fbpx

WarioWare Gold – Recensione

Acquista Ora

Pronto? Sono io, Wario!

WarioWare Gold – Recensione
WarioWare Gold
Data di Uscita:Genere:PEGI:Sviluppatore:Editore:Versione Testata:

Non è affatto un mistero che Wario, nonostante sia effettivamente la nemesi di Mario, sia un personaggio molto amato nell’universo della realtà chiamata Regno dei Funghi. Brutto, basso e grasso non è di certo un sex symbol, eppure con la sua voce perfettamente nasale e le sue caratteristiche è riuscito a ritagliarsi un posto di tutto rispetto. Una posizione avvalorata da diversi spin-off a lui dedicati nel corso di questi anni come l’indimenticabile capolavoro per Game Boy Wario Land e la serie WarioWare.

E proprio quest’ultima torna in pompa magna per le console della famiglia Nintendo 3DS con un nuovo ambizioso capitolo, l’ottavo – se la memoria non ci inganna – dedicato a colui che ama il denaro più della sua stessa vita. WarioWare Gold (conosciuto in patria con il nome di Made in Wario Gorgeous) riporta in auge il ghignante figuro e tutti i micro-game che abbiamo imparato ad apprezzare nel corso degli anni più aggiunte inedite, permettendoci di avere tra le mani “la raccolta più grande mai vista in un qualsiasi gioco del brand”.

In pratica WarioWare Gold ricalca il concetto già posto in essere da Mario Party: The Top 100, sfruttando in modo ingegnoso con i suoi rompicapi tutte le caratteristiche della console portatile. Il titolo riporta, in un certo senso, in vita il Nintendo 3DS, inevitabilmente un po’ dimenticato per via del successo di Switch, dimostrando che nonostante i suoi anni sulle spalle la console ha ancora molto da regalare, per nostra fortuna.

WarioWare Gold

Col cavolo che ti faccio entrare!

Iniziamo con una premessa: se non avete mai avuto modo di mettere le mani su un titolo di questa longevissima saga non abbiate paura, poiché WarioWare Gold può essere quel punto di inizio perfetto da cui trarre tantissima soddisfazione.

Definire Wario un eccentrico ci sembra un eufemismo, a lui non interessa minimamente di nessuno ma solo di sé stesso. Per questo motivo cerca sempre ogni giorno il modo di far tantissimi soldi lavorando il meno possibile, anche perché il suo obiettivo resta sempre quello di costruirsi un castello e difficilmente potrà diventare un regnante senza la pecunia. Quindi, quando capisce di essere rimasto senza l’ombra di un quattrino in tasca cerca un modo facile ed indolore per far soldi. Per questo motivo inizia a telefonare ad amic… conoscenti affidandogli l’incarico di creare giochi per lui, ovviamente con la promessa di pagargli quanto pattuito (ma secondo voi lo farà veramente?).

Fatto sta che, in un modo o nell’altro, organizza il più grande torneo di videogiochi che la storia ricordi, promettendo un premio di ben 10 milioni di monete per il vincitore. Wario è assolutamente sicuro di riuscire nel suo intento di guadagnare senza sforzo, peccato che non abbia messo in conto le vostre particolari abilità che potrebbero davvero farlo finire in rosso, altro che castello! WarioWare Gold è un titolo a dir poco particolare, basato principalmente sull’azione e la velocità, in cui cimentarsi in oltre 300 micro-giochi della durata di pochissimi secondi, che si susseguiranno senza neanche rendervene conto. Ok, così all’apparenza sembra un’impresa disperata, ma vi assicuriamo che non c’è niente di cui temere poiché è proprio così la sua natura.

WarioWare Gold è un titolo basato sull’azione e la velocità con oltre 300 micro-giochi

I micro-giochi sono suddivisi in quattro diverse leghe: pigiatutto, giratutto, toccatutto e ultra. Non è che servano molte spiegazioni per scoprire cosa avrete di fronte, vi basti solo capire che per portare a compimento ogni gruppo di imprese dovrete utilizzare i pulsanti, ruotare la console, toccare il touchscreen e addirittura soffiare.

