Forza Horizon 5 usa il ray tracing per l’audio design

Forza Horizon 5

PC Xbox One Xbox Series X
Acquista Ora

Forza Horizon 5 usa il ray tracing per l’audio design

Ray Tracing anche per l'audio.

Forza Horizon 5 usa il ray tracing per l’audio design

I giochi Forza Horizon (come del resto tutti i giochi della serie Forza) tendono ad essere all’avanguardia dal punto di vista visivo, ma allo stesso tempo, il design audio è un’altra area in cui il franchise dà il meglio di sé. Forza Horizon 5 non sarà ovviamente diverso, in base a tutto ciò che abbiamo visto finora. Tuttavia, oggi Playground Games ora fornisce maggiori dettagli sui progressi che lo studio ha compiuto anche per l’audio del gioco.

Parlando nell’ultimo episodio di Forza Horizon 5: Let’s Go! , gli sviluppatori hanno confermato che il gioco di guida open world utilizza anche il ray-tracing nel suo design audio. Cosa significa? Beh, mentre il ray-tracing visivo è limitato alla modalità di visualizzazione del veicolo del gioco, in termini di design audio, è molto differente.

In sostanza, gli sviluppatori stanno utilizzando il ray-tracing per far rimbalzare l’audio sugli oggetti presenti negli ambienti, in modo molto più realistico. Sostanzialmente sono inclusi edifici, rocce, alberi e altro. La distanza e la natura degli oggetti vengono costantemente rilevate, rendendo più autentico e vario il design audio. A seconda di dove staremo guidando e a seconda della velocità con cui staremo guidando, sentiremo diversi effetti sonori.

Ad esempio, il suono della nostra auto che attraversa una città potrebbe sembrare nitido e forte, ma se stiamo guidando in un’area ricca di foreste, quel suono sarà molto più ovattato. Il progettista audio principale, Fraser Strachan, afferma anche che con l’audio spaziale e con le cuffie accese, l’effetto sarà ancora più pronunciato.

Forza Horizon 5 arriverà il prossimo 9 novembre per Xbox Series X/S, Xbox One e PC. Potete prenotarlo a questo link. Non dimenticate di dirci cosa ne pensate sul nostro gruppo Facebook!


Fonte

Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password