Call of Duty: Infinite Warfare – Anteprima Gamescom 2016

Acquista Ora

Nello spazio, nessuno può sentirvi sparare.

Call of Duty: Infinite Warfare
Call of Duty: Infinite Warfare

L'appuntamento annuale con Call of Duty si chiama Infinite Warfare, sviluppato dallo stesso team che ha creato la serie di Modern Warfare. La trama si fa ancora più futuristica, fino ad arrivare nello spazio in assenza di gravità. Oltre a questo, però, le Edizioni Speciali del gioco includono un Remaster del capitolo più amato di sempre, Call of Duty: Modern Warfare.

Best of E3 2016 - Nominee - GameSoulNominee per Best Shooter - E3 2016

cg2016 NomineeNominee per Best Shooter - gamescom 2016

Data di Uscita:Genere:PEGI:Sviluppatore:Editore:

Colonia. Ci siamo: lo sparatutto più famoso di sempre sta per tornare, come ogni anno, con una nuova veste aggiornata e riveduta. L’ambientazione del nuovo capitolo di Call of Duty è il futuro remoto, che arriverà a portare il giocatore persino attraverso l’ultima delle frontiere, lo spazio. A capo del progetto è di nuovo la leggendaria Infinity Ward, senza Zampella e soci oramai solidamente a capo di Respawn, che qualche anno fa diede i natali al primo, storico Modern Warfare.

Ed è proprio questo capitolo, uscito nel lontano 2007, che verrà incluso in veste rimasterizzata esclusivamente all’interno dell’edizione Legacy di Infinite Warfare. L’annuncio della nuova installazione di Call of Duty ha suscitato diverse polemiche e critiche anche da parte degli appassionati del brand, che rimproverano una carenza d’innovazione assieme a politiche di marketing forse un po’ troppo aggressive. A prescindere dalle scelte commerciali di Activision, è chiaro che ogni capitolo di Call Of Duty è una storia a sé stante ed ha un diverso impatto sui fan della serie.

Per questo motivo, alla Gamescom di Colonia, ci siamo avvicinati allo stand di Activision/Blizzard, consci di dover vedere con i nostri occhi il nuovo lavoro di Infinity Ward. Gli sviluppatori hanno deciso di puntare su una campagna single player dai toni più misteriosi e coinvolgenti, anche se più lenti e misurati. Ci troviamo sulla superficie di un asteroide, sul quale è stata posizionata un’installazione militare segreta. Purtroppo per noi, i contatti con questa particolare base sono stati interrotti da tempo, e dei suoi occupanti non si sa più nulla. Toccherà alla nostra squadra indagare e scoprire l’oscuro motivo che sta dietro a questo misterioso silenzio radio. Il nostro carismatico protagonista è l’intrepido capitano Reyes, un pilota reclutato dalle operazioni speciali che guiderà le forze della coalizione contro un nemico più insidioso di quanto sembri, nei letali e silenziosi ambienti dello spazio profondo.

Call of Duty Infinite Warfare

Invece che ai chiassosi ed esplosivi momenti ai quali la saga di Call of Duty ci ha abituati, ci troviamo di fronte ad una vera e propria sessione di gioco esplorativa, fatta di ambienti cupi e inquietanti, con militari protagonisti che indossano tute ambientali che ricordano quelle viste nell’Alien di Ridley Scott. Per qualche istante ci siamo dimenticati di stare guardando Infinite Warfare, e l’ambientazione ben riuscita ci aveva quasi rapito. Il doppiaggio era credibile (in lingua inglese), i dialoghi convincenti e le situazioni interessanti; insomma all’apparenza una campagna single player decisamente sopra le righe, che sembra abbia preso una direzione diversa dal solito action-no-stop che conosciamo (oramai fin troppo) bene.

Tuttavia è ancora decisamente presto per esprimere giudizi troppo affrettati, e quello che si è rivelato affascinante ad un primo sguardo potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio al day-one, specialmente pensando al pubblico al quale Call of Duty si rivolge, assuefatto dal bisogno di azione costante. Tuttavia siamo incuriositi dall’ultimo lavoro di Infinity Ward, e di carne al fuoco ce n’è tanta. Anche troppa, considerando l’attesissimo remaster di Call of Duty 4: Modern Warfare, incluso nell’edizione Legacy di Infinite Warfare e del quale abbiamo avuto un assaggio durante il tempo trascorso presso Activision.

Ci è stato infatti mostrato il leggendario livello “Shock and Awe, penultima missione del primo atto, nella quale il giocatore prende il controllo del sergente Paul Jackson, impegnato in una operazione di recupero mentre cerca di catturare il vile Khaled Al-Asad nella sua roccaforte. A parte l’impatto emotivo nel rivedere quelle iconiche scene, è chiaro che il lavoro di restauro di un pezzo da novanta come il mai dimenticato Call of Duty 4 è stato fatto con perizia, ed i risultati sono eccezionali: il gioco risulta fluido, credibile, convincente, e quel che è peggio è che la combinazione Call of Duty: Infinite Warfare e Call of Duty: Modern Warfare rappresenta una tentazione alla quale sarà difficile resistere, sia per gli appassionati che per i nostalgici.

call of duty infinite warfareAd aggiungersi all’offerta arriva l’assurda ma ben congegnata modalità Zombies in Spaceland, un mash-up caotico che sembra mescolare Left 4 Dead, Far Cry 3 Blood Dragon e Hotline Miami. In un’ambientazione uscita fuori dagli anni ’80 e che balla letteralmente a ritmo di Relax dei Frankie Goes to Hollywood, ci ritroveremo a prendere il controllo di uno dei quattro classici personaggi stereotipati dell’epoca per intraprendere un viaggio ricco di azione fra zombie e raggi laser, in compagnia di David Hasselhoff.

La modalità cooperativa ci farà prendere il controllo di uno di questi quattro aspiranti attori, che presero parte ad un provino per il solitario ed eccentrico regista Willard Wyler solo per essere trasportati all’interno di uno dei suoi film d’orrore. Bisogna unire le forze e sopravvivere prima che la bobina si esaurisca e le anime dei nostri poveri eroi siano sacrificate alle forze del male. Se tutto ciò non vi sembra abbastanza assurdo, aggiungiamo che ci sarà la possibilità di uccidere orde di zombie mentre si va sull’ottovolante, e che alcuni non morti decolleranno con dei razzi piantati (letteralmente) addosso.

La combo Infinite Warfare e Modern Warfare rappresenta una tentazione alla quale sarà difficile resistere

L’offerta proposta da Call of Duty quest’anno sembra essere decisamente variegata: un mix di azione, ambientato in un futuro remoto e dal retrogusto sci-fi che strizza l’occhiolino alla cinematicità ed alla narrazione più profonda, con battaglie spaziali ed un climax da blockbuster. Alla campagna si va ad aggiunger il frenetico multiplayer che tutti conosciamo e la rinnovata modalità zombie, così assurda e irreale da essere incredibilmente attraente. La ciliegina sulla torta è rappresentata da Modern Warfare Remastered, capolavoro senza tempo ora in veste rinnovata e ancora più attraente. Basterà questo cocktail letale a convincere i fan e la critica della bontà del lavoro di Infinity Ward? Non ci resta che aspettare il 4 novembre, quando Call Of Duty: Infinite Warfare arriverà nei negozi. Continuate a seguirci per le prossime novità.


GC2016anteprime







Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password