I vampiri invadono GWENT con la prima espansione Crimson Curse

Gwent

Best Multiplayer Experience - gamescom 2016
PC PS4 Xbox One

I vampiri invadono GWENT con la prima espansione Crimson Curse

Nuove strategie e meccaniche in arrivo

I vampiri invadono GWENT con la prima espansione Crimson Curse

Dopo essere uscito dalla fase di beta e aver debuttato in versione completa qualche mese fa, ecco che finalmente arriva la prima espansione di GWENT: The Witcher Card Game.

Come ogni gioco di carte che si rispetti non potevano mancare infatti le espansioni per portare nuova linfa vitale al meta… anche se in questo caso più che portare linfa viene succhiata via.

Crimson Curse infatti si basa sui vampiri, creature note per assorbire sangue umano, ed in particolare su Dettlaff van der Eretein, il potente vampiro superiore che abbiamo conosciuto in Blood And Wine, il primo DLC di The Witcher 3.

Dettlaff sta evocando i suoi seguaci, e con la Luna Rossa nel cielo il mondo viene infestato da mostri e altre orride crature.

Per contrastare questa minaccia (o aiutarla) l’espansione Crimson Curse aggiunge oltre 100 nuove carte distribuite tra le varie fazioni per attaccare l’avversario con Veleno e Sanguinamento, usare Scudo e Vitalità per difendersi dai danni e allo stesso tempo capovolgere l’andamento della battaglia usando le meccaniche di gameplay Colpo di Grazia e Berserk.

Inoltre come sempre ogni carta sarà presente sia in versione Standard che Premium con il disegno animato.

Crimson Curse sarà disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One dal 28 marzo 2019, e di seguito potete vedere un primo teaser trailer di presentazione.


Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password