fbpx

Roccat Khan Aimo – Recensione

Parola d'ordine: comfort

Roccat Khan Aimo – Recensione
Roccat Khan Aimo
Produttore:Prezzo:Modello:

Roccat, si sa, ha sempre avuto un debole per il finlandese, fin dall’inizio della sua carriera nel mondo dell’hardware ha infatti nominato i suoi prodotti con termini in questa affascinante lingua. Aimo in particolare ha sempre avuto un significato importante per l’azienda tedesca: si tratta infatti di una misteriosa sostanza ritrovata nel 2005 sul sito d’impatto di un meteorite in Scandinavia, di qualità sopraffina, che rende le loro creazioni incredibilmente “buone” (eh sì, sono anche fantasiosi).

Come potete ben immaginare la serie Aimo comprende quindi il meglio del meglio che Roccat può offrire e dopo il mouse Kone e la tastiera Horde, le ultime ad unirsi alla famiglia sono proprio le cuffie USB da gaming Khan. Queste non solo sono un vero gioiello di tecnologia audio, ma sono il tributo finale alla comodità delle vostre orecchie. Noi le abbiamo portate in testa per settimane e per sessioni che arrivano anche alle 12 ore e possiamo assicurarvi che mai abbiamo provato sollievo nel posarle sulla scrivania. 

L’headset Roccat Khan Aimo è probabilmente uno dei più comodi che potete trovare sul mercato: le coppe auricolari e il rivestimento dell’archetto in memory foam le rendono incredibilmente confortevoli, inoltre il peso complessivo è di soli 275 grammi perciò anche dopo lunghe sessioni di utilizzo non c’è pericolo di accusare i classici fastidi ai padiglioni o a testa/collo. Ovviamente la lunghezza dell’archetto è regolabile per adattarsi a una grande gamma di dimensioni (sono davvero poche le cuffie che mi “calzano” alla perfezione come queste, per colpa della mia piccola testolina, ndr).

La comodità sta anche nelle funzioni controllabili direttamente dalle cuffie: una rotellina sulla parte bassa della coppa destra permette infatti di abbassare o alzare il volume generale del sistema, mentre un tasto posto subito accanto serve ad attivare o disattivare l’audio 7.1. È possibile inoltre accendere o spegnere il microfono semplicemente abbassando l’asticella o “ritirandola” in verticale. Come ultima chicca, infine, i padiglioni sono ruotabili di 90 gradi, così da renderle più facilmente trasportabili.

Le cuffie Khan Aimo non solo sono un vero gioiello di tecnologia audio, ma sono il tributo finale alla comodità delle vostre orecchie

Roccat non ha creato però solo un bel cerchietto per tenere fermi i capelli: le Khan Aimo sono delle signore cuffie anche per quanto riguarda la qualità audio. La modalità 7.1 virtuale è un vero spettacolo, supportata da driver audio 50 mm e una scheda audio 24-bit 96KHz DAC, regala un senso di immersione assoluto, permettendo di cogliere la direzione di provenienza dei singoli suoni senza alcuno sforzo: un grande vantaggio nel mondo dei videogiochi, soprattutto MOBA e fps. Grazie al software Roccat Swarm, inoltre, trovare le impostazioni perfette per i vari giochi è una bazzecola, infatti sono già disponibili diversi pre-set per i generi più diffusi.

Se invece volete ascoltare della musica, il consiglio è quello di affidarvi all’equalizzatore di bassi e semplicemente aggiustarne il livello a vostro piacimento: dall’hip-hop, al metal, alla musica classica, nessun genere riesce a mettere in crisi l’alta fedeltà sonora delle Khan Aimo.

Per quanto riguarda il microfono, è possibile impostare due diverse frequenze di campionamento e persino divertirsi a “cambiare sesso” o provare a vestire i panni di un mostro grazie alla funzione “voce magica”. Bighellonate a parte, il microfono real-voice restituisce un suono chiaro e pulito, grazie anche ad un buono strumento di cancellazione del rumore passivo.

Comfort e audio sono dunque top di gamma, ma chi cerca delle cuffie da gaming vuole spesso anche qualcosa di accattivante da mostrare. Ebbene, le Roccat Khan Aimo in realtà non hanno un design particolarmente “aggressivo”, preferendo una linea semplice e classica. L’headset è disponibile in due colorazioni: nero e bianco, e forse la versione bianca è proprio quella che più mette in risalto il logo della casa (che fa una gran bella figura in argento) e i quattro led RGB.

L’illuminazione è gestibile al solito grazie al software Swarm, che permette di impostare una colorazione fissa, intermittente, a pulsazione, oppure più affascinanti cicli di colori o la cosiddetta “illuminazione intelligente” Aimo, che dovrebbe in teoria reagire allo stile di gioco o alle applicazioni in utilizzo. Diciamo “in teoria” perché in realtà la funzione non sembra molto ben implementata, ciò che però l’illuminazione Aimo fa è sincronizzare tutti i dispositivi della serie collegati al PC per un effetto davvero spettacolare se siete in possesso dell’intero set.

Conclusioni

L’headset Roccat Khan Aimo è un vero gioiello sia per quanto riguarda la qualità audio, che per l’estrema comodità. 130 € potranno sembrare una grossa cifra, ma vi assicuriamo che li vale tutti. Non è facile trovare delle cuffie che non diano il minimo fastidio anche dopo intere giornate di utilizzo e la tecnologia sonora che offrono è al top nel mercato attuale.

Si tratta ovviamente di cuffie da gaming, pensate appositamente per i giocatori PC (infatti sono USB) che desiderano avere il meglio in circolazione. Per avere un vero aspetto da gamer è consigliato l’acquisto dell’intero set, così da poter usufruire al meglio dello spettacolo dell’illuminazione sincronizzata Aimo.


Good

  • Comodità estrema per un uso prolungato
  • Qualità audio sopraffina, adatta ad ogni utilizzo
  • Ottima cancellazione del rumore per il microfono
  • Robuste e facili da trasportare
  • Spettacolari se coordinate con il resto del set...

Bad

  • ... anche se l'illuminazione Aimo non sembra poi così "intelligente"
8.7

Imperdibile

Cresciuta con un fratello più grande di 7 anni, le console sono state il suo pane quotidiano fin dalla nascita. Dopo l'uscita della PlayStation si è buttata sui j-rpg, ma nel suo cuore rimane indelebile il ricordo del riccio supersonico targato Sega.

Lost Password