CMF by Nothing Watch Pro 2 – Recensione

Design e funzionalità da top, a prezzo budget

Tra i device presentati da CMF by Nothing, oltre al Phone 1 ed agli auricolari Buds Pro 2, c’è anche il Watch Pro 2, smartwatch Android e iOS di fascia relativemente economica che però gioca a fare “il grande”, tanto nell’aspetto, quanto nelle caratteristiche e nelle funzionalità. E come di consueto, la mano di Nothing, il tentativo di proporre qualcosa di diverso ed innovativo, c’è anche qui.

Il CMF Watch Pro 2 eredita molto dal suo predecessore, a partire dal prezzo, che staziona sulla cifra di 69 euro, ma è palese quanto dal punto di vista del design sia stato totalmente stravolto: la ruota, filo conduttore della nuova linea di CMF by Nothing, la ritroviamo anche qui.

Watch Pro 2 abbandona la forma rettangolare (in stile Apple Watch) a favore di una circolare con una ghiera che è addirittura intercambiabile, al pari del cinturino, rendendolo (a modo suo) modulare. Disponibile in più varianti, grigio chiaro con ghiera tonda e cinturino arancione in pelle, o ghiera piatta e cinturino grigio in silicone, poi grigio scuro con ghiera piatta e cinturino nero in silicone (il nostro preferito) o con ghiera tonda e cinturino blu in pelle. CMF Watch Pro 2 offre grazie a questa feature, la possibilità di cambiare drasticamente look, passando dall’aspetto più “pop” delle ghiere tondeggianti a quello “hi-tech” delle ghiere piatte, supportato dai colori/materiali dei cinturini.

E’ naturale che ognuno si orienti sulla versione e stile che piace di più, ma la possibilità di cambiare aspetto (anche in base alle occasioni) è sicuramente un plus: il pacchetto ghiera più cinturino costa 19 euro e cambiare il tutto è questione di un minuto; un movimento deciso verso sinistra sgancerà la ghiera, mentre per il cinturino ci sono le pratiche levette di sgancio.

Noi preferiamo il look più tecnologico, il case in alluminio unito ai toni della versione grigio scura gli donano un aspetto da prodotto di fascia alta, ma dobbiamo dire che con il passare dei giorni la versione in prova, quella “più sbarazzina” con la watchface ibrida (analogica/digitale) abbinata anche nei toni al cinturino arancione, ci è entrata nel cuore. Ciò che resta pressoché invariato tra le versioni sono le dimensioni (diametro di 4,5 cm) ed il peso di 48.1 g per la versione piatta e 44.4 g per quella tonda: per quanto possa a prima vista sembrare grande, una volta messo al polso in realtà è più piccolo di quel che sembra, ma soprattutto è leggero (anche se non ai livelli delle smartband) e comodo.
Trattandosi di un device indossabile, sono particolari non di poco conto e, seppur di base preferiamo quelli in silicone, anche il cinturino in pelle si è rivelato morbido quanto basta: a tal proposito, avendo il CMF Watch Pro 2 una certificazione IP68, lo abbiamo usato anche in acqua senza riscontrare alcun problema, certo è che probabilmente potrebbe usurarsi prima di quello in silicone.

Per “chiudere il cerchio”, coerentemente con il design, troviamo a destra (in posizione rialzata) una rotellina utilizzabile in diverse situazioni, piacevole da vedere ma soprattutto funzionale. Nella maggior parte dei menu potremo navigare sia con il touchscreen che con la rotellina, ma in alcuni casi è d’obbligo (e anche efficace) utilizzarla.

Ciò che in qualche modo rientra nel design di uno smartwatch è il display e quello che ci ritroviamo sul CMF Watch Pro 2 è un AMOLED da 1.32″ touch con una risoluzione di 466×466 pixel e refresh rate a 60FPS, ed una luminosità che arriva a 620 nits. La grossa novità rispetto al predecessore è il sensore che regola automaticamente la luminosità del display, facendo sì che non vi troviate sotto la luce del sole senza riuscire a vedere nulla o accecati in un luogo buio: non è propriamente fulmineo il cambio di luminosità quando cambiano le condizioni di luce, ma funziona sempre bene, adattandosi nel modo più appropriato.

Citiamo la funzione torcia che, oltre a farci capire quanto possa diventare effettivamente luminoso lo schermo, può tornare realmente utile, sia perché riesce effettivamente a far luce (regolandone l’intensità con la rotellina), sia perché offre anche la possibilità di attivarla ad intermittenza (per passeggiate notturne), oltre a quella di sceglierne la colorazione.

