PAC-MAN Championship Edition 2 Plus – Recensione

L'abbuffata raddoppia!

PAC-MAN Championship Edition 2 Plus – Recensione
PAC-MAN Championship Edition 2 Plus - Recensione

Il nuovo capitolo dell'acclamata serie di PAC-MAN Championship Edition arriva su Nintendo Switch. Il titolo è arricchito anche da un'inedita modalità cooperativa a 2 giocatori in esclusiva per la console Nintendo.

Data di Uscita:Genere:PEGI:Sviluppatore:Editore:Versione Testata:

C’è stato un tempo in cui il videogioco era qualcosa di ricercato, di prelibato, che permetteva di passare intere giornate nelle più famose sale giochi della città o nel “baretto della spiaggia”. Nel 1980 Toru Iwatani, storico ideatore e sviluppatore di videogame, diede vita in formato arcade ad un classico senza tempo conosciuto come Pac-Man. Inutile ribadire il successo interplanetario che il titolo ha riscosso in questi 40 anni (circa), passando per le più svariate piattaforme di gioco fino ad approdare anche su smartphone.

La sua formula semplice ma dal sapore strategico ha saputo entrare nell’immaginario collettivo dei videogiocatori, diventando un’icona intramontabile che continua a far parlare di sé. Circa 10 anni fa abbiamo assistito alla prima vera reincarnazione del titolo originale distribuito su Xbox 360. Il successo di questa nuova edizione, lo scorso anno, ha goduto anche di un secondo capitolo, Pac-Man Championship Edition 2, dotato di una grafica 3D e nuove modalità di gioco per un crescente divertimento.

Non sarebbe bello portare questo classico sempre con voi, magari su Nintendo Switch? Niente paura, ci ha pensato Bandai Namco Entertainment proponendo agli appassionati e ai giocatori Switch un’esperienza portatile (e casalinga) che mette in campo tutte le modalità che il gioco ha da offrire, arricchendosi anche della modalità 2 giocatori che, come vedremo nella nostra recensione, raddoppia il divertimento. Scopriamo dunque che significa sfuggire dalle grinfie dei celebri fantasmini Blinky, Pinky, Inky e Clyde in questa “nuova” riproposizione.

PAC-MAN Championship Edition 2 Plus - Recensione

Per noi anagraficamente non più giovincelli è noto il sistema di gioco che ha offerto Pac-Man nella sua storia, ma rinfrescare la memoria non fa mai male: questo consentirà di capire che tipo di esperienza vi ritroverete nel palmo delle vostre mani con Pac-Man Championship Edition 2 Plus. Il giocatore assume il controllo di una creaturina sferica di colore giallo che deve rimpinzarsi di tutti i numerosi puntini che compongono lo scenario in un labirinto, ma farlo a volte non si rivela proprio facilissimo: quattro astuti fantasmi cercheranno di ostacolare facendo, tra le altre cose, ridurre il numero di vite a disposizione. Agli angoli del livello sono però presenti dei power up che consentono di far cambiare rotta ai vari avversari per cambiare le carte in tavola e mangiarli in determinate condizioni.

In Pac-Man Championship Edition 2 Plus vi ritroverete proiettati in questo classico gameplay completamente rinnovato, migliorato con nuove caratteristiche e aggiornato all’attuale generazione di console e, nel caso specifico, ottimizzato per Nintendo Switch. “Squadra che vince non si cambia” recita il detto, infatti questa iterazione per l’ammiraglia Nintendo ripropone le “nuove” modalità di gioco già conosciute più di un anno fa su PC e console: la Modalità Avventura e Caccia ai Punti. La prima è costituita da una serie di mondi da 10 livelli, in cui dovrete banchettare con tutto il becchime che troverete lungo il percorso, facendo attenzione ai vari fantasmi. Prima dell’inizio del livello – dopo aver deciso una serie di caratteristiche (come l’aspetto dei personaggi), musica e molto altro – potrete optare per una delle tre diverse difficoltà (Normale, Difficile e Pro) che va ad accrescere notevolmente il livello di sfida dandovi alcuni grattacapi crescenti: al completamento riceverete da una a tre stelle in base alla sfida, e inoltre le stesse serviranno per aprirvi la strada verso nuovi sentieri. Dovrete fare molta attenzione al tempo limite di ogni quadro del livello selezionato: se non riuscirete a completare l’obiettivo prima dello scadere del tempo sarà Game Over. Alla fine di ogni mondo troverete ad aspettarvi una Boss Fight, ovvero uno scontro diretto contro il guardiano, una delle novità introdotte più di un anno fa: non bisogna aspettarsi uno scontro memorabile, ma rappresenta pur sempre qualcosa di innovativo per la saga. Caccia ai Punti invece vi mette dinnanzi a 10 mondi costituiti da 4 sottolivelli a tempo, e vi fissa un obiettivo ben preciso: totalizzare il punteggio più alto possibile che, tra le altre cose, vi farà salire nella leaderboard.

