Dragon Ball FIghterZ

Dragon Ball FighterZ

Miglior Picchiaduro, Miglior Comparto Artistico - GameSoul Awards 2018
PC PS4 Switch Xbox One
Acquista Ora
9.2

Superbo

Dragon Ball FighterZ – Speciale su Broly e Bardak

Combattenti devastanti!

Dragon Ball FIghterZ

Dal giorno del suo debutto ufficiale Dragon Ball FighterZ sta ottenendo quel successo sperato, rivelandosi inoltre il videogioco basato sul franchise venduto più velocemente rispetto a tutti gli altri: vi basti pensare che ha raggiunto due milioni di copie in soli 5 giorni, numeri da record. Non a caso i ragazzi di Arc System Works hanno incamerato tutto il fascino della saga del maestro Akira Toriyama, narrando non solo una nuova storia inedita che ben si piazza tra la serie Z e quella di Super, ma anche un nuovissimo “Supercattivo” nato dalle chine del papà di Goku e gli altri.

Dal canto nostro non abbiamo mai smesso di approfondire gli sviluppi del videogioco e in questi mesi sono state apportate alcune migliorie al matchmaking e nuove “modalità di gioco” in modo totalmente gratuito, che vogliamo illustrarvi brevemente nel caso in cui abbiate messo da parte Dragon Ball FighterZ per un breve periodo o siate ancora indecisi sull’acquisto nonostante ne siate profondamente attratti.

La prima aggiunta è “L’incontro di Gruppo”, una modalità Versus un po’ diversificata in cui utilizzerete un solo personaggio in una squadra da tre online dandovi il cambio con gli altri, affrontando e mazzolando avversari umani. Alla fine si tratta di una sorta di battaglia 1 contro 1 con cambi strategici che consentono alla squadra, organizzata nel migliore dei modi ma anche profondamente abile, di avere la meglio sull’altra. Tuttavia non mancherà l’occasione in cui i vostri compagni non vi daranno mai il turno suscitando in voi una certa “rabbia” mista a frustrazione. L’abbinamento avviene in modo del tutto casuale quindi è impossibile accordarsi con amici nella creazione della squadra da tre, un vero peccato. Potrete accedere alla reception direttamente dalla Kame House situata nell’Hub di gioco.

Dragon Ball FighterZDragon Ball FighterZ

Veniamo all’Unione Z, la seconda aggiunta di Dragon Ball FighterZ, una sorta di Fan Club che vi consente di mostrare il vostro amore per un personaggio specifico ed essere ricompensati con oggetti in base al tempo di permanenza. Più a lungo sarete nell’Unione Z migliori saranno le ricompense, ma occhio che potrete anche ricevere dei duplicati. Questa citata modalità non è legata solo a questo: nel corso della primavera verrà rilasciato un aggiornamento gratuito che consentirà di competere tra le diverse Unioni-Z, quindi tenetevi pronti alla lotta.

Abbiamo voluto parlarvi delle migliorie prima di darvi maggiori dettagli, e tutte le nostre impressioni, relativi ai nuovi personaggi introdotti in Dragon Ball FighterZ: Broly e Bardak. I combattenti si uniscono al già ricco roster di 24 personaggi (compresi Goku e Vegeta Blu e Androide N. 21) e possono essere sbloccati qualora siate in possesso del FighterZ Pass o in alternativa essere acquistati singolarmente sui vari store della vostra piattaforma di gioco preferita. Non ci resta che scoprire alcuni dei loro retroscena e studiare il loro moveset completo nel dettaglio.

Dragon Ball FIghterZ Broly

Dragon Ball FighterZ Broly

Non poteva di certo mancare uno degli avversari più temibili (e più amati) della saga conosciuto in tre OAV: Il Super Saiyan della Leggenda, Sfida alla Leggenda e L’Irriducibile Bio-Combattente (anche se in versione clone). Broly è un Saiyan e come tale nasce sul pianeta Vegeta nello stesso giorno di Goku. A differenza di quest’ultimo possiede un livello di forza smisurato (circa 10.000) rispetto i canoni di un normale Saiyan della sua età: pensate che il fratello di Goku, Radish, in Dragon Ball Z aveva una forza di circa 1200.

