cyberpunk 2077 johnny silverhand

Cyberpunk 2077

Best of the Show, Best RPG, Best PC Game - E3 2018
PC PS4 Xbox One
Acquista Ora

Chi è Johnny Silverhand, il ribelle di Keanu Reeves in Cyberpunk 2077

Abbiamo una città da bruciare, Chombatta.

cyberpunk 2077 johnny silverhand

Quando Keanu Reeves è apparso sul palco di Microsoft la folla è esplosa in un boato di giubilo. E li capisco bene, anche io ho fatto quasi un balzo sulla sedia, ma per un motivo diverso: perché ho riconosciuto immediatamente il personaggio che Reeves interpreterà, ovvero il rockerboy ribelle Johnny Silverhand. Ma chi è Silverhand? E cosa è un rockerboy?

Per rispondere a queste domande devo farvi fare un salto indietro nel tempo fino alla fine degli anni ’80. I ragazzi “nerd” di quell’epoca amano dilettarsi con i videogiochi, col cinema d’azione e i giochi di ruolo: fra questi spicca Cyberpunk nella sua prima incarnazione “2013”. Questo GDR cartaceo ideato da quella leggenda di Mike Pondsmith aveva rivoluzionato il gioco di ruolo, mostrando un futuro oscuro e affascinante, illuminato da luci al neon riflesse su superfici cromate.

cyberpunk 2077 2013 2020
A sinistra la prima edizione di Cyberpunk (2013), a destra quella di Cyberpunk 2020.

Per godersi Cyberpunk bastava poco: matite, fogli, qualche dado e i manuali. Con questo “avveneristico” equipaggiamento il viaggio verso Night City diventava alla portata di tutti. Qualcuno più fortunato aveva anche le avventure, ovvero moduli “ufficiali” scritti dagli autori che guidavano i giocatori attraverso storie complesse e divertenti, ambientate nell’oscuro futuro del 2013 (!). Una delle più famose e giocate si chiamava Never Fade Away, e riguardava (pensate un po’) una rockstar anticorformista chiamata Johnny Silverhand. Caso vuole che Never Fade Away fosse anche il nome di una delle canzoni più famose di Silverhand. Vi ricorda qualcosa? No? Sicuri?

cyberpunk 2077
Il disco in mano a questo cyberpunk è proprio il singolo di Never Fade Away

Ma partiamo dal principio. Johnny è prima di tutto un rockerboy, una sorta di musicista ribelle e antiautoritario, un bardo armato di chitarra elettrica, un sovvertitore del sistema che sfida la potenza senza scrupoli delle megacorporazioni con nient’altro che la sua voce e le sue potenti note.

In Never Fade Away, avventura datata 1988, Johnny non è ancora la leggenda del rock che conosciamo, ma nonostante questo è già uno dei personaggi più carismatici dell’intera ambientazione. Pondsmith lo sa bene, e nell’edizione successiva del suo gioco, Cyberpunk 2020, Johnny Silverhand assume un ruolo ben più importante.

Johnny, un bardo armato di chitarra elettrica

Silverhand diventa il leader di una rock band, i Samurai (quelli con il simbolo Cyborg Oni che tutti amiamo insomma) ed entra nella leggenda: le sue canzoni sono ascoltate da tutti, siano essi membri di una gang di strada o droni corporativi che lavorano 12 ore al giorno. Brani come Chippin’in sono hit mondiali (e l’avete ascoltata alla fine del trailer di Cyberpunk 2077) che portano un messaggio di ribellione che sfonda ogni barriera sociale.

johnny silverhand cyberpunk 2077
Silverhand rappresentato nei manuali di Cyberpunk 2020

Ma Johnny non vuole la fama fine a sé stessa: vuole lasciare un segno, combattere contro lo strapotere delle corporazioni, e abbattere un nemico in particolare: la Arasaka Corporation, un colosso finanziario fra i più potenti (se non il più potente) al mondo. Insieme al rinnegato Morgan Blackhand, Johnny Silverhand assalta il grattacielo Arasaka a Night City per porre fine alla quarta guerra delle megacorporazioni. Lo scontro è incredibile, ma Johnny ha la peggio: il folle cyborg Adam Smasher lo colpisce a morte, e da allora di lui non si sa più nulla. Il suo sacrificio non è stato però vano: grazie al suo gesto, Spider Murphy e Morgan Blackhand hanno potuto distruggere il QG della Arasaka con una carica a demolizione nucleare. Nessuno ha mai ritrovato il suo corpo: c’è chi dice sia stato vaporizzato dall’esplosione, c’è chi dice che in fondo Johnny Silverhand sia ancora vivo e in incognito.

Le sue canzoni sono ascoltate da tutti, siano essi membri di una gang di strada o droni corporativi che lavorano 12 ore al giorno

Sono passati 57 anni dal 2020, eppure Johnny Silverhand non se ne è ancora andato davvero: i graffiti con la scritta “Where’s Johnny” si possono trovare ovunque a Night City. La sua musica è più viva che mai, e continua a ispirare i ribelli di Night City. Ma dov’è davvero Johnny Silverhand? Di sicuro è nella testa di V, protagonista di Cyberpunk 2077, che lo vede come una sorta di allucinazione olografica che compare come un’apparizione onirica nei momenti meno opportuni.

Cyberpunk 2077 Johnny Silverhand
Un graffito “Where’s Johnny?” apparso alla scorsa edizione della Gamescom.

Il legame che unisce V e Johnny non è ancora chiarissimo. Sappiamo però che Johnny Silverhand può essere scelto come “eroe dell’infanzia” di V durante la creazione del personaggio, insieme a (indovinate un po’) Morgan Blackhand stesso e Saburo Arasaka (il figlio del fondatore della Arasaka Corporation). Da questa mia analisi è chiaro che le vicende accadute nel 2020 siano di vitale importanza nel “presente” di Cyberpunk 2077, e il background di Johnny andrà a influenzare più o meno direttamente la storia di V.

Insomma, ora siete pronti e preparati: sapete chi è Johnny Silverhand, sapete perché è importante nel mondo del 2077 e sapete che Keanu Reeves, una leggenda nei media Cyberpunk (basti pensare a Matrix e Johnny Mnemonic), gli presterà volto e voce. Siete pronti a bruciare la città?

Cyberpunk 2077 uscirà su PC, PS4 e Xbox One il prossimo 16 aprile 2020.


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password