di combattimento sia un evidente upgrade di quanto già abbiamo visto di buono nel precedente capitolo: la natura arcade è rimasta sostanzialmente invariata. I comandi sono molto intuitivi e anche i meno avvezzi a questo genere saranno in grado in breve tempo di districarsi con disinvoltura. Ogni character è dotato di una sua abilità peculiare e di una barra che, una volta riempita, può permetterci di effettuare mosse speciali o colpi caricati che infliggono un danno maggiorato.

Ci siamo soffermati ad osservare che gli scenari sono particolarmente curati e ricchi di dettagli. Ogni personaggio può interagire con l’ambiente in modo dinamico, utilizzando oggetti di scena per concatenare straordinarie combo che giovano non solo sull’esito dello scontro ma anche sulla spettacolarità dello stesso. Abbiamo notato come Batman si lanci da un palo per sferrare un calcio sulla mandibola del suo avversario, senza interrompere minimamente la reattività di gioco. Superman, Flash e tutti gli altri possono scagliare il loro avversario verso il cielo, nei mari e farli pesantemente schiantare al terreno.

Graficamente parlando c’è stato un bel passo avanti rispetto a 3 anni fa, considerando che stiamo considerando una build: texture migliorate, scenari più dettagliati e personaggi molto più cinematografici.

injustice-2-anteprima-gamescom-2016-gamesoul-03

Ad una prima analisi Injustice 2 rimane fedele al suo genere con combo concatenate, mosse uniche e una personalizzazione mirata per ogni singolo personaggio. Proprio questa, il cosidetto Gear System, rappresenta la ciliegina sulla torta di questo picchiaduro, poiché permette di creare la versione definitiva dell’eroe o villain del mondo DC a seconda delle nostre preferenze. Dopo ogni scontro, sia che si tratti di una vittoria o di una sconfitta, si sbloccano nuovi accessori per la personalizzazione: caschi, giubbotti antiproiettile, mantelli e protezioni per braccia e gambe da equipaggiare offrendo dei vantaggi ma anche degli svantaggi (come ci hanno insegnato i titoli RPG). Da quello che abbiamo appreso dagli sviluppatori ci saranno circa 1000 oggetti con cui sbizzarrirci come meglio crediamo, creando così il nostro protagonista definitivo. In questi ultimi tempi stiamo assistendo ad una vera e propria evoluzione del picchiaduro classico, infatti l’introduzione di questa particolarità rende il gioco più interessante e con un’interazione molto più attiva e coinvolgente del giocatore.

Injustice 2 è molto veloce ed estremamente reattivo pad alla mano

Injustice 2 ci ha sorpreso: tutto sembra essere molto fresco e funzionale, un gameplay molto veloce ed estremamente reattivo pad alla mano. Nutriamo ancora delle perplessità sull’effettivo bilanciamento di ogni protagonista dopo gli upgrade, tenendo in considerazione particolari dislivelli che potrebbero sorgere quando si affronterà un match online. Injustice 2 punta moltissimo sulla profondità degli scenari e sulla coreografia mastodontica. Siamo più che curiosi di vedere come verrà narrata la modalità storia una volta che il titolo sarà disponibile sulle nostre piattaforme di gioco, e non vediamo l’ora di conoscere maggiori dettagli. Purtroppo per tutto questo dovremo aspettare l’anno prossimo, periodo in cui (finalmente) potremo “buttare mazzate” ad ogni “brutto ceffo” dell’universo DC.

GC2016anteprime


 

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password