Fox n Forests – Recensione

Il mistero della quinta stagione è svelato!

Fox n Forests – Recensione
Fox n Forests
Data di Uscita:Genere:PEGI:Sviluppatore:Editore:Versione Testata:

Come dimenticare l’era del mitico Super Nintendo, che in un certo senso rivoluzionò il modo di giocare consegnandoci negli anni ’90 dei giochi che sono impressi nella memoria? Quel periodo d’oro fu segnato sicuramente da titoli action platformer come Ghouls ‘n Ghosts, Wonder Boy in Monster World e ActRaiser 2.

Perché fare questo viaggio nei meandri dei ricordi dei giocatori più “datati”? Semplicemente perché abbiamo toccato con mano un videogioco a due dimensioni ispirato alla gloriosa epoca dei 16 bit. Stiamo parlando di Fox n Forests, sviluppato da Bonus Level Entertainment (un’ambiziosa software house tedesca), che ha riscosso un enorme successo su Kickstarter nel 2016 riuscendo a superare ampiamente l’obiettivo prefissato.

Ci si trova dinnanzi ad uno di quei titoli di cui tanto decantiamo il ritorno, che trova dei punti di incontro anche con le saghe di Castelvania e Zelda, da cui estrae la loro linfa e la trasforma in un qualcosa di nostalgico ma fortemente inedito. Nonostante uno stile vecchia scuola (ricco indubbiamente di fascino intrinseco) è molto attuale e con un gameplay accessibile a tutti, dai più giovani ai più “vecchietti”. Riteniamo che nel panorama videoludico ci sia bisogno di una rinfrescata di titoli basati su vecchie glorie, o almeno che ne traggano tutta l’essenza in qualcosa di completamente nuovo, come del resto fa Fox n Forests.

Fox n Forests

“Orsù, vediamo chi è costui”

Una forza oscura sta scombussolando le stagioni nelle foreste del mana, costruendo un esercito caratterizzato da creature simili ad alberi e animali mutanti; il suo piano è quello di introdurre una letale quinta stagione nell’anno. Vestirete il manto di un’astuta volpe di nome Rick, che mentre vaga tra le fitte foreste alla ricerca di prede alate fa casualmente la conoscenza di Patty la pernice. La pennuta, per conto di un albero custode parlante, ingaggerà il vostro eroe per una missione assai dura con la promessa di una lauta ricompensa e una magica balestra da mischia per sconfiggere tutti gli avversari durante il viaggio. La volpe è molto intelligente, e non solo vuole le ricompense, ma vorrebbe anche fagocitarsi il fastidioso uccello: peccato non abbia tempo per tutto questo, perché se la dovrà vedere con una missione non proprio semplice.

Rick, come tutti gli animali antropomorfi che abbiamo imparato ad apprezzare nel corso degli anni, può compiere dei salti, affrontare gli avversari a colpi di arco (dando anche delle sonore mazzate verso il basso e verso l’alto) e scagliare frecce contro gli esseri più indisponenti che potrete vedere su schermo. Wonder Boy ci ha insegnato che ogni avversario, una volta abbattuto, lascia dietro di sé sonore monete, andando ovviamente ad arricchire il portafoglio della volpe, che può spendere nei negozi ai confini della foresta (dalla sua “amica” Patty) per acquisire nuove tecniche, cuori (proprio simili a quelli visti nella saga di Zelda) e aumentare il mana con cui cambiare le stagioni.

Fox n Forests è un platform 16 bit che ricorda tutto quello che di buono abbiamo apprezzato nell’era del Super Nintendo

A proposito delle stagioni, questo è uno degli aspetti più innovativi di Fox n Forests: la particolare balestra di cui si serve può consentire di intercambiare tra due stagioni differenti a seconda del livello, ad esempio tra estate e inverno, oppure tra autunno e primavera. Questo sistema, a nostro modo di vedere ben studiato, consente di risolvere determinati puzzle ambientali o di ottenere vantaggi strategici sia nel percorso che contro i vari nemici. Per farvi un esempio, pensate ad un cespuglio di rovi: durante la primavera è impossibile superarlo senza pungervi, ma con un tocco di balestra puntata verso l’alto (tipo Excalibur) potrete magicamente passare all’estate e camminare sui rami secchi senza farvi alcun male. Questo vantaggio è fantastico anche nei confronti dei nemici: pensate ad un essere furibondo che decide di caricarvi e che si trova sul lago ghiacciato: basterà passare ad un’altra stagione per trovarsi in acqua tutto fradicio e soprattutto sconfitto.

