fbpx
Days Gone

Days Gone

PS4
Acquista Ora
7.9

Niente male

9.4

ia Utenti

Days Gone – I 10 Consigli d’oro | Guida

Come sopravvivere in Oregon

Days Gone

La post-apocalisse di Bend Studio e di Sony ci ha convinto ma non pienamente, come potete leggere nella nostra recensione. Ma una cosa è certa: la sopravvivenza non è così scontata nell’affascinante e pericoloso Oregon in cui sono ambientate le avventure di Deacon St. John. Abbiamo raccolto 10 utili consigli per rendere il vostro viaggio meno estenuante.

1 Ricaricate sempre il serbatoio prima di far esplodere una tanica

Non c’è niente di più esaltante di prendere una di quelle taniche rosse, lasciarla in un punto “trafficato” e far saltare decine di furiosi con un colpo ben assestato. Se siete incappati in un accampamento o in un presidio della NERO durante uno dei vostri viaggi, ci sono buone possibilità che abbiate consumato parte della vostra benzina: non vi costa nulla riempire il serbatoio (ed eventuali generatori delle unità mediche) prima di darvi ai fuochi d’artificio, e vi risparmierà qualche mal di testa (oltre che soldi).

2 Inutile impuntarsi: evitate le orde più che potete, almeno all’inizio

Nel primo trailer ufficiale del gioco, abbiamo visto Deacon intento a schivare centinaia di furiosi all’interno di una segheria con l’abilità di un Rambo qualsiasi. Ci arriverete anche voi a quel livello, un po’ con la pratica, un po’ sbloccando abilità che rendono più efficaci sia voi che le armi, ma non da subito. Il che significa che è inutile ostinarsi a fronteggiarne una nelle prime fasi del gioco: se vi capita di trovarne una per caso, saltate sulla vostra fida moto e correte come pazzi. Lo capirete da soli quando sarà il momento giusto.

Giochi in uscita

3 A proposito, vi conviene apprendere “Orecchio a Terra” il prima possibile

Basteranno le aree rosse sulla mappa e le urla inumane a farvi capire di essere finiti nei pressi di un’orda, prima ancora dello sciame di bestie inferocite che partirà all’inseguimento. Ma a volte sono talmente silenziose e ben nascoste da richiedere attenzione extra: con Orecchio a Terra, abilità di livello 3 della sezione Sopravvivenza, vi toglierete ogni dubbio attivando la vista da superstite. Con questa skill verranno mostrati su schermo anche i nemici coperti da muri e ostacoli, anche quelli ben nascosti in qualche container, pronti a travolgervi.

4 Preparatevi prima di ogni scontro, anche il più semplice

Incrociate un furioso nel bel mezzo del nulla, durante una delle vostre traversate: scendete dalla moto, vi preparate a dargli una bella mazzate e… puff, ecco spuntarne almeno altri 3 o 4, che vi colgono di sorpresa e vi fanno gettare alle ortiche parte della vostra sessione di gioco. Oltre a salvare frequentemente (nei pressi della moto o di un letto) – non fidatevi troppo del salvataggio automatico -, il consiglio è quello di non prendere mai a cuor leggero alcuno scontro. Contro le orde e gli accampamenti le precauzioni non sono mai troppe, ma anche un semplice 1vs1 può rivelarsi più duro del previsto. Assicuratevi di avere le armi cariche e il coltello sempre in mano.

5 Ripulite i nidi

Non è una delle solite, noiose attività secondarie: ripulire i nidi è fondamentale, principalmente perché la loro presenza vi impedisce di utilizzare il trasferimento rapido da un punto all’altro della mappa. Ma anche perché vi complicano la vita nel caso di missioni principali e non nei loro paraggi. E all’interno dei nidi appena ripuliti si trova spesso qualche oggetto utile.

6 Sfruttate al massimo ogni materiale che trovate

È da folli sprecare una benda per ripristinare 5 o 10 punti vita, d’accordo. E se vi dicessimo che un taglietto può fare la differenza tra la vita e la morte? Il punto è questo: in generale ne troverete di materiali per creare molotov, bende e quant’altro. Al contempo però, non avrete mai la certezza matematica di avere tutto quello che vi serve nella prossima missione o sezione di gioco. Da qui il consiglio di sfruttare quei rari momenti in cui troverete materiali in quantità per ricaricare tutto al massimo: create qualsiasi oggetto possibile, ricaricate le munizioni della balestra, e curatevi a tutto spiano. Difficilmente ricapiterete in quel punto esatto, perché lasciare tutte quelle primizie ai furiosi o ai predoni?