Pac-Man Championship Edition 2 Plus proietta in un gameplay classico ma completamente rinnovato

Pac-Man Championship Edition 2 Plus introduce tante novità in termini di gameplay soprattutto dal punto di vista dei temibili fantasmi. Questa volta gli avversari non vi faranno fuori semplicemente toccandovi, ma avrete la possibilità di scontrarvi con loro per ben tre volte, a quel punto diventeranno rabbiosi e vi inseguiranno: fate attenzione a non scontrarli altrimenti la vostra pallina occhiuta farà davvero una brutta fine. Non solo, in alcuni livelli sono presenti anche degli esserini dormienti che, nel momento in cui li fiancheggerete, si sveglieranno ed andranno ad unirsi agli astuti ectoplasmi creando un vero e proprio serpente (un po’ sulla falsa riga di Snake, ndr) che potrebbe arrecare grossi grattacapi mentre siete presi a pappare tutto il possibile. Ma non sarete sempre delle prede: infatti al momento giusto, quando riuscirete a recuperare un Power-Up, diventerete dei cacciatori e fare dei bocconi enormi di tutti i serpentelli dello scenario mangiandoli per la testa (preparatevi ad assistere ad una sequenza animata 3D davvero molto carina).

Non dimentichiamoci della natura del gioco: realizzare un punteggio sempre più alto. Questo è possibile giocando d’astuzia e calibrando con il giusto tempismo tutte le mosse da mettere in campo. Dovrete essere bravi a tenere in considerazione tutti i fattori, come l’uso logico delle bombe (che vi faranno comparire sì all’inizio del livello, riducendo notevolmente il tempo di completamento, ma non vi daranno nessun incentivo sul punteggio a fine partita) ed essere abili a non perdere nessuna vita: in qualsiasi modalità vi cimenterete dovrete tenere a mente un numero di fattori importanti per raggiungere vette inarrivabili.

PAC-MAN Championship Edition 2 Plus - Recensione

Veniamo al punto saliente: cosa offre la versione Plus, ovvero quella per Nintendo Switch, di Pac-Man Championship Edition 2? La modalità a due giocatori. Ebbene sì, avrete la possibilità di cimentarvi in compagnia di un amico nella modalità co-op sfruttando i due Joy-Con della console. Qui non è presente una modalità avventura ma unicamente la Caccia ai Punti, ovvero una serie di livelli in cui totalizzare un risultato sempre più alto. Ogni giocatore muove un Pac-Man e deve mangiare, al solito, tutti i puntini cercando di evitare i fantasmi. Una volta mangiato il possibile davanti la bocca degli amici sferici comparirà una bolla con un frutto che deve essere scontrata con l’amico per terminare il livello. I vari avversari non uccideranno come nella modalità classica: se finirete nelle loro grinfie vi terranno imprigionati per un certo limite di tempo mentre l’altro giocatore dovrà fiondarsi a liberarvi prima che si perda una vita: una simpatica vocina chiederà aiuto e nel momento in cui riuscirete nella vostra impresa di liberazione udirete un dovuto “Thank You“. Una volta completato il livello, costituito da diversi quadri, arriverete alla fatidica boss battle: indispensabile arrivarci con un tempo residuo più che sufficiente altrimenti non riuscirete a completarla. Anche qui dovrete mangiare tutti i puntini, attivare il potenziamento che rende vulnerabile il boss e scagliarvi contro di lui a colpi di testate, così come avviene nei più classici platform: la sua sconfitta è fondamentale al fine del punteggio finale. La sincronia con il partner è fondamentale per riuscire a completare l’area nel minor tempo possibile: possono presentarsi casi esilaranti in cui ognuno fa quel che vuole senza un minimo di gioco di squadra. Questo non è per forza un male, anzi, permette di affinare nel migliore dei modi la cooperazione nelle successive partite.