Fox n Forests

Ehi vecchio, tutto ha un prezzo!

Il gioco si articola per la maggior parte del tempo in orizzontale e dovrete ingegnarvi ogni volta per capire la giusta strategia per abbattere i vari villani. Inoltre progredendo nell’avventura potrete servirvi di nuove frecce per la vostra balestra, che se da un lato vanno ad esaurire la barra del mana, dall’altro vi offriranno colpi a distanza sempre più letali e utili contro i diversi tipi di nemici. Ma qualora vi trovaste in seria difficoltà, con un apposito tasto si può richiamare una segreta tecnica magica, acquistabile nel negozio, a patto di aver prima trovato ampolle per contenerla, per poter far fuori un gruppo di nemici in punti particolarmente ostici.

In ogni livello, di una durata più che giusta, sono presenti inoltre diversi tipi di collezionabili come i semi che consentono, una volta raccolti in numero sufficiente, di accedere a nuovi capitoli (chiamati in gioco “stagioni”) su una mappa basata sulla falsa riga di Super Mario World, o simili. Se invece riuscirete a raccoglierli tutti, allora potrete accedere al classico bonus stage della stagione, un particolare livello studiato per far accumulare quante più monete possibili. Sono presenti anche le classiche reliquie che vi consentono, insieme ad un ingente quantità di denaro, di sbloccare nuovi attacchi che il vostro volpino imparerà con una velocità disarmante.

Ovviamente non illudetevi di poter raccogliere tutto il possibile solo con una run poiché non avendo tutti i potenziamenti del caso sbloccati dall’inizio dovrete ripetere i livelli più di una volta. Ed è molto importante farlo, poiché in Fox n Forests la raccolta rappresenta un elemento fondamentale per andare avanti nell’avventura e solo tanti semi possono farvi raggiungere l’agognato obiettivo. Inoltre Rick può scoprire anche passaggi segreti che solo la sua scaltrezza da volpe gli consente di rivelare, quindi potreste trovare delle piacevoli sorprese anche al di là di muri che all’apparenza sembrano invalicabili. Ci sono piaciuti un paio di livelli sviluppati come Shoot ‘Em Up, sulla falsariga di R-Type o Sine Mora, in cui Rick cavalca letteralmente la pennuta e la usa come se fosse un’astronave. Anche qui si utilizza la tecnica delle stagioni per superare alcuni ostacoli e abbattendo tutti gli avversari presenti su schermo.

Fox n Forests

“Per il potere di Grayskull… a me il potere!”

Dal punto di vista meramente estetico il lavoro svolto è sopraffino: la grafica a 16 bit non stona nemmeno nel 2018 e se questo videogioco ha trovato il finanziamento su Kickstarter è perché i videogiocatori sono rimasti estasiati dalla bontà ludica trasmessa dai primi concept. I livelli sono ben sviluppati, sia in orizzontale che in verticale, e offrono, come dicevamo, non solo un’alta rigiocabilità ma anche delle fasi esplorative alternate a quelle di puro combattimento. Quello che ci ha piacevolmente sorpreso è la gestione dei checkpoint: un tasso che adora da morire i videogiochi retrò (manco a dirlo) vi chiederà del denaro in cambio del riavvio in quel determinato punto in caso di morte prematura, e potrete decidere o meno di pagare. Ogni qual volta che deciderete di pagare dazio sappiate che esso sarà sempre più alto: d’altro canto come lui stesso ci ha suggerito i soldi gli servono per comprare retrogame, e chi siamo noi per opporci a questo? Questo è un bell’aspetto poiché, nel caso in cui siate particolarmente bravi, potreste anche non pagarlo mai e rendere l’esperienza davvero hardcore, arrivando così alla fine del livello con tante monete in più in saccoccia.

