fbpx

Pimoroni annuncia 32blit, la retroconsole portatile open source

La nostalgia pare non volersi fermare.

32blit

Pimoroni, azienda specializzata anche nel produrre retroconsole e cabinati arcade (ma non solo quelli), ha lanciato recementemente una campagna sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter per la sua nuova console denominata 32blit. Questo nuovo dispositivo portatile è dotato di uno schermo IPS molto luminoso, di un processore ARM Cortex-M7 da 400 MHz, uno stick analogico, un d-pad e sopratutto un sistema operativo Open Source.

32blit

A tutti i backer del progetto Pimoroni fornirà ben ventiquattro tutorial mensili, adatti sia per i principianti che per gli utenti avanzati, mirati a insegnare la programmazione Lua e C ++. Come se tutto questo non bastasse, con 32blit si avrà accesso a molti strumenti da game developer, come mappe, più di 2.000 sprite, 100+ effetti sonori e persino 10 brani musicali. Insomma l’idea è quella di fornire uno strumento ideale per chi vuole imparare a programmare ed allo stesso tempo vedere i frutti in tempo reale.

La console può essere vostra su Kickstarter ad un prezzo di partenza fissato a 95 sterline (circa 115 euro).


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password