Un ruolo fondamentale lo svolgono poi le watchfaces, capaci anch’esse di cambiare stile allo smartwatch. Già dalla prima iterazione CMF è stata attenta sotto questo aspetto, offrendo una buona varietà, che si è addirittura arricchita con una selezione di creazioni provenienti della community; e non fa di meno con il CMF Watch Pro 2, offrendo una base di watchfaces che ben si sposano con i design mutuabili, da quelle minimali ed eleganti/hi-tech, a quelle che offrono quante più informazioni possibili, ma anche promettendo oltre 100 watchfaces entro fine luglio.

La maggior parte di queste sono customizzabili direttamente dal display, permettendovi di scegliere quali dati mostrare nelle varie sezioni e, sempre parlando di personalizzazione, avremo la possibilità di mettere una watchface con una foto/immagine, caricandola dallo smartphone. Grazie all’alta definizione del display, il risultato anche in questo caso è ottimo e nemmeno troppo “pacchiano” (certo, dipenderà sempre dall’immagine che metterete ndr.).

Una feature che rende molto più immediato e fruibile il CMF Watch Pro 2 sono senza dubbio i widget: dall’app potremo personalizzare quattro pagine (oltre la watchface principale) inserendo dei mini widget di varie forme e dimensioni che riportano le info o permettono di richiamare al volo dati come quelli di attività fisica, frequenza cardiaca e sonno, ma anche il meteo (quest’ultimo fruibile e ricco di info), timer e cronometro (che fa comodo averli a portata di mano) ed anche un mini player musicale.

Di default una pagina è dedicata a contatti, ultime chiamate e tastierino numerico, vi domandate perché? Beh, una delle caratteristiche tecniche che più ci piace di questo smartwatch, è la presenza di un altoparlante e microfono per effettuare e rispondere alle chiamate direttamente dal dispositivo: potrete salvare fino a 30 contatti richiamabili dal widget, recuperare le ultime chiamate o digitare direttamente un numero. Precisiamo che non dispone di slot per la sim (e tantomeno del WiFi), quindi le chiamate saranno sempre gestite dallo smartphone via Bluetooth, tuttavia nei test effettuati l’interlocutore ci ha sempre compresi alla perfezione, così come è stato per noi, e si tratta di una feature di cui abbiamo abusato per quanto comoda. Che sia una chiamata veloce o anche ad un frangente in cui non avete modo di accedere allo smartphone o avete le mani occupate, tornerà sicuramente utile.

Nella sua essenzialità, riesce ad offrire design e funzionalità di fascia superiore ad un prezzo relativamente basso

Se a livello di chiamate questo rappresenta un plus, non possiamo dire che il CMF Watch Pro 2 sia altrettanto versatile quando si tratta di notifiche per email e messaggi. Per quanto riguarda le prime, potremo vedere solo un’anteprima delle stesse, così come per i messaggi più lunghi, ma in questo caso potremo rispondere con dei messaggi preimpostati direttamente dall’app. Non potremo né ascoltare vocali, né vedere immagini, e spesso le emote nemmeno verranno visualizzate correttamente: non che tutto questo sia un grosso problema, però vista la dotazione hardware, magari qualcosina in più sotto questo frangente si potrebbe fare.

Nulla da dire invece per quel che riguarda il monitoraggio della salute, dove abbiamo frequenza cardiaca, ossigenazione del sangue, monitoraggio del sonno e dello stress e qualche funzione simpatica come “respiro”, che vi guida in una fase di rilassamento/respirazione della durata da voi scelta. Ci sono poi diverse sezioni che vi permettono di monitorare quello che più è importante per voi e di averlo ben in vista sia attraverso la watchface che i widget. A livello di attività fisica supporta 120 sport dalla semplice camminata a quelli più estremi: noi non abbiamo avuto modo di provarne molti, ma nelle nostre camminate il GPS integrato ci è sembrato preciso e le attività facilmente richiamabili da display (potremo selezionare dall’app quelle che pratichiamo più spesso per richiamarle con pochi gesti). Potrete ovviamente sincronizzare i dati con le vostre app , come Apple Health, Google Health o ad esempio Strava, oltre che con quella CMF Watch. A tal proposito l’app è piuttosto intuitiva, con tre pagine principali, una dedicata alla salute, una all’attività fisica ed una alla personalizzazione dello smartwatch. A volte potrebbe capitarvi di non ricordare se una cosa vada impostata da app o direttamente dal display dell’orologio, ma dopo qualche giorno di ambientamento questo senso di smarrimento passerà.