I livelli non sono poi molti (ogni stagione è caratterizzata infatti da 2 stage e una boss battle) ma più longevi rispetto a quelli visti in un videogioco della serie classica di Super Mario. Gli incontri con i boss però sono particolarmente esilaranti e ci hanno ricordato molto da vicino quelli presenti nell’intramontabile Donkey Kong Country, spaziando da comunissimi insetti giganti ad animali molto agguerriti. Ma non è tutto limitato ad una scarica di colpi di balestra per abbattere il guardiano della stagione: bisogna studiare la controffensiva più giusta per girare la partita a vostro favore, in altre parole ogni scontro deve essere studiato con la massima cura per vedervi trionfare.

Un prodotto estremamente piacevole, sfizioso e divertente!

La nostra prova è avvenuta su PC, e possiamo dirvi che questo videogioco non richiede una potenza di calcolo particolarmente eccessiva per goderne di tutti i suoi pregi (ma tranquilli è disponibile anche per Xbox One, PS4 e Nintendo Switch). Abbiamo riscontrato solo un piccolo problema relativo ad un salto che non ci consentiva di raggiungere una piattaforma posta più in alto: ebbene, lo abbiamo prontamente segnalato al team di sviluppo, che non ha perso tempo a sistemarlo via patch, per consegnare un prodotto curato al Day One (è sempre bello vedere degli sviluppatori amare così tanto il proprio lavoro e supportarlo per accontentare i videogiocatori!).

Il titolo è tutto localizzato in italiano, anche se a volte alcune frasi vengono visualizzate in spagnolo, e le vicende si articolano in modo lineare e raccontate abbastanza bene. Anche il sonoro è piacevole, facendo venire alla mente sempre quelle glorie che ci hanno accompagnato durante la nostra pubertà. Trattandosi di un platform vecchia scuola occorre prendere un po’ la dimestichezza con i comandi, quindi potrebbero presentarsi della situazioni in cui qualche giocatore si perda d’animo, ma siamo sicuri che con la giusta pratica si possono superare anche le fasi più insidiose. Forse l’esperienza complessiva non dura poi molto, circa 6/7 ore, un valore che può crescere un po’ se si raccoglie ogni collezionabile presente.

Fox n Forests apre l’archivio dei ricordi insito nella nostra memoria, e lo fa in modo estremamente coerente: crediamo che la fiducia dei fan che hanno supportato questo progetto su Kickstarter sia stata ben ripagata poiché avranno tra le mani un prodotto estremamente piacevole, sfizioso e divertente. Non è sempre facile realizzare qualcosa di attuale e al tempo stesso che rimarchi così bene il solco lasciato dalla storia dei videogiochi, ma questo progetto ci è riuscito e noi ne siamo entusiasti. Al netto di tutto ci ha divertito e crediamo che questa opera abbia alla base delle forti potenzialità che regalano un’avventura leggera, qualora si voglia affrontarla al livello facile, e più hardcore alle difficoltà più elevate.

Conclusioni

Pensate di fare un balzo indietro nel tempo di circa 25 anni e trovarvi a vestire i panni di un’astuta volpe che deve salvare la foresta, pensando in primis al proprio tornaconto personale. Fox n Forests è un platform 16 bit che ricorda molto da vicino tutto quello che di buono abbiamo apprezzato nell’era del Super Nintendo.

Nonostante la natura così apparentemente semplicistica, Fox n Forests può regalarvi tranquillamente dei momenti di estrema allegria, indifferentemente dalla piattaforma su cui lo giocherete. Non manca proprio nulla: salti, doppi salti, sparatorie, cambio di stagioni, mana, pozioni, boss battle ispirate, una storia fiabesca e quel pizzico di difficoltà che rende molto pepata tutta l’avventura che si attesta mediamente sulle 6/7 ore.

Il titolo diverte, intrattiene e mette in scena anche una tematica importante nonostante la leggerezza con cui lo fa. Un prodotto simpatico e che fa abbracciare un’epoca che difficilmente i giocatori di vecchia data dimenticheranno e, perché no, far scoprire qualcosa di alternativo in un panorama dominato da una grafica sempre più ricercata.

Good

  • Diverte e mette in scena una buona avventura
  • Un videogioco che pesca a piene mani dall'epoca a 16 bit
  • L'ennesima dimostrazione che il platform funziona ancora benissimo
  • Binomio perfetto tra caratteristiche vecchie e nuove

Bad

  • Alcune Boss Battle possono essere particolarmente insidiose
  • Longevità non molto elevata
8

Imperdibile

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password