I 10 migliori annunci di questo non-E3!
Speciale 17 Giu 2022

I 10 migliori annunci di questo non-E3!

Nonostante l’assenza di una versione ufficiale dell’E3, questo torrido mese di Giugno è stato piuttosto intenso in termini di annunci. Le conferenze non sono mancate, a partire dal piccolo ma sorprendente State of Play di Sony, che nei primi giorni del mese ha aperto le danze. E poi il Summer Game Fest di Geoff Kneighley, un ricco pentolone di annunci, che non ha saputo però presentarsi al meglio. E poi Devolver Digitale, il PC Gaming Show, l’Xbox + Bethesda Showcase e il Capcom Showcase.

Tanta carne al fuoco che, nonostante sia stata presentata in modo frammentato, ha acceso gli animi degli appassionati e ha mostrato loro una parte del prossimo futuro videoludico. Per l’occasione, abbiamo selezionato 10 annunci che ci hanno entusiasmato in queste ultime settimane. Una piccola selezione, vista la mole di proposte, che vi invitiamo a recuperare sulle pagine di Gamesoul. Ma soprattutto, vi invitiamo a dirci la vostra sul nostro gruppo Facebook: quali sono stati i vostri 10 annunci più entusiasmanti? Ecco i nostri!


10 Persona 3 Portable e 4 Golden sulle nuove console

L’arrivo di Persona 5 Royal su altre piattaforme oltre a PlayStation è cosa buona e giusta, senza dubbio. Il quinto capitolo dell’inarrestabile serie Atlus è un’esperienza incredibile, che arriva dopo anni di perfezionamento della formula. L’entusiasmo vero vogliamo riservarlo però per i suoi predecessori, ovvero Persona 3 e Persona 4, che arriveranno per la prima volta su Game Pass, Xbox, PlayStation e PC. Una notizia notevole per gli appassionati, che potranno godere di due incredibili jrpg in modo più accessibile. Soprattutto, per la prima volta completamente in italiano. Una notizia davvero ottima, anche per chi ha già avuto modo di avventurarsi nel Tartarus o nel mondo della TV.


9 Cult of the Lamb

Nonostante non fosse una sorpresa assoluta, Cult of the Lamb è arrivato con una demo e una data d’uscita, l’11 Agosto. Un’estetica incredibile e un sound design perfetto, rendono questo titolo di Devolver Digital un must assoluto, con un gameplay che pesca a piene mani da The Binding of Isaac, Hades, e alcune meccaniche gestionali davvero appassionanti. Nei panni di un tenero agnellino, dovremo infatti uccidere orde di nemici e reclutare nuovi animali per il nostro culto. Folle e divertentissimo, con quel pizzico di assuefazione propria dei roguelike.


8 Street Fighter 6

L’annuncio di Street Fighter 6 ha convinto sotto molti aspetti, e mai come questa volta si percepisce la volontà di Capcom di andare un po’ oltre, e di creare un picchiaduro che parli ad un pubblico più ampio. Impossibile resistere alle sonorità hip hop, agli scorci cittadini e ai bellissimi combattimenti mostrati nel trailer. Colorato, ricco di effetti incredibili e con una nuova modalità storia, che ci porterà ad esplorare Metro City per conoscerne la storia e per imparare a combattere, da soli o con altri giocatori. Un picchiaduro più democratico, con una visione chiara e convincente. Hadouken!


7 The Plucky Squire

Cosa succede quando lavori in Game Freak, ti sei stancato di disegnare Pokémon e lasci tutto per fondare un tuo studio? Se ti chiami James Turner, la risposta è The Plucky Squire, un delizioso platform che si sviluppa su più dimensioni, con una carica di idee e originalità davvero sorprendenti. Il primo trailer ci ha davvero fatti innamorare, nella speranza che quanto visto possa divertire e funzionare anche pad alla mano.


6 Pentiment

Se ti chiami Obsidian, è inevitabile che prima o poi tu decida di sviluppare un gioco di ruolo con l’autore di Fallout New Vegas. Pentiment sarà un gioco di ruolo privo di combattimenti e tutto basato sui dialoghi. Un po’ come Disco Elysium, ma ambientato nel 16° secolo in Europa, e ispirato ai manoscritti miniati. Nei panni del maestro d’arte Andreas Maler, ci ritroveremo coinvolti in una serie di omicidi, scandali e intrighi tra le Alpi bavaresi. Impossibile non restare incuriositi da questa originale esperienza.