Il sapore di tutti questi giochini è decisamente nipponico, in cui si ironizza particolarmente su tutte le cattive abitudini popolari: non sarà un caso ritrovarvi a superare prove tirando su il muco dal naso, facendo le pulizie pasquali alle vostre narici, oppure ingurgitando una mela e accompagnarla con i sensori fino all’uscita di sicurezza (a voi lasciamo l’immaginazione). Questa caratteristica rende i micro-giochi di tutto WarioWare Gold qualcosa di assolutamente fantastico – e non esageriamo dicendo questo – perché è impensabile (in senso buono) che per trionfare si debba riuscire a centrare la porta giusta del WC e, perdonateci l’irriverenza, farla tutta.

Ma essendo una produzione Nintendo, potevano mai mancare quelli ispirati alle più famose saghe, tra cui Super Mario, Zelda, Baloon Fight, Kid Icarus e Metroid? Nossignore. Si tratta davvero di micro porzioni di gameplay tratte da questi brand in cui per vincere occorre effettuare un salto, scoppiare qualche palloncino o entrare nella porta di una caverna. Ma quello che risulta particolarmente complicato (?) è accarezzare un cucciolo di Nintendogs, non vi sembra?

WarioWare Gold

Attenzione, caduta massi (o mele?)

Scherzi a parte, WarioWare Gold ha tanti ma tanti micro-giochi che vi faranno divertire in modo sempre diverso, risultando non solo estremamente complicati per noi da elencare ma anche sconsigliabile poiché andremo a rovinarvi una bella fetta dell’esperienza. A questo punto tutto quello che vi abbiamo raccontato ve lo ritroverete nella Modalità Storia, in cui dovrete per prima cosa scegliere una delle leghe elencate poc’anzi e cimentarvi in una serie di sfide che hanno preparato i vari “collaboratori” dell’astuto Wario.

Fate attenzione però: ogni volta che non riuscirete a superare un micro-gioco perderete inevitabilmente una vita. Dopo quattro errori potrete dire addio al raggiungimento del vostro obiettivo e ricomincerete dall’inizio, a meno che non cediate al ricatto di Wario che, per una cospicua somma di denaro, vi farà partire lì dove avevate lasciato, con altre quattro vite.

Alla fine di una serie affronterete la boss battle che mette fine a tutte le vostre ansie: particolarmente esilarante è quella relativa ai fab-bisogni (ancora loro?) in cui dovrete indicare il bagno, ad una dozzina di persone, per il bisogno piccolo o quello grande; in caso di errore assisterete a dei piccoli laghetti (o peggio ancora) e perderete una vita. Una volta completato ogni livello, lo stesso può essere rigiocato all’infinito o perlomeno fino a quando non perderete tutte le vite: questo rappresenta un ottimo modo per guadagnare monete extra e distruggere sempre di più il sogno dell’astuto cattivone.

In fin dei conti la storia si supererà più velocemente di quanto crediate, soprattutto se userete il denaro per recuperare le vite perdute. La vera e propria difficoltà di WarioWare Gold consiste nell’immedesimarsi velocemente nel cambio di gioco e riuscire a risolvere ancora più rapidamente la micro-missione richiesta. A volte infatti fallirete ancora prima di capire cosa fare, un fattore che rende il titolo particolarmente “sadico” ma al tempo stesso esplosivo.

WarioWare Gold è assolutamente esilarante, immediato, ingegnoso e competitivo

Una volta che avrete sconfitto il saccente nasone/baffone si sbloccherà la Modalità Sfida. Qui potrete rigiocare tutti i micro-giochi in nuovissime modalità, con nuovissime regole come “Senza Fine” e “Di Nascosto”. Permetteteci di lodare quest’ultima citata, che è assolutamente geniale: in sostanza un monellaccio di nome 9-Volt, nonché organizzatore di alcuni tra i più divertenti giochi, è un appassionato (ma guarda un po’) di videogiochi. Adora giocare nel cuore della notte, ma la mamma non vuole: il vostro obiettivo è quello di avvisarlo del suo arrivo mentre è preso a dilettarsi sotto le coperte.

La formula rimane la stessa ma con un fattore di difficoltà: dovrete completare tutti i micro-giochi (più boss finale) e nel mentre nascondervi, facendo finta di dormire, quando passerà la mamma per un sopralluogo. Fate attenzione perché se vi becca sarà Game Over.

