fbpx

Arriva Gravastar, lo speaker “alieno” che conquisterà la vostra scrivania

Tranquilli, non si muove. Forse.

Gravastar

Quando ho visto per la prima volta Gravastar ho pensato che fosse uscito direttamente da Starcraft o da qualche film cyberpunk di serie B. L’aspetto a “tripode” è giustificato dagli ingegneri di Zoeao come necessario per la stabilità e il giusto direzionamento dei suoni; inoltre, l’intera scocca di Gravastar è smontabile, customizzabile e rimpiazzabile, in modo da offrire un’alta personalizzazione al suo utente.

La scocca metallica ristretta contribuisce a direzionale il suono, il volume viene controllato da un’interfaccia touch posizionata sulla parte superiore del dispositivo mentre le luci a LED danno allo speaker un tono davvero futuristico. Gravastar non è però solo luci e apparenza: Zoeao ha diviso speaker e subwoofer in modo da dare prestazioni audio cristalline e prive di distorsioni. Questo ninnolo incorpora la tecnologia bluetooth 5.0 e una batteria che garantisce (stando alle parole del produttore) almeno 30 ore di ascolto. Esiste anche la possibiltà di mettere “in pair” due speaker per ottenere un suono stereo potente e definito.

GravastarInsomma, uno speaker bluetooth dall’aspetto minaccioso e futuristico, ma dalle prestazioni decisamente interessanti. Purtroppo per noi Gravastar non è ancora acquistabile, ma sarà presto finanziabile sulla piattaforma di crowdfunding indiegogo. Trovate qui il link alla campagna, in caso siate interessati a farvi invadere dal piccolo speaker alieno di Zoeao.

gravastar


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password