Ghost of Tsushima

Ghost of Tsushima

PS4
Acquista Ora

Ghost of Tsushima, gli stili di gioco Ghost e Samurai non sono due binari separati

Il fantasma non sarà obbligato a seguire uno stile di gioco per forza.

Ghost of Tsushima

Il recente gameplay di Ghost of Tsushima ha mostrato due diversi stili di gioco per Jin, il nostro intrepido protagonista. Il Ghost, ovvero il silenzioso ninja furtivo, e il samurai, l’onorevole spadaccino. A ognuna di queste figure corrisponde un gameplay differenziato: uno punta sul nascondersi e colpire dall’ombra, l’altro nei duelli e nell’onore della via della spada.

Entrambi i modi di giocare sono radicalmente diversi, ma pare che potremo prendere il meglio di entrambi durante la nostra avventura.

In una recente intervista, il direttore creativo Jason Connell ha parlato della dinamica che intercorre fra i due stili di gioco. Mentre è vero che le modalità Samurai e Ghost sono diverse, il giocatore potrà comunque prendere un elemento da uno stile o dall’altro durante il combattimento. Un Samurai potrà usare un’arma da Ghost e viceversa.

[Lo stile di gioco] non è una cosa binaria in cui vi trasformate in Ghost e non potete più combattere come un Samurai. Migliorerà il vostro stile di gioco. È una specie di evoluzione del vostro stile di gioco. In sostanza, ciò significa che potete usare alcune delle tattiche di un Ghost nel mezzo del combattimento del vostro Samurai. Se avete una bomba fumogena, potete lanciarla nel mezzo dell’accampamento se siete un Samurai.

La stesso pare valga anche per la narrazione, in quanto non importa quale sia lo stile preferito del giocatore.

Non vi è alcun impatto narrativo di per sé scegliendo uno o l’altro approccio, non come quello che abbiamo fatto in passato con giochi come Infamous. In questo gioco, la narrazione è la suprema sovrana. Quello che stiamo cercando di fare è mostrare un Samurai che si trasforma, sacrificandosi per diventare il leggendario Spettro [di Tsushima]

Ghost of Tsushima arriverà in esclusiva su PlayStation 4 il prossimo 17 luglio. Trovate le diverse edizioni del gioco a questo link.

Avete visto che hanno riaperto (quasi) tutti i negozi GameStopZing?


Fonte

Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password