Non avrete a disposizione uno store dedicato per scaricare app di terze parti, ma non abbiamo sentito l’esigenza di altro, calcolate che oltre a tutto quello che abbiamo già elencato, ci sono funzioni extra come un task manager (gestibile direttamente da smartwatch), la calcolatrice, il controllo remoto della fotocamera (per scattare foto da lontano dopo aver posizionato la smartphone), un calendario, la funzione per trovare il telefono, il richiamo dell’assistente vocale ed altre mini applicazioni che possono tornare utili.


Al netto di tutte queste funzionalità, vale la pena chiedersi quanto duri la batteria (da 305 mAh) del CMF Watch Pro 2. Possiamo ritenerci soddisfatti sotto questo aspetto, e sebbene CMF dichiari circa 9 giorni di uso intenso, diciamo che potrete farci una settimana piena senza preoccuparvi di risparmiare, il che non è affatto male considerando che non parliamo di una smartband. Se limiterete i monitoraggi, l’utilizzo del GPS e di altre funzionalità più supererete abbondantemente i 10 giorni e, considerando che in circa un’ora e mezza sarà carico nuovamente, che esiste una funzione di risparmio energetico che mostra solo i dati essenziali da usare quando si è “a riserva”, l’utilizzo è gestibilissimo e difficilmente vi abbandonerà per strada. Tra l’altro segnaliamo che il magnete usato è molto più stabile rispetto al precedente modello, quindi il cavo di ricarica resterà ben saldo.

Cosa che invece pare portarsi dietro questo CMF Watch Pro 2 sono i problemi di connessione: molto meno rispetto al precedente, ma anche in questo caso potrebbe capitare (soprattutto quando vi allontanate dallo smartphone a lungo) che lo smartwatch resti disconnesso anche una volta tornati nel raggio dello smartphone, fino a che non andate a riaprire manualmente l’applicazione. La conseguenza è che a volte, soprattutto se nella watchface non avete dati aggiornati in tempo reale, potreste utilizzarlo senza rendervene conto e quindi perdervi notifiche e tutto il resto. Come detto, capita molto meno e la riassociazione è più rapida, e ci auguriamo che sia qualcosa di risolvibile totalmente tramite qualche aggiornamento software.

Altra cosa che speriamo venga corretta è l’intensità della vibrazione per le notifiche, eccessiva e priva di un settaggio “soft” al momento, ma anche in questo caso siamo fiduciosi, visto che in frangenti come l’utilizzo della rotellina, il sistema di vibrazione riesce ad essere più “delicato”.

A proposito di rotellina, si tratta sicuramente di qualcosa che torna utile in alcune applicazioni, ad esempio nella regolazione dell’intensità della torcia, ma a conti fatti nelle operazioni più classiche, vi ritroverete spesso a navigare utilizzando il touchscreen, più immediato e pratico. Sicuramente in futuro il suo utilizzo verrà ampliato a nuove feature, visto che nel complesso è precisa e comoda da utilizzare. Segnaliamo che oltre alla rotellina potrete impostare anche delle gesture di movimento per azioni come risposta alle chiamate, lettore musicale, etc.

Quello di CMF Watch Pro 2 è un concept che riprende appieno la filosofia di CMF, branchia di Nothing che però è capace di offrire prodotti di qualità (e ricchi di funzionalità, lasciatecelo dire) ad un prezzo sempre accessibile, seppur per forza di cose con qualche compromesso.
In questo caso ci troviamo di fronte ad uno smartwatch che innanzitutto non rinuncia al design, quanto a livello hardware, come nel software capace di essere minimalista ed essenziale (in perfetto stile Nothing), ma soprattutto ricco di funzioni, alcune delle quali fregio di device ben più costosi. Certo, non è la perfezione fatta smartwatch, ma siamo sicuri che a questo prezzo sia difficile trovare un’alternativa che unisca tutti questi aspetti e che sposi anche lo spirito innovativo, pratico, essenziale, ma sempre prestante di Nothing.

Conclusioni

CMF Watch Pro 2 è senza giri di parole uno smartwatch che nella sua essenzialità, riesce ad offrire design e funzionalità di fascia superiore ad un prezzo relativamente basso. Parliamo infatti di 69 euro, che sono poco più di quello che si spende per una smartband, ma soprattutto molto meno rispetto ad uno smartwatch di un certo livello.
E non possiamo in qualche modo non rapportarlo anche ai device più costosi e completi, perché a partire dal design con cassa in alluminio (in questo caso con una soluzione intercambiabile che permette di cambiargli look in un attimo), passando per il display AMOLED ampio, definito e luminosissimo (anche con luminosità adattiva) e finendo con tante soluzioni e funzionalità che lo rendono usabile, pratico e tecnologico; difficilmente diremmo che il CMF Watch Pro 2 costi così poco.

