Dungeon Master, chi è, cosa fa e come diventarlo!

L'ascesa del Dungeon Master, creatore di mondi.

Dungeon Master, chi è, cosa fa e come diventarlo!
Dungeon Master

La guida del Dungeon Master della quinta edizione di D&D.

Vi avevo già parlato del gioco di ruolo cartaceo, il caro e vecchio metodo per entrare in un altro mondo e divertirsi con gli amici (il precedente speciale sui GDR classici lo potete trovare a questo link). Questa volta, invece, parlerò di una figura essenziale al divertimento dell’intero gruppo. Sto parlando del Dungeon Master, il creatore di mondi, l’impersonatore di NPC o, più in generale, il Fato in balia del Fato. Chiamato anche Narratore, Fortune Master o Game Master, questa figura è la pietra di volta della vostra campagna, l’architetto del mondo di gioco.

Ma cos’è un Dungeon Master, e cosa fa? Se ti stai ponendo queste domande, i casi sono due: o vuoi giocare e sei in cerca di un Master, o sei in preda alla disperazione e vuoi  farlo tu il Master. In entrambi i casi non c’è da preoccuparsi: fare il Master è divertente e appagante, e ora spiegherò il perché.

A differenza dei giochi da tavolo più convenzionali (a questo proposito, avete visto gli sconti sui boardgame sullo shop di GameStopZing?), che “vanno avanti” per regole e meccaniche proprie senza pretendere nulla dai giocatori, nei giochi di ruolo la figura del Dungeon Master è quella che va a mediare fra il mondo fantastico e i giocatori. In Dungeons & Dragons, è il Master ad avere in mano la storia della campagna. È lui che dovrà interpretare i personaggi non giocanti, gestire gli antagonisti e muovere i mostri contro i giocatori. Lo so, sembra un compito difficile, e per certi versi lo è, ma non lasciatevi scoraggiare! Fare il Master è più divertente che giocare, molto spesso. Ma partiamo dall’inizio.  

Dungeon Master

Il solo e unico DADO DA VENTI

La nascita del Dungeon Master e i requisiti per esserlo

Il primo, vero Dungeon Master fu Gary Gygax, autore della versione originale di Dungeons & Dragons nel 1974. Assemblata nel suo scantinato in sole 1000 copie, la primissima edizione di D&D diventò ben presto introvabile, trasformandosi in un progetto da hobby in uno dei brand più famosi del mondo geek, un prodotto che ha saputo anticipare il mondo dei videogiochi e che ancora oggi funge da ispirazione per migliaia di nuove e vecchie proprietà intellettuali.

Gygax era un visionario, che credeva fermamente che le regole del gioco fossero più un’impalcatura per reggere la trama che non un pilastro sulle quali costruire il gioco. E in effetti quello spirito si trova un po’ in tutti i manuali dei giochi moderni, che invitano il Master a piegare le regole o a romperle del tutto, se necessario. Il perché di questo invito è presto detto: l’unica grande e vera priorità del Dungeon Master è divertirsi e far divertire il proprio gruppo di gioco. Se il divertimento viene a mancare per una regola, questa deve essere soppressa e a farlo deve essere proprio il nostro Master.

Il Dungeon Master quindi non deve solo creare il mondo e animarlo, ma deve anche prevedere una trama non lineare per la campagna e piegare le regole dove necessario per il divertimento di tutti. Un buon Master sa essere creativo, sa improvvisare ed è sempre alla ricerca di nuovi stimoli e ispirazioni da inserire nel suo mondo. Non è difficile, davvero! Basta avere solo tanta fantasia e voglia di fare. Se ti riconosci in questo profilo, forse sei già pronto/a per iniziare la tua prima sessione.

dungeon master

Gary Gygax, il primo Dungeon Master.

Cosa fa il Dungeon Master

Ed eccoci a parlare più nello specifico dei compiti del Master, decisamente più “ingombranti” rispetto a quelli dei giocatori, ma anche molto più gratificanti. Vediamoli insieme.

  • Crea il mondo di gioco. Sembra una mole di lavoro spaventosa, ma negli ultimi anni esistono decine e decine di ambientazioni pregenerate e pronte per essere giocate. Lo starter set di Dungeons & Dragons è ambientato nei Forgotten Realms e fornisce al Dungeon Master tutte le informazioni essenziali per iniziare a giocare. Ovviamente questo è valido per tutti i giochi di ruolo moderni: Vampiri – La Masquerade arriva già comprensivo di ambientazione Mondo di Tenebra, Broken Compass con diverse epoche, Star Wars beh… con la galassia di Star Wars. Ovviamente nulla vieta al master più volenteroso di prendere carta e penna e di creare un mondo ad hoc per le sue avventure. In quel caso bisognerà disegnare una mappa, immaginarsi storie e reami, insomma un processo creativo impegnativo, ma sopratutto divertente.
GDR Vampire the Masquerade

In Vampiri: La Masquerade il Master prende il nome di Narratore.