5 Kojima x Microsoft

Hideo Kojima è costantemente coinvolto in diversi rumor da quando il suo team ha deciso di sposare la causa dell’indipendenza creativa. Il maestro non ha più bandiere, e segue le sue ambizioni creative, prima di ogni cosa. L’annuncio della partner tra Kojima Productions e Microsoft è una splendida notizia, perché permetterà a Hideo Kojima di esplorare nuove idee, anche al di fuori di Death Stranding. Questo nuovo titolo sfrutterà la tecnologia cloud di Microsoft, la stessa che ha permesso di ricreare per intero la nostra bella Terra in Microsoft Flight Simulator. Vai Kojima!


4 Resident Evil 4

L’annuncio di un remake di Resident Evil 4 era chiacchierato da tempo, visto anche il grande successo di Resident Evil 2. Nessuno si aspettava però che sarebbe arrivato così presto, men che meno con una data d’uscita già scolpita nel calendario. Il 24 Marzo 2023 potremo rivivere il terrificante viaggio di Leon in Europa, con un taglio piuttosto diverso dall’originale. Più cupo, più horror e decisamente più serioso, il remake di Resident Evil 4 appare come una “re-immaginazione” a tutti gli effetti. La speranza è che non tradisca le sue origini, ma le impreziosisca in modi nuovi e inaspettati.


3 Starfield

Aspettavamo il gameplay di Starfield da anni, ma finalmente è arrivato. Dopo il triste rinvio del mese scorso, la nuova creatura di Todd Howard e Bethesda si è finalmente mostrata. Un titolo ambizioso, che ci permetterà di esplorare pianeti, creare i nostri accampamenti, personalizzare la nostra nave e, infine, attraversare lo spazio profondo. Starfield è Bethesda al 100%, nel bene e nel male. Tecnologicamente sembra arrancare, a tratti, ma è un’esperienza che già così fa sognare, con la sua estetica nasa punk e la sua voglia di raccontare lo spazio in una chiave diversa. E poi, sembra essere ritornata l’anima più GDR di Bethesda, rispetto al più recente Fallout 4. Bene così.


2 Final Fantasy XVI

Aspettavamo questo momento da due anni, quando Final Fantasy XVI è stato annunciato per la prima volta. Il team di Yoshida aveva da tempo promesso novità, assicurando gli appassionati sul buon stato di salute del progetto. Final Fantasy XVI si è quindi mostrato con un trailer incredibile, mostrando tanto dei suoi personaggi e del sistema di combattimento. Una fantasia finale dinamica e action, legata all’utilizzo degli Eikon e dei loro poteri. Maturo, sanguinolento e feroce, questo nuovo Final Fantasy si preannuncia un’esperienza da non perdere.


1 Hollow Knight Silksong

Parlare di Hollow Knight Silksong è un po’ come parlare di un unicorno, una creatura leggendaria che molti giurano di aver visto ma che, a conti fatti, non esiste. Silksong lo abbiamo visto tutti, in quel gameplay mostrato durante il Nintendo Threehouse, ma da allora se ne sono perse le tracce. Fortunatamente, Microsoft ci ha fatto un grande regalo: non solo Silksong esiste, ma arriverà al day one su Game Pass! Incredibile, peccato che quel day one sia ancora avvolto nel mistero. Nonostante ciò, Silksong pare davvero incredibile, con un gameplay frenetico e una direzione artistica meravigliosa.

Bonus Track Final Fantasy VII Rebirth

Nonostante la seconda parte del progetto Final Fantasy VII Remake fosse in sviluppo da diverso tempo, nessuno avrebbe immaginato che, oltre all’annuncio ufficiale, Square Enix avrebbe comunicato la finestra di lancio. Final Fantasy VII Rebirth, questo il nome, arriverà nell’inverno del 2023/2024. Sarà il secondo capitolo di una trilogia, come annunciato da Yoshinori Kitase in persona. La natura di questo progetto ha finalmente trovato una sua quadra, anche se la divisione in tre capitoli era prevedibile. Nel trailer vediamo Cloud e Sephiroth, in quello che sembra essere uno dei tanti flashback presenti nella narrazione originale.


[wp-tiles post_type=’post’ posts_per_page=5 orderby=’date’ order=’DESC’]