Al netto di qualcosina da sistemare (su tutte l’occasionale disconnessione dallo smartphone), la moltitudine di feature hardware e software, tra cui la presenza di GPS integrato, un altoparlante per effettuare/ricevere chiamate direttamente dallo smartwatch, ma anche la stessa organizzazione nella navigazione con la possibilità di impostare dei widget e di fare la maggior parte delle operazioni direttamente da smartwatch senza dover ricorrere allo smartphone; fanno sì che l’esperienza generale sia, nella sua essenzialità, completa, rendendolo uno strumento indispensabile nella propria quotidianità e nel monitoraggio dell’attività fisica e della salute.

Nella piena filosofia di CMF by Nothing, CMF Watch Pro 2 non è quello smartwatch che punta a sostituire lo smartphone, ma colui che punta all’essenzialità, pur facendosi notare per il suo carattere unico in termini di design ed offrendo ad un prezzo budget, tante funzionalità e soluzioni all’avanguardia. Se cercate uno smartwatch che badi alla sostanza, senza però riunciare a soluzioni tecnologiche di un certo livello, CMF Watch Pro 2 è certamente il device indossabile da prendere in considerazione.

Trovate tutte le info su CMF Watch Pro 2 sul sito ufficiale.

  • Good
    +Design unico e modulabile
    +Display luminoso ed adattivo
    +Batteria performante
    +I widget rendono fruibili le tante applicazioni
    +Tra cui le chiamate in bluetooth
    +Ricco di funzionalità
  • Bad
    -Occasionali problemi di connessione
    -Qualche lacuna dal punto di vista di notifiche/messaggistica
  • 8.5 Notevole
Conclusioni

CMF Watch Pro 2 è senza giri di parole uno smartwatch che nella sua essenzialità, riesce ad offrire design e funzionalità di fascia superiore ad un prezzo relativamente basso. Parliamo infatti di 69 euro, che sono poco più di quello che si spende per una smartband, ma soprattutto molto meno rispetto ad uno smartwatch di un certo livello.
E non possiamo in qualche modo non rapportarlo anche ai device più costosi e completi, perché a partire dal design con cassa in alluminio (in questo caso con una soluzione intercambiabile che permette di cambiargli look in un attimo), passando per il display AMOLED ampio, definito e luminosissimo (anche con luminosità adattiva) e finendo con tante soluzioni e funzionalità che lo rendono usabile, pratico e tecnologico; difficilmente diremmo che il CMF Watch Pro 2 costi così poco.

Al netto di qualcosina da sistemare (su tutte l’occasionale disconnessione dallo smartphone), la moltitudine di feature hardware e software, tra cui la presenza di GPS integrato, un altoparlante per effettuare/ricevere chiamate direttamente dallo smartwatch, ma anche la stessa organizzazione nella navigazione con la possibilità di impostare dei widget e di fare la maggior parte delle operazioni direttamente da smartwatch senza dover ricorrere allo smartphone; fanno sì che l’esperienza generale sia, nella sua essenzialità, completa, rendendolo uno strumento indispensabile nella propria quotidianità e nel monitoraggio dell’attività fisica e della salute.

Nella piena filosofia di CMF by Nothing, CMF Watch Pro 2 non è quello smartwatch che punta a sostituire lo smartphone, ma colui che punta all’essenzialità, pur facendosi notare per il suo carattere unico in termini di design ed offrendo ad un prezzo budget, tante funzionalità e soluzioni all’avanguardia. Se cercate uno smartwatch che badi alla sostanza, senza però riunciare a soluzioni tecnologiche di un certo livello, CMF Watch Pro 2 è certamente il device indossabile da prendere in considerazione.

Trovate tutte le info su CMF Watch Pro 2 sul sito ufficiale.

  • Good
    +Design unico e modulabile
    +Display luminoso ed adattivo
    +Batteria performante
    +I widget rendono fruibili le tante applicazioni
    +Tra cui le chiamate in bluetooth
    +Ricco di funzionalità
  • Bad
    -Occasionali problemi di connessione
    -Qualche lacuna dal punto di vista di notifiche/messaggistica
  • 8.5 Notevole