7 Il coltello è il vostro miglior amico

La tentazione di massacrare i furiosi con mazze e proiettili è fortissima, ma in Days Gone non cresce tutto sugli alberi. Il coltello, per quanto debole, è la vostra unica garanzia: è indistruttibile, poco ma sicuro. Se vi sono rimasti uno o due furiosi da eliminare, toglietegli un po’ di vita e finite il lavoro col pugnale: non sapete cosa vi aspetta da lì a breve, ed è sempre meglio avere proiettili e armi bianche a portata di mano, quindi meno le usate e rovinate, meglio è.

8 Scegliete bene su quale campo di superstiti investire le vostre energie (e i vostri soldi)

Una peculiarità di Days Gone è che non esiste una singola moneta: ogni campo di superstiti ha la sua valuta e il suo livello di rispetto, che aumentano svolgendo missioni per loro. Nel vostro peregrinare raccoglierete le taglie (ovvero le orecchie delle varie tipologie di furiosi che incontrerete) e le pelli degli animali, che potranno essere barattate in tutti i campi proprio in cambio di rispetto e soldi: il consiglio è quello di tenerli da parte fino a che non troverete il campo più adatto al vostro stile di gioco. In alcuni troverete armi migliori, in altri potenzieranno la vostra moto al massimo, e starà quindi a voi capire a chi dedicare maggiori attenzioni svolgendo più missioni, e vendere taglie e pelli per guadagnare più in fretta il necessario per potenziare l’arsenale.

9 Parcheggiate sempre a distanza di presidi NERO e orde

Vi è mai capitato di dover raccogliere la moto mentre state per fuggire da qualche furioso assetato di sangue? E quante volte siete sopravvissuti? Ecco, immaginate di doverlo fare mentre c’è un folto gruppo di nemici a circondarvi. Siete spacciati. Parcheggiando la vostra moto nei pressi di un’orda o di un presidio, rischierete di farvi circondare in un attimo. Posizionandola invece un po’ più distante, avrete il tempo di correre e guadagnare qualche secondo di scarto dai nemici, o meglio ancora, di nascondervi, per poi tornare al veicolo, rialzarlo (se serve) e fuggire senza colpo ferire.

10 Staccate sempre tutti gli altoparlanti

Nei presidi NERO vi verrà spesso chiesto di riattivare la corrente, ricaricando il generatore. Una volta premuto il tasto dell’accensione, l’energia renderà operative le porte, ma anche e soprattutto gli altoparlanti sparsi qua e là per le strutture. Il rumore, ovviamente, attirerà i furiosi nei paraggi, che si precipiteranno da voi in un attimo. Prima di riattivare un generatore sinceratevi di aver tagliato i cavi di ogni altoparlante nei paraggi. È facile dimenticarselo, quindi occhio. E nel caso in cui dovesse sfuggirvene uno, aprite immediatamente la mappa, individuatelo, e spegnete di nuovo il generatore: dovreste avere tutto il tempo di andarvi a nascondere, aspettare che i furiosi tornino nelle loro tane – sempre se il rumore li ha allertati, s’intende – e tornare a tagliare l’altoparlante rimasto. In realtà, però, potrebbe anche essere una buona strategia, quella di lasciarne uno acceso: in quel modo attirerete tutti i furiosi in un punto, dandovi così l’occasione per tendere una trappola piazzando una bomba o una bella molotov.


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2019 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Traduttore e blogger freelance, adora (s)parlare di videogiochi e musica spaccatimpani tutto il dì. Quando può suona, gioca e legge, di tutto, anche le etichette degli shampoo. Terrore dei recensori e abbassatore di voti seriale, ha brillantemente sostituito le fatture ai suoi amati boss di Dark Souls, respingendo con caparbia ossessione e gioco di scudi qualsiasi backstab della vita sociale.

Lost Password