Fatto sta che la sua temibile potenza da infante rischiava di essere un vero problema, tanto da spingere il Re Vegeta a sancire una condanna a morte per lui e suo padre Paragas. Gettati in una discarica sotterranea e ridotti in fin di vita, riescono a sopravvivere all’esplosione del pianeta grazie a una barriera di energia creata proprio da Broly. Nei 27 anni successivi Paragas pianifica la vendetta contro il principe dei Saiyan, Vegeta, usando come arma il proprio figlio e manovrandolo con un dispositivo di controllo mentale. Il furioso ragazzo è ossessionato da Kakaroth, poiché essendo vicini di culla, è l’unico legame che ha con quel suo burrascoso passato che lo ha reso una furia nei confronti di tutti. Il suo incontro con Goku gli permette di liberarsi dal controllo del padre e diventare per la prima volta un Super Saiyan Leggendario.

Dragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ BrolyDragon Ball FighterZ Broly

In Dragon Ball FighterZ l’aggiunta di Broly dà quel tocco in più di pura furia e soprattutto di forza. Così come nella serie animata, Broly non è molto veloce e non eccelle sicuramente nella tecnica ma rispetta un principio fondamentale: “Non ti prendo, ma se ti prendo… ti distruggo”. Scherzi a parte, questo grosso energumeno potrebbe davvero fare al caso vostro nel team rilevandosi molto efficace. La sua furia distruttiva è incomparabile, può effettuare delle combinazioni di colpi molto devastanti unite a prese sia a terra sia aeree. Riuscire a padroneggiare Broly nel migliore dei modi, soprattutto dopo aver attivato la vampata, potrebbe davvero capovolgere le sorti del match che si sta disputando (soprattutto online). Il devastante Saiyan oltre a essere letale nel corpo a corpo ha dalla sua delle tecniche speciali non indifferenti. Con “L’artiglio gigante” può letteralmente caricare l’avversario e scagliarlo dal lato opposto dello schermo ma può servirsi anche di una barriera di energia utile per respingere gli attacchi.

Ovviamente Arc System Works anche con queste aggiunte non lascia nulla al caso: infatti così come gli altri personaggi anche l’hater di Kakaroth mostra il fianco in determinate circostanze. La sua guardia può essere rotta in qualsiasi momento, impedendogli di eseguire colpi letali che lo manderanno al tappeto: vi consigliamo di fare molta pratica prima di gettarvi nella mischia online, poiché alcuni avversari prendono davvero sul serio la competizione di questo amatissimo picchiaduro.

Come tutti i protagonisti di Dragon Ball FighterZ anche Broly può eseguire delle Dramatic Scene: eventi memorabili che traggono spunto dal cartone animato, con cui concludere il match. Broly ne ha due ma solo nel caso in cui subisca una sonora lezione da determinati avversari. La prima è quando viene sconfitto da Goku con un pugno in cui convoglia l’energia di tutti gli alleati vedendo il colosso Saiyan ridotto in mille pezzi, la seconda è tratta dal film Sfida alla Leggenda in cui Gohan e Goten con l’aiuto “spirituale” del padre eseguono la Kamehameha fratelli. In Dragon Ball FighterZ, essendo Goku ancora vivo, assisterete a un siparietto diverso.

Dragon Ball FighterZ Bardak

Dragon Ball FighterZ Bardak

Bardak è un combattente Saiyan di infimo livello a capo di una squadra che, nonostante tutto, riesce a portare a compimento svariate missioni. Padre biologico di Kakaroth (Goku) e Radish, debutta ufficialmente nell’OAV Dragon Ball Z: Le Origini del Mito. Dopo aver distrutto la popolazione di Kanassa trasformati in Oozaru (Grandi Scimmie), Bardak e la sua squadra vengono attaccati da uno dei sopravvissuti che infonde all’astuto combattente la “maledizione” di vedere gli eventi futuri.

