fbpx

Cooler Master CK550 – Recensione

Un ottimo compromesso tra qualità e prezzo

Cooler Master CK550 – Recensione
CK550

CK550

Produttore:Prezzo:Piattaforma:Modello:

Non c’è riposo per le periferiche PC, sempre pronte mese dopo mese a garantire nuovi standard d’eccellenza ai giocatori (professionisti e non) che, di contro, diventano sempre più esigenti.

E lo sa bene Cooler Master, azienda taiwanese che in questo 2019 ha rinnovato gran parte del suo catalogo di vendita per portare sul mercato i suoi prodotti più all’avanguardia.

Ne è un fulgido esempio la tastiera CK550, periferica per PC totalmente meccanica e retro-illuminata, pensata proprio per chi fa del videogioco su PC la propria ragion d’essere.

Il design ricalca quello che è il classico stile dei prodotti Cooler Master: estetica minimale, solidità meccanica e alto livello di personalizzazione.

I tasti hanno un funzionamento a chiave meccanica, che li rende incredibilmente resistenti (sopportano oltre 50 milioni di battute) e vantano una retro-illuminazione RGB a led per facilitarne l’utilizzo, oltre che evidenziare con appositi effetti alcune delle azioni in game più eclatanti.

CK550

La piastra superiore è curva, di alluminio opaco satinato, ed ogni tasto è flottante ai fini di garantire una buona ergonomicità dell’hardware. Purtroppo però, dopo una prova di qualche ora, abbiamo avvertito un leggero fastidio all’altezza dei polsi, sintomo di un posizionamento scomodo di tutta la mano, che ci ha costretto a sospendere l’attività per un po’.

Quando parliamo di design minimale infatti, ci riferiamo proprio all’assenza di spazio “extra” (come un cuscinetto oppure un ripiano di plastica gommata) dove solitamente è possibile lasciar riposare il polso, che negli ultimi anni quasi tutte le periferice dedicate hanno incluso nelle loro confezioni. Cooler Master in questo senso rinuncia alla comodità prolungata, lasciando che la sua CK550 sia sì elegante, ma davvero poco confortevole.

D’altro canto, è una tastiera pensata quasi esclusivamente per il gaming, quindi scordatevi lunghe sessioni di scrittura, anche perché la desinenza meccanica dei tasti (molto più alti del normale) non agevola questo tipo di eventualità.

E parlando proprio di videogiochi, la CK550 ha un’ottima responsività, grazie a tasti leggeri che reagiscono rapidamente alla minima pressione, facilitando di molto l’utilizzo dei controlli standard di movimento e delle rispettive macro. La personalizzazione non necessita di aprire direttamente il software incorporato, ma il tasto “Cooler Master” dedicato permette di settare velocemente i gruppi principali a cui siete più abituati, senza intoppi.

Di contro, il menù utilizzato per modificare illuminazione e macro è piuttosto scarno e raramente l’effetto anteprima mostrato rispecchia poi quello che vedrete dal vivo sulla periferica.

CK550CK550CK550

In ogni caso la possibilità di non dover passare per forza da Cooler Master Portal (il software di personalizzazione) è di sicuro un’eccellente intuizione del colosso taiwanese: da sempre infatti è un argomento molto discusso tra i giocatori PC e finalmente portato alla luce proprio da Cooler Master, la quale sembra aver trovato una soluzione semplice ed intuitiva, garantendo un gran risparmio di tempo, senza rinunciare a standard soddisfacenti.

Il design ricalca quello che è il classico stile dei prodotti Cooler Master: estetica minimale, solidità meccanica e alto livello di personalizzazione

Risulta difatti possibile scegliere tra ben 16.7 milioni di colori differenti e “mappare” ogni singolo tasto con la tinta scelta appositamente; di certo assicura un colpo d’occhio notevole soprattutto per i giocatori più esigenti dal punto di vista estetico, ma allo stesso tempo attenti al budget.

Anche gli effetti di luce non sono da meno: simulare un battito cardiaco, un vortice, una fiamma che arde o più semplicemente una forma geometrica che prende vita (e colore) sulla tastiera è molto suggestivo; le configurazioni sapranno stupire anche gli scettici e nonostante all’atto pratico non risultano avere chissà quale utilità, riescono comunque a donare quel pizzico di esclusività prima impensabile per una periferica come la tastiera del PC.

Conclusioni

La tastiera Cooler Master CK550 è un ottimo compromesso tra qualità e prezzo.

La personalizzazione è sicuramente uno dei punti forti dell’hardware e come abbiamo già detto in precedenza, dal vivo il colpo d’occhio dell’illuminazione dei tasti è davvero notevole e per nulla fastidioso alla vista. Stesso discorso per le macro, che è possibile cambiare con la pressione di un singolo tasto, senza mai entrare nel merito del software interno, comunque utilizzabile.

La chiave meccanica dei tasti garantisce una precisione massima ed una comodità standard che forse non eccelle (soprattutto al di fuori del campo videoludico), ma neanche sfigura considerato il prezzo (circa 90€ sul sito ufficiale).

Chi cerca delle buone prestazioni in termini di durabilità senza spendere per forza un patrimonio, potrebbe aver finalmente trovato la tastiera ottimale; contando anche il layout italiano (su certi prodotti per nulla scontato) e la garanzia di 2 anni, possiamo tranquillamente ritenerci soddisfatti della nuova periferica Cooler Master.

Good

  • Elevata e comoda personalizzazione
  • Tasti a chiave meccanica
  • Prezzo abbastanza contenuto

Bad

  • Non adatta a lunghe sessioni di scrittura
  • Design (molto) minimale
7.8

Niente male

Amante dei tatuaggi e del buon vino, crede fermamente nella vita extraterrestre. Ha una passione viscerale per i videogames maturata nel tempo, che lo ha portato a scrivere per molte riviste italiane e siti web specializzati nel settore.

Lost Password