fbpx

I giocatori omaggiano Notre-Dame in Assassin’s Creed: Unity dopo l’incendio

Un omaggio simbolico ad un patrimonio perduto

I giocatori omaggiano Notre-Dame in Assassin’s Creed: Unity dopo l’incendio

La notizia del momento sicuramente è il terrificante incendio che ha praticamente distrutto la storia cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

Potremmo discutere per ore sul patrimonio storico culturale che è andato letteralmente in fumo, ma di discussioni del genere ne sono già state fatte tante e da gente molto più preparata.

Non serve essere tuttavia degli esperti di arte o chissà chi per fare un piccolo omaggio simbolico ad un monumento che, in un modo o nell’altro, ha toccato le vite di tutti in maniera piùo meno diretta, videogiocatori inclusi.

Proprio i videogiocatori in queste ore stanno rispolverando Assassin’s Creed: Unity, capitolo della serie ambientato proprio a Parigi dove naturalmente è presente (ed esplorabile) la cattedrale di Notre-Dame.

La ricostruzione digitale dell’edificio è stata una delle sfide più ardue, tanto che Ubisoft aveva rivelato come ci fossero voluti due anni di studi e lavori solo per ricreare Notre-Dame, e su twitter stanno circolando tantissime clip in cui i giocatori sono tornati a vestire i panni di Arno solo per ammirare nuovamente la cattedrale.

Considerata l’enorme fedeltà nella riproduzione chissà poi se Ubisoft possa davvero dare una mano con i lavori di restauro una volta che la situazione si sarà placata, nel frattempo varrebbe la pena conservare una copia di Unity anche solo per il ricordo di Notre-Dame.


Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password