In seguito fa una terribile scoperta: i compagni che erano andati in ricognizione per una nuova missione vengono brutalmente fatti fuori in circostanze sconosciute. Al suo arrivo, dopo essersi accertato della dipartita dei suoi “amici”, subisce improvvisamente un attacco da Dodoria (luogotenente di Freezer) che apparentemente lo uccide. Sopravvissuto all’attacco, parte per una missione disperata al fine di fermare lo sterminio dei Saiyan da parte di Freezer, che nonostante l’opposizione di Bardak non esista a scagliare una Supernova distruggendo il pianeta e lo stesso Saiyan. Ma Bardak assiste a un’ultima visione: Kakaroth che affronta il tiranno galattico per vendicare tutta la sua razza.

Dragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ BardakDragon Ball FighterZ Bardak

Definire Bardak in due parole? Veloce e Letale (soprattutto nel corpo a corpo). È semplice da usare ma ben più complicato farlo in modo Pro: l’esecuzione delle combo non automatiche richiede una certa dimestichezza, soprattutto quando l’avversario si trova in aria (già sofferente da una serie di attacchi). Bardak è molto potente ma non possiede una tecnica sopraffina – d’altro canto è un Saiyan ‘selvaggio’ e letale, e difficilmente si fa scrupoli a spolpare il suo avversario – e anche le sue onde energetiche non sono poi potentissime. Nel vostro team può sostituire senza problemi un personaggio particolarmente veloce che potrebbe rivelarsi ancora più utile degli altri. Infatti, Bardak può scagliare qualsiasi mossa speciale in aria (anche la super da 3 barre) e sfruttare così i punti deboli degli avversari scoperti.

Anche Bardak può eseguire 2 Dramatic Scene: una in caso di vittoria e l’altra nella sconfitta. Nella prima si assiste a una vera e propria novità: Freezer mentre cerca di ucciderlo non considera la forza interna di quest’ultimo, che riesce ad assorbire il colpo trasformandosi in Super Saiyan e facendo in mille pezzi l’imperatore del male. Una conclusione spettacolare, inedita e ricca di adrenalina. La seconda la conoscerete un po’ tutti, ovvero la vera e propria sconfitta per mano di Freezer. Potete leggere la nostra guida alle Dramatic Scene che abbiamo aggiornato proprio in vista dei DLC.

Ovviamente non è un personaggio inarrestabile e può rivelarsi anche un Tallone d’Achille qualora non si riesca a padroneggiarlo nel migliore dei modi: in questo caso è vostra premura capire se può risultare efficace nel team.

Anche Broly e Bardak sono stati gestiti con molta cura e sono decisamente un’ottima aggiunta al roster. D’altro canto sono pochi i giochi dedicati a Dragon Ball in cui non si sono visti questi due protagonisti di OAV, quindi non c’è da sorprendersi se Arc System Works abbia deciso di aggiungerli come DLC considerato quanto siano amati dai fan.
Dragon Ball FighterZ continua ad arricchire l’esperienza, regalando qualcosa di nuovo, e offrendo a tutti gli appassionati, ma soprattutto coloro che amano questo puro picchiaduro, un’esperienza più che longeva.

Abbiamo passato svariate ore nel testare con cura questo primo pacchetto DLC rilasciato da Bandai Namco Entertainment, soprattutto online in cui non era difficile incontrare tantissimi giocatori con i personaggi già inseriti nel team (curiosi come noi di menare le mani con questi due amatissimi protagonisti). Dragon Ball FighterZ continua a intrattenere e divertire consentendo a tutti coloro che amano i picchiaduro di avere un’attenzione costante grazie all’introduzione di nuovi protagonisti. Ci passeremo ancora molte ore, perché la voglia di migliorarsi c’è tutta. Inoltre continueremo a seguire il supporto al gioco perché nuovi personaggi sono in dirittura d’arrivo: attendiamo l’annuncio ufficiale!


Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password