Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11

PC PS4 Switch Xbox One
Acquista Ora
8.8

Imperdibile

Mortal Kombat 11 – I 10 Consigli d’oro | Guida

Chi ben Komincia è a metà dell'opera

Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11 è finalmente arrivato, per la felicità di ogni appassionato (e non solo). Se è la prima volta che mettete le mani su un picchiaduro della saga, o siete un pochino arrugginiti, allora i nostri 10 Consigli d’oro potrebbero davvero fare al caso vostro.

Ma non è solo questo: l’undicesima incarnazione del combattimento mortale per eccellenza cambia alcune carte in tavola, risultando molto più tecnico e ragionato, quindi occorre prepararsi al meglio prima di riuscire a diventare dei Kombattenti con la K maiuscola.

Ricordatevi che solo con l’allenamento e la dedizione si possono raggiungere traguardi inaspettati. Quindi, mettecela tutta!

1 Imparate le basi prima di gettarvi nella mischia

Il primo consiglio è quello più importante. Anche se è vero che ogni combattimento vi forgia, senza un’adeguata preparazione i vostri avversari vi faranno mangiare la polvere in men che non si dica. Per questo motivo dovrete imparare i fondamentali della lotta, e potrete farlo grazie a una studiatissima modalità tutorial, uno dei fiori all’occhiello di Mortal Kombat 11.

Dopo aver imparato alla perfezione come muovervi sul campo di battaglia, iniziate con qualche match alla difficoltà normale e alzate il livello man mano. Solo così potreste diventare formidabili.

Mortal Kombat 11

2 Sottovalutare l’avversario può essere un madornale errore

Uno degli errori più comuni quando si affronta un picchiaduro di questo stampo è quello di gettarsi a capofitto in offesa, cercando di fare più danni all’avversario senza pensare alle difese. In questo modo il rivale attaccherà combinando affondi alti e bassi alla prima vostra distrazione.

Fate dunque attenzione alle sequenze di colpi che combinano attacchi bassi e dall’alto: dovrete abbassarvi e alzarvi velocemente a seconda del caso per pararli correttamente. Un’altra buona strategia è utilizzare gli scatti all’indietro, che funzionano bene come contromosse e permettono di arretrare immediatamente dopo il recupero di una parata. Esercitatevi bene ricordandovi che non sempre il solo attacco è la miglior difesa.

3 Affinate un personaggio alla volta

Se il vostro obiettivo è quello di emergere come un vero eroe del Mortal Kombat e riuscire a sconfiggere quanti più kattivoni possibili, allora specializzatevi con un personaggio per volta. Il consiglio è quello di provarli tutti almeno una volta: quando avrete trovato colui (o colei) che più si avvicina al vostro stile di gioco iniziate a perfezionarlo, partendo proprio dal tutorial specifico del personaggio nell’apposito menù.

Quando avrete preso dimestichezza con il vostro alter ego, e non getterete la spugna alle prime difficoltà, sarete ricompensati con tanta soddisfazione.

4 Personalizzate il kombattente in base al vostro stile di gioco

Mortal Kombat 11, rispetto al precedente capitolo, offre la possibilità di poter settare abilità specifiche a ogni personaggio. Quando inizierete a prendere dimestichezza con l’eroe (o antieroe) che avrete scelto, non dimenticate di dare sempre un’occhiata alla personalizzazione: in questo modo potrete combinare tecniche sempre diverse o semplicemente più in linea con le vostre strategie.

Inoltre, ogni pezzo dell’attrezzatura può essere migliorato grazie a particolari gemme da incastonare negli incavi, che potrete sbloccare all’interno della Kripta o nelle Torri delle Sfide. È doveroso specificare però che i vari “potenziamenti” vengono elargiti in modo casuale nella citata Kripta, quindi armatevi di tanta pazienza e mettete da parte un bel gruzzoletto di monete di gioco.