Insomma, la longevità di WarioWare Gold non è data dalla modalità storia ma dalle diverse sfide in cui dovrete cercare di superare i vostri limiti e dall’immediatezza del gameplay che lo rende un titolo perfetto in momenti morti della giornata. Nonostante la sua vena così umoristica, fa sviluppare i sensi e i riflessi in modo assolutamente perfetto risultando adatto praticamente a tutti, anche ai più piccolini.

A differenza di Mario Party: The Top 100, in cui due o più amici potevano sfidarsi possedendo una sola copia del gioco, in WarioWare Gold questo non è possibile. Infatti sarà necessario essere forniti di due console e due copie del gioco per competere in una sfida testa a testa nella quale perde chi esaurisce prima le vite. Un vero peccato, poiché probabilmente questa caratteristica poteva essere implementata in modo differente, ma va bene così.

WarioWare Gold

Che bottino formidabile!

Tutte le attività nelle Modalità Sfida e Storia vi ricompenseranno adeguatamente con delle monete. Queste possono essere spese per vincere dei premi tramite la Capsule Machine – il classico distributore di gashapon per capirci – in cui per ottenere il premio dovrete roteare la manopola. Questi premi non sono altro che contenuti extra che andrete a sbloccare sotto forma di souvenir e che vi daranno accesso a delle simpatiche attività come il ridoppiaggio delle sequenze della modalità storia (molto divertenti soprattutto per i bambini) e sblocco di mini-giochi da completare ad oltranza fino a quando non si sbaglia (ad esempio far passare il filo nella cruna dell’ago).

WarioWare Gold è completamente doppiato in italiano, e anche se nella versione inglese il protagonista può chiedere in prestito la voce a nientepopodimeno che l’intramontabile Charles Martinet (il doppiatore di Mario, ndr), non vuol dire che nel nostro idioma il lavoro svolto sia di scarso risultato, anzi.

Come avrete capito, WarioWare Gold vi proietta in qualcosa di freschissimo che ripropone vecchie glorie (ri)adattandole ai comandi del Nintendo 3DS e ne introduce di nuove, così come alcuni personaggi inediti e vecchie conoscenze. Potrebbe essere vista come una compilation dotata di una nuova linfa, una mossa assolutamente vincente da parte di Nintendo che consegna nelle mani degli appassionati (e non solo) qualcosa di assolutamente appagante.

Conclusioni

Era dai tempi di WarioWare: Twisted! per Game Boy Advance che non ci divertivamo così con un titolo dedicato alla stravagante nemesi di Mario. WarioWare Gold è, senza giri di parole, assolutamente esilarante, immediato, ingegnoso e competitivo.

La sua natura così veloce e di facile apprendimento, anche se di primo acchito potrebbe dare un’impressione diversa, lo rende a tutti gli effetti un titolo perfetto da giocare sulla piccolina di casa Nintendo. Il gioco mette in scena una simpaticissima modalità storia inedita e diverse sfide in cui cimentarsi anche a difficoltà più elevate e ad un ritmo forsennato, adatte a coloro che amano mettersi sempre alla prova totalizzando punteggi insuperabili.

Alcuni degli oltre 300 micro-giochi pescano a piene mani dal passato del brand e sono stati aggiornati appositamente per le console della famiglia Nintendo 3DS, unendo in un unico capitolo probabilmente il più grande gioco di sempre.

WarioWare Gold è il titolo che serviva, soprattutto in un periodo in cui le uscite per 2DS e 3DS non sono poi molte. Questo è un ottimo modo per rispolverare la piccolina e per lasciarsi trasportare dal buffo figuro di nome Wario e tutta la sua combriccola di “strambi colleghi”. Assolutamente promosso!

Good

  • Probabilmente uno dei titoli più divertenti della saga
  • Immediato ed esilarante
  • Più di 300 micro-giochi assolutamente geniali
  • WarioWare è ritornato più in forma che mai

Bad

  • Modalità Storia un po' troppo semplice da completare
  • Non tutti i giochi sono di immediato apprendimento
8.5

Imperdibile

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password