Bethesda dona 1 milione di dollari per la lotta al Coronavirus

Assieme a ZeniMax, c'è la volontà di fare qualcosa di più oltre a intrattenere

Bethesda dona 1 milione di dollari per la lotta al Coronavirus

Bethesda e ZeniMax Media doneranno un milione di dollari alla lotta contro il Coronavirus, mosse dalla volontà di fare “qualcosa di più oltre a intrattenere e connettere le persone” in questo momento di crisi dettato dalla pandemia.

La maggior parte del denaro, in un’unica soluzione da 500mila dollari, sarà donato all’organizzazione no-profit Direct Relief, per garantire l’acquisto di equipaggiamento medico e sistemi di sicurezza per il personale che lavora in ospedali e strutture sanitarie, stando a quanto riferito nel comunicato di Bethesda.

250mila dollari andranno poi all’UNICEF, in prima linea per aiutare famiglie e bambini nel mondo, mentre il resto sarà donato a organizzazioni locali più vicine alla sede della compagnia, “all’interno delle comunità in cui lavoriamo e viviamo”, al fine di sostenere gli sforzi congiunti per affrontare questa epidemia.

Queste ultime donazioni saranno gestite in modo più autonomo dai singoli studi all’interno di ZeniMax. Alcuni dipendenti Bethesda, inoltre, hanno organizzato trasmissioni in streaming su Twitch come parte della campagna #BethesdaAtHome, così da connettersi con i fan e offrire l’opportunità di partecipare a questa lodevole iniziativa di beneficenza, similmente a quanto fatto anche dalla community Xbox nei giorni scorsi attraverso Xbox Live.


Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Lost Password