Mortal Kombat 11

5 I look sgargianti sono altresì importanti

È vero che padroneggiare un personaggio estremamente impavido e letale è fondamentale, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Per questo motivo non dimenticate di “abbellire” il vostro guerriero con look decisamente sgargianti, così da essere molto cool quando vi batterete per la gloria immortale (e Johnny Cage questo lo sa molto bene).

6 Fai una gita fuori porta nell’isola di Shang Tsung

In Mortal Kombat 11 la Kripta è un luogo completamente esplorabile che vi elargirà enormi tesori qualora siate disposti a pagare un dazio non sempre giusto. Dietro il corrispettivo in gettoni potrete aprire casse del tesoro, che conterranno al loro interno in modo completamente casuale, nuovi accessori della personalizzazione, modificatori per le torri, bozzetti e altri extra.

Inoltre, è presente anche una forgia, che vi permette di combinare tre oggetti per creare qualcosa di nuovo e molto succoso (ma prima dovrete scoprire una ricetta). Visitate spesso la Kripta, perché per sbloccare il possibile ci vorrà molto tempo, ma il premio alle vostre fatiche sarà ben ricompensato.

Mortal Kombat 11

7 Le battaglie IA hanno una loro valenza

La creazione del personaggio non è utile solo per creare un combattente in linea con il vostro stile di gioco, ma servirà anche per generare squadre controllate dalla CPU da far scontrare con quelle degli altri giocatori. In pratica potrete creare due dream team, offensivo e difensivo, settando determinati parametri ai guerrieri. Mandarli in avanscoperta vi permetterà di ottenere ricompense niente male che potrete utilizzare in gioco.

Spendere un po’ di tempo in questa modalità può essere davvero un surplus.

8 Il Fatal Blow potrebbe influire positivamente sul match

In questa undicesima incarnazione è stato inserito il Fatal Blow, l’attacco più potente del gioco che può essere scagliato solo quando la salute del personaggio scende al di sotto del 30%. Saperlo utilizzare nel modo giusto può essere davvero vantaggioso, perché potrebbe ribaltare le sorti dell’incontro.

Considerate però che può essere parato, quindi il vostro avversario sicuramente si aspetterà che lo usiate: cercate di combinarlo in un serie di attacchi ben pensati, altrimenti lo sprecherete. Se il Fatal Blow va a segno, potrete eseguirlo una sola volta per match. Se invece viene parato o manca il bersaglio, dovrete attendere un pochino per poterlo utilizzare di nuovo.

9 L’utilizzo dei modificatori è determinante nelle Torri del tempo

Un altro gradito ritorno è rappresentato dalle Torri del tempo, un luogo in cui potrete disputare un gran numero di match che vi elargiranno ricompense da leccarsi i baffi. La difficoltà qui è superiore alla norma, poiché i vari kattivoni saranno potenziati e utilizzeranno dei vantaggi per farvi cadere a terra il più velocemente possibile.

Una buona soluzione è quella di utilizzare i modificatori, ovvero dei vantaggi di diversa natura che potrete ottenere nella Kripta, settabili o per un singolo scontro o per una Torre intera. Riuscire a vincere senza di essi, soprattutto a livelli di difficoltà più alti, potrebbe essere (quasi) una missione impossibile.

Mortal Kombat 11

10 Fatality, Brutality e Mercy: La pietà esiste in MK11?

Parliamoci francamente: che Mortal Kombat sarebbe senza le iconiche Fatality? Terminare un match senza fare pezzettini dell’avversario non è poi così divertente. Fatelo quante più volte potete, poiché nelle torri farà aumentare il vostro moltiplicatore del punteggio.

Potrete anche optare per una Brutality (il menù di pausa vi spiega come effettuarla) o avere pietà (apparentemente?) dell’oppositore. Sbizzarritevi a più non posso e ne vedrete delle belle.

Mortal Kombat 11


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2019 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password