  • Prepara la trama della campagna. In una sessione di un gioco di ruolo le cose non andranno quasi mai come pianificato dal Master, tuttavia un po’ di organizzazione è essenziale per la buona riuscita di una o più sessioni. Pensiamo al cattivo o ai cattivi, alle loro motivazioni, alle risorse su cui possono contare. C’è un mago pazzo che minaccia un reame pacifico? Uno spietato Moff Imperiale che sta salassando un pianeta? Un vampiro millenario e pericolosissimo che sta per risvegliarsi? Insomma, anche qui il limite è solo la vostra fantasia. Una volta delineato l’antagonista e le sue motivazioni, potete costruire intorno a lui tutto il resto della trama: colpi di scena, personaggi secondari, alleati, antagonisti e via dicendo. Troppo lavoro? Anche per questo c’è la soluzione: ci sono decine di avventure già scritte, ricche di dettagli e bellissime da giocare insieme al vostro gruppo. Dungeons & Dragons ne ha a bizzeffe, tutte molto dettagliate (La Maledizione di Strahd, La Tirannia dei Draghi, Discesa nell’Avernus e via dicendo).
Dungeon Master

Lo “schermo” del Dungeon Master, un accessorio praticamente indispensabile.

  • Dà vita al mondo di gioco. La parte forse più importante: è inutile avere un mondo di gioco dettagliato e ricco se non ci ricordiamo il nome del cattivo o del re. Il Dungeon Master deve far sembrare il mondo vivo, con racconti, interpretazioni (che vanno al limite dell’improvvisazione teatrale) e in generale qualunque altra cosa serva a mantenere alta l’attenzione dei giocatori e a ravvivare l’illusione che il mondo di gioco sia qualcosa di realistico e credibile, anche nell’incredibile. Un’orda di goblin può essere un cumulo di dati sui punti ferita e le armi, o essere descritta come una manica di tagliagole sporchi e malefici, con ghigni malvagi che sembrano tagli profondi nella loro pelle verdognola. Fa tutto un altro effetto, vero?
Dungeon Master

In Broken Compass tutto è incluso nell’Adventure Journal.

  • Fa divertire i giocatori. Nell’apice dello scontro finale, il malvagio Imperatore viene sconfitto da Darth Vader che lo getta giù nel reattore della Morte Nera. Ma cosa sarebbe successo se il giocatore che interpreta Darth Vader avesse sbagliato un’azione o un tiro di dado? Sarebbe inciampato lasciando l’Imperatore per terra? No di certo! Vi ho fatto questo esempio per farvi capire che non è possibile rovinare un momento spettacolare e intenso perché una regola ci inchioda a un determinato percorso. Il divertimento viene sempre al primo posto, e le regole non devono essere un ostacolo al sorriso vostro e dei vostri giocatori e giocatrici.
dungeon master

Due avventure pregenerate di Dungeons & Dragons.

Come diventare un Dungeon Master

Se dopo aver letto ciò che ho scritto poco sopra vi sentite pronti e pronte per iniziare a narrare la storia del vostro mondo e volete capire nello specifico come iniziare, sono qui per aiutarvi! Se volete partire cautamente per sperimentare il gioco di ruolo con i vostri amici e vi piace l’ambientazione fantasy, potete dare un’occhiata alle regole basilari della quinta edizione di Dungeons & Dragons, reperibili gratuitamente a questo link.

Se il vostro gruppo è invece amante di Indiana Jones, Uncharted o dei Pirati dei Caraibi, potete avvicinarvi alle ambientazioni più moderne come quelle offerte da Broken Compass, il quale mette a disposizione un set QuickStart gratuito con personaggi pregenerati, che potete trovare qui. Più in generale, quasi tutti i giochi di ruolo moderni mettono a disposizione risorse gratuite per agevolare i neo-Master a iniziare il loro duro, ma gratificante lavoro.

dungeon master

Due ambientazioni e “stagioni” per Broken Compass, Jolly Roger e Voyages Extraorinaries.

In generale, consiglio sempre di iniziare in maniera “soft” scaricando uno dei tanti QuickStart gratuiti a disposizione per provare con calma e con una minima spesa (dadi, matite e fogli) il mondo del gioco di ruolo cartaceo. I giochi che consiglio per i principianti e le principianti sono Dungeons & Dragons e Broken Compass (quest’ultimo può essere giocato con comuni dadi a sei facce, che di fatto lo rende più accessibile). Se volete invece vedere come si svolge una sessione, vi invito a seguire il nostro canale Twitch, dove settimanalmente cercheremo di giocare a un GDR cartaceo!

Se invece ve la sentite di partire in quarta, potete acquistare i manuali e iniziare a cercare altre persone interessate al gioco nella vostra cerchia di amici e amiche, cosa che vi consiglio caldamente di fare. Dopotutto è il modo più semplice e immediato per iniziare questa nuova esperienza. Dungeon Master in erba, non titubate oltre e iniziate a immaginare il vostro nuovo mondo con le sue creature, i suoi tiranni e i suoi eroi e eroine. C’è un universo ricco e vivo da scoprire (e da creare!).

Venite pure a dirmi cosa ne pensate sul nostro gruppo Facebook!

Affamati di giochi di società? Da GameStopZing trovate ottimi sconti. Date un’occhiata allo shop online!


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password