Inoltre la modalità co-op può anche essere affrontata in compagnia della CPU sempre con la stessa metodologia ma differisce in un aspetto fondamentale: il vostro compagno è invincibile agli attacchi nemici mentre voi invece di essere catturati per un lasso di tempo morirete direttamente, con il compagno virtuale che se ne fregherà categoricamente del vostro trapasso. Purtroppo questa (non) collaborazione con la CPU ci ha lasciato l’amaro in bocca: poteva essere realizzata con le stesse modalità di un giocatore in carne ed ossa, invece ci troviamo di fronte ad una sfida contro se stessi senza nessun tipo di collaborazione dell’intelligenza artificiale. Inoltre è presente una modalità tutorial che all’atto pratico mostra solo dei video e non permette al giocatore di entrare realmente nelle dinamiche di gioco con Joy-Con alla mano, e onestamente non ci è piaciuta molto questa scelta).

Nella modalità 2P la sincronia con il partner è fondamentale per realizzare punteggi elevati

Il gioco, a parte l’introduzione della modalità a due giocatori, non offre nient’altro di nuovo rispetto al titolo che abbiamo conosciuto più di un anno fa. Chi ha avuto tra le mani la Championship Edition con questo secondo capitolo potrebbe non apprezzare nel migliore dei modi la nuova formula dei fantasmi, che da un lato offre una boccata di aria fresca al frenetico gameplay, ma dall’altro potrebbe far storcere il naso ai puristi. Inoltre non mancheranno occasioni in cui potreste perdere di vista Pac-Man, soprattutto in quelle sezioni in cui la frenesia regna sovrana e dovrete completare il tutto alla svelta. In ogni caso, le sensazioni, sia in modalità portatile che casalinga, sono ottime, in quanto il titolo gode di una buona grafica e anche “tablet” alla mano regala sempre enormi soddisfazioni. Pac-Man Championship Edition 2 Plus intrattiene con piacere “costringendo” il giocatore a dare sempre il meglio di sé per migliorare il proprio punteggio.

Graficamente parlando c’è poco da dire: grazie alla fusione tra vecchio e nuovo, avrete tra le mani un titolo dalla buona resa grafica. Il sonoro continua ad essere appagante miscelando i suoni classici della serie a musiche techno remixate. Sicuramente un titolo consigliato a coloro che amano particolarmente la sfida, ma anche ai giocatori più giovani che potranno scoprire come un gioco di qualche decade fa può dimostrarsi, anche grazie ad una formula rinnovata, completamente attuale.

Conclusioni

Pac-Man Championship Edition 2 Plus per Nintendo Switch è perfetto per le caratteristiche della console ibrida soprattutto in mobilità, dimostrandosi frenetico e divertente, oltre ad essere l’ideale per mettersi alla prova superando i propri limiti e totalizzando punteggi sempre più alti un po’ ovunque ci si trovi. La caratteristiche base del brand, aggiornate con nuove feature in termini di gameplay, lo rendono un titolo molto interessante: se a tutto questo ci aggiungete una modalità a due giocatori, studiata appositamente per questa nuovissima incarnazione su Nintendo Switch, possiamo affermare che la tavolata è davvero gustosa.

Ma trattandosi di Pac-Man, il tasso di sfida non sarà dei più abbordabili, e non mancheranno i momenti di pura frustrazione. Tra le note amare spiccano la modalità a due giocatori con la CPU, che risulta poco incisiva, e una modalità tutorial che non mette il giocatore nelle migliori condizioni per iniziare la sua avventura. Poco male, comunque: in sostanza, Pac-Man Championship Edition 2 Plus diverte e intrattiene, e se non avete mai messo le mani su un titolo della vorace pallina gialla, allora crediamo sia arrivato il momento di dargli una possibilità.

Good

  • Frenetico e immediato
  • Un classico rinnovato davvero interessante
  • Sfida sempre crescente
  • Modalità Co-op a due giocatori

Bad

  • Non molte novità per questa versione Nintendo Switch
  • La troppa frenesia potrebbe scoraggiare qualche giocatore
  • Co-op con la CPU da rivedere
7.5

Niente male

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password